Le squadre della SuperLega Credem Banca

BCC CASTELLANA GROTTE. Alla quarta partecipazione in SuperLega, la seconda consecutiva, la New Mater si presenta con un roster in gran parte rivoluzionato. Tre le conferme: il libero Cavaccini, il centrale De Togni e il secondo libero Pace. L’arrivo in panchina di Paolo Tofoli spinge il Club a lottare per la salvezza, ma con l’intento di giocarsi tutte le gare. Diagonale in mano a due atleti di ritorno in Italia: Falaschi (nella Società che lo aveva lanciato in A1) e Renan Buiatti (ex Monza e Ravenna); in banda la stella della nazionale iraniana Mirzajanpour e il polacco Wlodarczyk, che raccoglie l’eredità del connazionale Hebda. Al centro, oltre a De Togni e al nuovo arrivato Scopelliti, c’è l’altro colpo di mercato, Aidan Zingel, reduce dal ciclo a Verona e dall’annata a Trento. A supporto atleti pronti a mettersi alla prova. Il russo Kruzhkov ha il ruolo di vice Renan, il centrale Agrusti arriva dal settore giovanile, il brasiliano Studzinski e il figlio d’arte Kovac, erede dell’attuale coach della Slovenia, supportano il reparto schiacciatori al loro debutto nel Campionato Italiano. Il secondo alzatore è l’esperto Quartarone (ex Taranto).

CUCINE LUBE CIVITANOVA. Dopo la collezione di argenti della passata stagione, il collettivo di Giampaolo Medei, forte del lavoro in fase di mercato, lancia un segnale forte alle avversarie. L’imprevedibilità di Bruno Mossa De Rezende al palleggio e la potenza di Yoandy Leal e Robertlandy Simon, con quest’ultimo che nella prima fase della stagione giocherà da opposto, rendono il team biancorosso ancor più solido. La società cuciniera, tornata al libero italiano con l’ingaggio di Fabio Balaso, si è fatta trovare pronta davanti all’infortunio del canadese Ryley Barnes aggregando al gruppo Brenden Sander, fratello minore dell’ex Lube, Taylor. Fondamentali le conferme di Osmany Juantorena in banda, Tsvetan Sokolov opposto, Dragan Stankovic ed Enrico Cester al centro, reparto chiuso con il ritorno di Enrico Diamantini. Completano l’organico il regista della Nazionale Belga Stijn D’Hulst, lo schiacciatore Jacopo Massari che torna così in un top Club, l’opposto e figlio d’arte Diego Cantagalli, il secondo libero Andrea Marchisio, altra conferma.

TOP VOLLEY LATINA. Il Club pontino riparte con la conferma di cinque giocatori rispetto alla passata stagione: il capitano Daniele Sottile, medaglia d’argento alle Olimpiadi di Rio 2016, la coppia dei centrali Carmelo Gitto e Andrea Rossi, il palleggiatore taiwanese Pei Huang e il giovane libero di Latina Louis Caccioppola, che arriva dal settore giovanile della Top Volley Latina. Il coach Lorenzo Tubertini, anche lui nuovo, può contare su una squadra profondamente rinnovata e con l’innesto di giocatori che potranno spingere il gruppo verso i traguardi che la società s’è imposta. Così dal mercato sono arrivati gli schiacciatori Simone Parodi, medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Londra 2012, Ezequiel Palacios (vincitore della Pan American Cup con la sua argentina) e il francese Swan Ngapeth. Gli opposti sono Toncek Stern, reduce dal Mondiale con la Slovenia, e lo slovacco Filip Gavenda, al centro è arrivato Rocco Barone (da Monza) mentre il libero è Federico Tosi (da Modena). Per la Top Volley Latina inizia così la stagione numero 47 della sua storia ininterrotta.

