Giovanile> Cv Volley-VBC Viterbo: binomio vincente in collaborazione per il “Progetto Sì”

Una novità fresca e totalmente al giovanile è entrata in casa Cv Volley: il progetto “Volley Si”.
“Volley Sì” è un progetto che permetterà ad alcune talentuose ragazze in età under 14 del vivaio rosso nero di giocare in collaborazione con altre ragazze del VBC Viterbo. A partecipare a questa positiva iniziativa sono state convocate cinque ragazze targate Cv Volley: Francesca Catanesi, Vittoria De Benedictis, Sara Foschi, Chiara Spuri ed Elis Spalletta. Sotto l’ala del team manager Carlo Gasparri e dei coach Iacopo Iacovacci, allenatore federale di terzo grado del VBC Viterbo, ed Evelin Guanà, coach di casa Cv Volley, le ragazze del “Volley Sì” affronteranno uno splendido viaggio alzando di un po’ l’asticella dell’esperienza misurandosi con altre squadre già proiettate ed inserite in un contesto di pallavolo regionale.

“Sabato 6 ottobre abbiamo disputato la prima amichevole della stagione e devo ammettere che è stata una prima prova molto positiva, anche se l’esito della gara apparentemente non conferma l’effettiva bravura della squadra- afferma Evelin Guanà- le ragazze essendo un gruppo misto devono ancora amalgarmasi, non avevano mai giocato insieme prima di sabato. Ci sono stati dei momenti di difficoltà, però nel globale la squadra è andata veramente bene, sono state determinatissime fino all’ultimo punto. Iacopo ha dato a tutte l’opportunità di giocare ed esprimersi in campo. Sono convinta che questo sarà un esperimento molto positivo ed efficacie per la crescita di tutte le ragazze coinvolte.”

A.S.D. Civitavecchia Volley
Sara Sansone
Addetto Stampa

Articoli correlati:

  1. Giovanile> Cv Volley: tra progetto Coni e Torneo Favretto
  2. Giovanile> Cv Volley: settimana dolce amara
  3. Giovanile> Torneo di Viterbo: il Volley Terracina sul podio
  4. Giovanile> Un successo dopo l’altro in casa Cv Volley
  5. Giovanile> Weekend in casa Cv Volley

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002