Superlega> Ninfa: il ritorno di Daniele Sottile

Si è tenuta la Conferenza Stampa di Presentazione di Daniele Sottile presso la sede sociale, a fare gli onori di casa il presidente Gianrio Falivene.
Gianrio Falivene: “ritengo sia necessario parlare di Daniele Sottile specialmente per fare chiarezze su alcune cose che sono state dette. In questi mesi non ci sono mai stati contatti con Daniele, perché avevamo capito che non era il momento. La separazione di quest’estate è stata dovuta a situazioni mal gestite a fine anno. Oggi Daniele è qui con noi. Con Milano ci sono dei rapporti di cordialità estrema ed è stata una normale situazione di mercato. Dante ha lavorato bene in questi mesi e va un ringraziamento. Questa mossa è stata fatta solo per Sottile, nessun altro palleggiatore ci avrebbe portato a questa scelta”.
Daniele Sottile: “Per il rapporto con la città e con i tifosi non sarei mai andato via da Latina. Sono qui per parlare di pallavolo e questa è la cosa più importante. Casa mia e della mia famiglia sta a Latina. Ritrovo Camillo Placì che mi ha “scoperto”. Pian piano bisogna riprendere le redini del gioco, anche se non c’è moltissimo tempo, ma c’è l’entusiasmo per farlo. Devo inserirmi più in fretta possibile. Trovo una squadra ben organizzata. I ragazzi stanno facendo bene con una posizione di classifica buona a ridosso del gruppo delle cinque. Credo che ci sarà battaglia per i porti a ridosso del gruppo delle big. Latina è la prima a muro e questo significa che si sta lavorando bene. Con Piacenza sarà una partita importantissima”.

Ufficio Stampa

Articoli correlati:

  1. Superlega> Sottile torna a Latina
  2. World Cup maschile – Daniele Sottile: “Siamo carichi cercheremo di portare a casa la qualificazione”
  3. Superlega> Ninfa torna la PalaBianchini ospitando Milano
  4. Superlega> Latina, tutto pronto per la gara di ritorno di domenica
  5. Superlega> Ninfa passa al tiebreak a Milano

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002