POWERVOLLEY REVIVRE AXOPOWER MILANO. La società meneghina è pronta a disputare la quinta stagione consecutiva nel massimo Campionato di SuperLega Credem Banca. L’impegno profuso dal Presidente Lucio Fusaro, insieme alla dirigenza, è stato notevole per poter allestire una squadra competitiva da consegnare al coach Andrea Giani per cercare di migliorare il piazzamento che la società milanese ha conquistato nella stagione 2017/18 (sesto posto e accesso ai Play Off Scudetto). Il roster allestito è il secondo più giovane della SuperLega per età media e ha visto l’innesto di nove nuovi atleti. Fondamentale è stata la conferma del capitano Matteo Piano che, insieme a Nimir Abdel Aziz e Riccardo Sbertoli, rappresenta lo zoccolo duro della squadra. Tra le novità più importanti l’arrivo in banda di Clevenot e Pesaresi in seconda linea. Le componenti per una stagione sorprendente ci sono tutte e rispecchiano la volontà della Società di stupire in campo, ma anche di operare tramite progetti sociali sul territorio milanese, soprattutto quando la squadra approderà al PalaLido.

AZIMUT LEO SHOES MODENA. Nel corso di un mercato caratterizzato dal via vai di fuoriclasse, il Club emiliano ha aperto i giochi con un “top player della panchina”, Julio Velasco, tornato dopo i trionfi di fine anni ’80 per dare lustro a un ambiente affamato di vittorie. Il team 2018/19 vanta una diagonale nuova di zecca con lo statunitense Micah Christenson al palleggio e il finalizzatore Ivan Zaytsev. Ritocchi in tutti i reparti. Per tamponare il possibile calo di personalità in banda dopo l’addio di Ngapeth, al fianco di Tine Urnaut ecco Denis Kaliberda col suo bagaglio di carisma. Con loro l’emergente polacco classe ‘94 Bartosz Bednorz e il prospetto classe ‘96 Marco Pierotti, ex Bergamo. Giulio Pinali, jolly classe ‘97, all’occorrenza è opposto o laterale. Al centro scelto l’ex Sir Simone Anzani per supportare i block a stelle e strisce di Maxwell Holt e quelli italianissimi di Daniele Mazzone. A farsi le ossa nel reparto è arrivato l’olandese Luuc Van der Ent, classe ‘98. Padrone della seconda linea è rimasto il libero Salvatore Rossini. Nuovi il regista olandese Keemink Wessel e il libero Lorenzo Benvenuti, reduce dal triennio in B. Riconfermato l’alzatore Jennings Francisckovic, terzo “yankee” in squadra. Un buon mix che ha già dato i primi frutti con la vittoria della Del Monte® Supercoppa.

VERO VOLLEY MONZA. Quinta partecipazione consecutiva al Campionato di SuperLega Credem Banca per la prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley, pronta a inseguire nuovi traguardi in una stagione ricca di novità. I monzesi giocheranno in Europa per la prima volta grazie alla qualificazione alla Challenge Cup, arrivata con la vittoria dei Play Off Challenge contro Padova. La formazione del nuovo tecnico Fabio Soli si è posta degli obiettivi: rientrare dopo un anno di assenza nei Play Off Scudetto, migliorare il cammino nella Del Monte® Coppa Italia, interrotto nelle ultime due stagioni da Trento, e fare buoni risultati in Coppa. Per farlo i lombardi hanno costruito un roster importante. In diagonale ci sono l’alzatore Orduna e l’opposto Ghafour, chiamato a sostituire l’infortunato Buchegger. Centralmente, ai confermati Beretta e Buti, si è aggiunto il prezioso arrivo del talento bulgaro Yosifov. A una batteria di schiacciatori giovani ma già determinanti come Plotnytskyi e Dzavoronok, la realtà brianzola ha affiancato gli esperti Botto e Galliani, rientrato in estate, rinnovando la fiducia al libero Rizzo. Giannotti come opposto, Calligaro come palleggiatore, Arasomwan come centrale e Picchio come libero, saranno pronti a dare manforte ai loro compagni in un’annata sportiva che si presenta lunga e ricca di insidie ma allo stesso tempo stimolante.

