CF > Trasferta d’oro per il Volley Terracina che espugna Sant’Elia e riconquista la vetta della classifica

Michela Sciscione 14-11-2011

SANT’ELIA FIUME RAPIDO – VOLLEY TERRACINA  1-3 
(25-19; 11-25; 19-25; 20-25)

SANT’ELIA: Mariani, D’Agostino, Di Nardi, Fusaro, Mancini, Milana, Torrice, Umbaldo, Vallone, Wychowanek. Libero: Angione. 1° Allenatore: Vizzaccaro; 2° Allenatore: Savona
VOLLEY TERRACINA: Marchesini, Abbracciante, Bertiè, La Rocca, Matrullo F., Matrullo R., Pannozzo, Ruggeri, Sciscione, Tomassi, Verona. Liberi: Luciani, Iacovacci. 1° Allenatore: Pesce; 2° Allenatore: Rigoni

Continua la striscia positiva del Volley Terracina che impiega due ore di gioco per fare suo anche il match sul difficile paquet del Sant’Elia. Una vittoria importante per la squadra ospite che torna in cima alla classifica nonostante i tre punti di penalità toltigli a causa di un errore societario. A scendere in campo tra le file del Terracina una formazione ancora una volta rivisitata rispetto alle gare sin ora disputate: da segnalare, infatti, il ritorno in campo del libero Luciani e della centrale La Rocca (ottime le loro prestazioni), entrambe ferme per un intervento alla spalla, e la buona partita giocata dalla Matrullo, chiamata ancora a sostituire la Bertiè, costretta alla panchina causa infortunio al quadricipite.
Parte in assoluto equilibrio il primo set: entrambe le compagini si studiano nel tentativo di prendere le misure in campo. Le alti percentuali in ricezione delle atlete di casa permettono loro un gioco piuttosto veloce  e smarcante che mette non poche volte sotto scacco la seconda linea ospite (17-16). Segue una fase calante per il Volley Terracina che rinuncia a qualche pallone di troppo in difesa concedendo non pochi spazi alle ragazze in divisa bianco-nera. Wychowanek e compagne, dunque, non devono far altro che approfittare del blackout delle avversarie  per chiudere il primo parziale sul punteggio di 25-19.
Tutt’altra musica nel secondo set: al rientro in campo, infatti, le ragazze di coach Pesce cambiano spirito e non danno alle avversarie neppure il tempo di reagire alla loro furia (14-9). Brave le atlete ospiti a mettere i bastoni tra le ruote alla ricezione avversaria, nonché togliere alla regista del Sant’Elia i suoi punti di riferimento.  La formazione terracinese sembra non  dare tregua alla difesa di casa:  Verona sale in cattedra e con una serie di pallonetti manda in bambola la seconda linea casalinga. Ad aggravare il caos nella metà campo di Mariani e compagne ci pensa, poi, il ficcante servizio di Pannozzo che con due ace consecutivi porta la sua squadra a chiudere il secondo parziale sul punteggio di 11-25.
Nel terzo set le ragazze di coach Vizzaccaro ritrovano la concentrazione, non basta però a placare la grinta della formazione ospite: le atlete in divisa nero-oro, infatti, prendono le misure a muro e riescono ad arginare gli attacchi dell’alta banda del Sant’Elia (13-18). Più reattivo in fase difensiva, il Volley Terracina riesce a concretizzare molte più azioni rispetto al primo set causando non pochi problemi alla seconda linea di casa che continua comunque a lottare su ogni pallone. L’ottima prestazione di Angione e l’implacabile tifoseria tengono vive le speranze del Sant’Elia che, però, si arrende al diagonale stretto della Marchesini e esce sconfitta dal terzo parziale sul punteggio di 19-25.
Il quarto set segue la falsa riga di quello precedente: il Volley Terracina continua a cavalcare l’onda dell’entusiasmo mettendo sotto scacco la buona coordinazione muro-difesa che le avversarie avevano messo in luce nel primo parziale (11-12). Dal canto loro, Wychowanek e compagne non ci stanno a regalare la vittoria, per di più in casa, senza accennare neppure a un tentativo di reazione. Le atlete di casa, dunque, si giocano il tutto per tutto: il Terracina soffre in ricezione e fatica a trovare il punto nella metà campo avversaria che sembra non avere più spazi vuoti (17-19). Del resto, la squadra di patron Iannarilli vuole sbrigare in fretta la pratica Sant’Elia e, brava a giocare con le mani del muro avversario, si aggiudica il match sul punteggio di 20-25).
Una vera e propria prova corale, dunque,  quella messa in campo dal Volley Terracina che ha dimostrato di saper uscire insieme dai momenti di difficoltà e adattarsi, senza troppi traumi, ad una squadra di tutto rispetto che, eccezion fatta per il secondo set, non ha mai smesso di crederci.

Articoli correlati:

  1. CF > Trasferta d’oro per il Volley Terracina che espugna Sant’Elia e riconquista la vetta della classifica
  2. CFB > Il Volley Terracina espugna Zagarolo in quattro set
  3. Coppa Lazio> Il Volley Terracina espugna Zagarolo
  4. CF> Zagarolo espugna Terracina. E’ finale Play-off!
  5. CF> Neanche il Don Orione riesce a fermare il Volley Terracina

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002