KIOENE PADOVA. Inizia con nuove ambizioni la stagione 2018/19 della Kioene Padova. Dopo aver perso la finale di Play Off Challenge contro Monza, i bianconeri ripartono con l’obiettivo di centrare i Play Off Scudetto, traguardo sfumato di un soffio lo scorso anno. Ben 8 le conferme rispetto al roster della stagione 2017/18, con 7 atleti veneti sui 13 totali e un’età media di 25 anni. Capitanata dal palleggiatore Dragan Travica, la compagine guidata da coach Valerio Baldovin può contare sull’importante conferma dell’atleta Azzurro Luigi Randazzo e sul ritorno in Italia dell’opposto portoricano Maurice Torres, che in passato indossò le maglie di Latina, Molfetta e Ravenna. Confermato in blocco il reparto dei centrali, con Alberto Polo pronto a disputare una nuova stagione da protagonista dopo aver ricevuto il premio “Gianfranco Badiali” come miglior giocatore Under 23 nel 2017/18. Non mancano però le consuete scommesse, con l’esordio in Italia del giovane libero argentino Santiago Danani e dello schiacciatore francese Yacine Louati. Niccolò Bassanello ed Enrico Lazzaretto testimoniano inoltre l’attenzione della Società nei confronti del settore giovanile, che negli anni ha permesso a numerosi atleti di poter recitare un ruolo importante in SuperLega. Questo grazie al progetto #RoadTo2020, che prevede una progressiva crescita della Società in tutti i suoi ambiti.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA. L’obiettivo è difendere i titoli tricolore. Dopo il “triplete” Supercoppa-Coppa Italia-Scudetto dello scorso anno, gli uomini del presidente Sirci e del confermato tecnico Lorenzo Bernardi vanno a caccia di conferme. Lo fanno con la spinta del caloroso pubblico del Pala Barton e con lo zoccolo duro dei confermati: Luciano De Cecco in cabina di regia, Aleksandar Atanasijevic opposto, Marko Podrascanin e Fabio Ricci al centro, Alexander Berger e Dore della Lunga schiacciatori e Massimo Colaci ben saldo a comandare la seconda linea. Le novità più importanti arrivano in posto quattro, dove il lavoro della Società e del direttore sportivo Stefano Recine hanno portato a vestire in bianconero il martello della nazionale italiana Filippo Lanza (da Trento) e l’asso polacco di passaporto cubano Wilfredo Leon Venero, venticinquenne reduce da quattro stagioni costellate di vittorie a Kazan. A completare il reparto dei centrali e quello dei liberi due giovani classe ’97 provenienti da Milano come Gianluca Galassi e Alessandro Piccinelli, mentre a formare la seconda diagonale di posto due sono gli altri nuovi acquisti Jonah Seif (regista statunitense proveniente da due stagioni in Polonia con la maglia del Bedzin) e Sjoerd Hoogendoord (opposto olandese protagonista in serie A2 nelle ultime tre stagioni con le maglie di Sora e Bergamo).

CONSAR RAVENNA. Il Porto Robur Costa si appresta a disputare l’ottavo Campionato di fila in SuperLega con l’obiettivo di una salvezza tranquilla dopo aver archiviato la migliore delle sue stagioni nel massimo torneo, con la conquista dei Play Off in cui ha dato del filo da torcere a Perugia (poi scudettata), e con il successo in Challenge Cup. Tante le novità, a partire dal main sponsor (il Consar, che si è legato al Club per tre anni), per proseguire con l’allenatore fino al roster. Via Soli, al suo posto in panchina Gianluca Graziosi, proveniente dalla scuola falconarese di Marco Paolini che, dopo una lunga gavetta, due campionati di A2 vinti, l’oro ai Giochi del Mediterraneo con la nazionale B, e cinque titoli giovanili di categoria ottenuti, può giocarsi le sue carte nella grande ribalta. L’organico punta sul mix tra giocatori esperti e giovani prospetti di talento, come Argenta, Lavia e Russo, che rappresentano il futuro del volley nazionale, o come Rychlicki e Smidl, pronti a sostenere il loro primo impatto con il Campionato Italiano. Solo quattro i confermati: gli schiacciatori Raffaelli e Poglajen, rispettivamente al terzo e secondo anno, e i liberi Goi, bandiera del club in virtù dei 5 anni di militanza, e Marchini, alla terza stagione con Ravenna. Per il resto spazio all’esperienza di Elia, Saitta e Verhees, che la massima serie la conoscono come le loro tasche, e di Di Tommaso, che debutta in SuperLega a 36 anni. Un mix di talenti con ambizioni da outsider su cui il dg Bonitta punta molto.

EMMA VILLAS SIENA. Il sodalizio toscano si appresta a vivere la sua prima stagione in SuperLega Credem Banca: in panchina siede l’artefice della cavalcata trionfale nel Campionato di Serie A2, l’argentino Juan Manuel Cichello. Dallo scorso torneo sono rimasti gli schiacciatori Filippo Vedovotto e Michele Fedrizzi, il centrale Vincenzo Spadavecchia e il libero Andrea Giovi. Nuovi arrivi in cabina di regia: l’iraniano Saeid Marouf, che in estate ha conquistato con la sua Nazionale il titolo di campione asiatico e ha vissuto l’avventura dei Mondiali, e con lui c’è l’argentino Matias Giraudo. Sono nuovi anche gli opposti: il cubano Fernando Hernandez, già visto in Italia a Molfetta e a Piacenza, e il giovane argentino German Johansen. In banda a Fedrizzi e Vedovotto si sono aggiunti Gabriele Maruotti e il giapponese Yuki Ishikawa. Entrambi arrivano da Latina e in estate hanno giocato i Mondiali. Al centro l’Emma Villas Siena dispone, oltre che di Spadavecchia, anche dell’esperienza dell’ucraino Jurij Gladyr e dell’esuberanza dei giovani Andrea Mattei, arrivato da Sora, e Lorenzo Cortesia, 19enne che nella scorsa stagione militava nel Club Italia. In seconda linea a difendere c’è Andrea Giovi.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA. Terzo anno in SuperLega: dopo l’esordio in avanscoperta, e l’annata per ambientarsi, arriva il momento in cui occorre alzare l’asticella per confermare la Serie. Il Club ha proseguito con coerenza e determinazione il progetto dello scorso anno, componendo una squadra giovane e di talento. Accanto alle conferme importanti di Petkovic, miglior realizzatore assoluto della passata stagione, di Caneschi, Nielsen, Mauti, Fey, Marrazzo e Mauti, tutti giovani in crescita su cui Sora ha deciso di puntare, si sono aggiunti pari età importanti come Joao Rafael, giocatore completo che si è distinto lo scorso anno nella Superliga Brasiliana, Di Martino, centrale talentuoso proveniente da Piacenza, Esposito e Bonami, atleti di sicuro avvenire saliti dalla Serie A2, Kedzierski e Raviak, che hanno ben figurato nel Campionato Polacco, e infine il giovanissimo talento di casa, Farina. Al timone della squadra uno staff già collaudato: Barbiero e Colucci alla guida tecnica, Frasca scout man, Paone preparatore fisico, Duro fisioterapista.

ITAS TRENTINO. Il ritorno di Itas nella denominazione ufficiale è solo la principale delle tante novità proposte da Trentino Volley per la sua diciannovesima stagione di attività. Rispetto alla precedente la rosa è stata modificata per otto tredicesimi con l’obiettivo di diventare ancora più competitiva e cambiare pelle anche dal punto di vista del gioco. A rinforzare la seconda linea è arrivato il miglior libero del mondo, il francese Grebennikov, prelevato da Civitanova assieme al centrale azzurro Candellaro, mentre a rete si potrà contare anche sulle qualità del campione d’Italia Russell in posto 4 e del serbo Lisinac (alla prima stagione in SuperLega Credem) in posto 3. Partito Lanza, i punti fermi sono il regista Giannelli (promosso capitano), il mancino Kovacevic e l’opposto Vettori, a cui è stato affiancato nel ruolo il rientrante Nelli. Angelo Lorenzetti, per la terza stagione alle redini dei gialloblù, potrà contare anche su altri elementi di valore per la panchina come Daldello e Van Garderen, in un’annata in cui ce ne sarà assolutamente bisogno: il Club sarà particolarmente impegnato anche a livello internazionale, disputando CEV Cup e Mondiale per Club.

CALZEDONIA VERONA. Anche quest’anno, il Club gialloblù del Presidente Stefano Magrini torna con rinnovate ambizioni per il Campionato di SuperLega Credem Banca. Dopo le importanti annate recenti che hanno portato i gialloblù a conquistate la Challenge Cup nella stagione 2015/16 e a piazzarsi per due anni di seguito quinti al termine della Regular Season, disputando poi i Play Off fino ai Quarti di Finale, la Calzedonia Verona, guidata ancora da coach Grbic, ha condotto un mercato estivo nel segno della crescita e della valorizzazione dei giovani talenti. Fra i nuovi arrivi figurano diversi giocatori che hanno disputato il Mondiale a settembre. A cominciare da Stephen Boyer, opposto francese classe ‘96, un talento cristallino apprezzato in tutto il mondo pallavolistico. E poi, l’argentino Sebastiàn Solé e la giovane promessa Morteza Sharifi, il secondo giocatore iraniano del gruppo gialloblù dopo Javad Manavi. A dare un grande impulso in termini di esperienza, invece, è arrivato Cristian Savani, che affiancherà capitan Birarelli nel ruolo di “senatore”. Calzedonia Verona si prepara così a vivere un’altra stagione da protagonista in SuperLega.

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA. Dodicesimo Campionato nella massima serie pallavolistica italiana. Dopo l’ultima difficile stagione, il Presidente Pippo Callipo ha dato un volto nuovo alla dirigenza puntando su un nome di esperienza come il Prof. Nico Agricola. Al tecnico abruzzese, oltre al ruolo di responsabile tecnico della prima squadra, è stato affidata anche la direzione del settore giovanile. Novità anche nel ruolo di Direttore Sportivo con l’arrivo di Ninni De Nicolo. La nuova triade giallorossa ha deciso di puntare sul giovane coach vibonese Antonio Valentini nel ruolo di primo allenatore, mentre sul mercato si è costruita una squadra giovane con la voglia di dimostrare il proprio valore. Marra e Mengozzi sono gli atleti più esperti di un gruppo che vede Zhukouski al palleggio e il marocchino Al Hachdadi (top-scorer dell’ultima regular season del campionato francese) nel ruolo di opposto. Al centro, oltre a Mengozzi, ecco l’esuberanza di Vitelli, Presta, oltre al baby Focosi (classe 2000). Tutta straniera la composizione della batteria dei posti 4, con il ritorno di Barreto Silva e gli arrivi di Skrimov, Lopez e del tedesco Strohbach. A completare la rosa, il palleggiatore Marsili, l’opposto polacco Domagala e il libero Cappio.

Le squadre della Serie A2 Credem Banca

AURISPA ALESSANO. Quinta stagione in Serie A2 per la Pallavolo Azzurra Alessano, che per il tredicesimo anno consecutivo sarà “targata” Aurispa. La società in estate ha effettuato una nuova rivoluzione, confermando i soli Tomassetti e Cordano, oltre agli emergenti del proprio vivaio Morciano e Russo. Sono arrivati tanti giovani tra cui Leoni, Onwuelo, Lucarelli e Bruno, oltre ai due stranieri Kaio (Brasile) e Dronic (Slovenia). La Società ha deciso di puntare su un roster dall’età anagrafica molto bassa, con tanti debuttanti nella categoria, ma allo stesso tempo con tanta voglia di imporsi. Un occhio di riguardo lo si è avuto nella composizione dello staff che ruoterà intorno alla squadra, con il preciso intento di compiere proprio in quel reparto il salto di qualità. È in quest’ottica che si spiegano l’ingaggio di un allenatore preparato ed esperto come Pino Lorizio e l’incarico di team manager affidato a un’icona del volley nazionale e internazionale come Mirko Corsano.

OLIMPIA BERGAMO. L’Olimpia Bergamo si presenta al campionato di A2 Credem Banca con volto quasi del tutto rinnovato. Il cambiamento parte dal coach nella figura di Spanakis, che nella scorsa stagione ha conquistato la Del Monte® Coppa Italia con la squadra romana, a spese proprio dell’Olimpia in finale. Primo acquisto il regista Garnica, reduce dalla SuperLega a Castellana Grotte, in grado di portare al team la giusta esperienza e la responsabilità di capitano. Compagno di reparto il giovane Cogliati, cresciuto nel vivaio. La diagonale si completa con l’opposto mancino Romanò, distinto in contesto test match, attendendo spunti dal mercato. In posto 4 Spanakis porta Tiozzo e l’ucraino Shavrak, integrati dal pugliese Sette e Gritti, giovane bergamasco. Al centro resta il collaudato Cargioli e torna un volto conosciuto, Erati, già protagonista nella stagione 2016/17, coadiuvati da Cioffi e Marzorati. Tutto immutato in seconda linea con Innocenti, icona bergamasca reduce dalla conversione positiva a libero dell’ultimo torneo, e il bresciano Franzoni.

CENTRALE DEL LATTE SFERC BRESCIA. La Centrale del Latte Sferc Brescia si affaccia alla quinta stagione in Serie A2 Credem Banca dopo avere archiviato la sua migliore annata, chiusa con il terzo posto nel girone e la qualificazione ai Play Off (ottenuta al termine della Poule Promozione) con approdo ai Quarti di Finale. Tante le novità in maglia biancoblù che ruotano intorno al consolidato (e inossidabile) asse Tiberti – Cisolla. All’esperienza del regista e dello schiacciatore trevigiano, ormai naturalizzato bresciano, si affiancano i ritorni eccellenti dell’opposto Fabio Bisi, delle bande Paolo Crosatti ed Emanuele Rodella, ma anche del centrale Gianluca Signorelli, cui si uniscono nuovi arrivi di qualità. In banda c’è l’azzurro Sebastiano Milan (SuperLega e oro ai giochi del Mediterraneo con la Nazionale B), mentre al centro arrivano Damiano Valsecchi (ex Bergamo) e Nicola Candeli, giovane talento bresciano. Anche il reparto difensivo si rinnova con l’ingresso di Leonardo Scanferla, promessa di Padova, all’esordio da titolare. Alla guida tecnica di Roberto Zambonardi si unisce Paolo Jervolino, volto noto del volley bresciano e nazionale.

POOL LIBERTAS CANTÙ. Il Pool Libertas Cantù disputerà il suo settimo campionato di Serie A2 Credem Banca, record per la provincia di Como. In panchina confermato coach Cominetti assistito da Redaelli. La squadra si è ulteriormente ringiovanita, con soli due giocatori nati negli anni Ottanta: il capitano Monguzzi, alla 14a stagione a Cantù, e il vicecapitano Robbiati. Sono poco più che ventenni entrambi i palleggiatori: Alberini, che ha in bacheca sette Scudetti giovanili, e Baratti. Tre i ritorni: Preti in posto quattro, che dividerà il ruolo con Cominetti, Santangelo opposto, e Rudi libero, ruolo che vede come titolare Butti. Gli altri “nuovi” sono Gasparini, schiacciatore impiegato nel precampionato anche come opposto, e Corti, schiacciatore prodotto del vivaio della Libertas e aggregato insieme a Pellegrinelli alla prima squadra. Completano il roster Suraci, al suo primo Campionato come opposto, il centrale Frattini e lo schiacciatore Danielli. Sui 15 giocatori nella rosa ci sono 11 lombardi, un molisano, un piemontese, un veneto e un austriaco di nascita, ma con radici a Milano.

MATERDOMINIVOLLEY.IT CASTELLANA GROTTE. Nata come Polisportiva nel 1967, la Materdominivolley.it Castellana Grotte si è occupata fin da subito di pallavolo, ma anche di atletica, tennis, calcio, tennistavolo. Col passare degli anni, però, la passione per la pallavolo ha prevalso: 13 partecipazioni al Campionato di Serie A2, nel 2018/19 il sesto consecutivo. Tra i risultati più importanti spiccano la Coppa di Lega di Serie B, le tre promozioni in Serie A2 (1994/95, 2005/06 e 2012/13). Nella stagione 2007/08 vince il premio “K. Kilgour” per il pubblico più corretto. Dal 2009 la Società crede fortemente nel progetto del settore giovanile dell’Accademia vincendo nel 2009 lo Scudetto Under 16, nel 2014 la Boy League, nel 2015 lo Scudetto Under 15, nel 2016 lo Scudetto Under 15, nel 2017 lo Scudetto Under 16 e nel 2018 la Junior League. In questa stagione la Materdominivolley.it Castellana Grotte è allenata per il secondo anno consecutivo da Maurizio Castellano. La rosa è composta da ben 8 giocatori provenienti dal settore giovanile. A questi si aggiungono figure di grande esperienza come il capitano Alessio Fiore, l’opposto Roberto Cazzaniga e il centrale Stefano Patriarca.

ELIOS MESSAGGERIE CATANIA. La Elios Messaggerie Catania affronta la sua seconda stagione in A2 Credem Banca. Dopo aver perso i Play Out nell’ultimo Campionato, ma forti dell’entusiasmo dimostrato nelle gare casalinghe, i rossazzurri tornano ai blocchi di partenza con maggiore consapevolezza. Il roster protagonista della stagione 2018/19 è composto da un mix di giocatori esperti e di giovanissimi siciliani, con un’età media di quasi 24 anni. La Società ha rinnovato l’accordo con Juan Ignacio Finoli, il capitano. Confermati anche Francesco Pricoco, Dusan Bonacic, Stefano Chillemi e Federico Reina. A loro si uniscono Cesare Gradi, Francesco Corrado, Federico Mazza, Filippo Porcello, Marco De Costa e Sergio Petrone. Una squadra giovane che, come dice l’allenatore Mauro Puleo, può contare su un sestetto titolare di livello e una panchina che si farà sempre trovare pronta. L’intento sarà quello di esprimersi bene in campo e di valorizzare le nuove leve del territorio. Il PalaCatania è pronto ad accogliere i rossoazzurri e i tanti amanti della pallavolo, che anche quest’anno troveranno pane per i loro denti.

TIPIESSE CISANO BERGAMASCO. Dopo un’annata da incorniciare che ha portato alla prima promozione in Serie A2 Credem Banca, la Tipiesse Cisano Bergamasco si appresta a vivere una stagione storica. La società ha deciso di dare continuità a quanto di buono è stato fatto negli ultimi anni, confermando i principali protagonisti della promozione. A guidare il sestetto ci sarà quindi sempre il capitano Filippo Sbrolla, palleggiatore molto tecnico che ritorna in A2 dopo le esperienze con Mantova e Latina tra il 2007 e il 2010. Per aumentare il livello della rosa del confermato coach Cristian Zanchi, la società ha poi ingaggiato lo schiacciatore Gaggini da Saronno e l’opposto Baldazzi che, nonostante i soli 20 anni, vanta già una doppia esperienza in A2 con il Club Italia e Bolzano. Sono arrivati anche il centrale Genovese e il palleggiatore Lozzi, entrambi da Bresso. Ciliegina sulla torta il libero Brunetti dopo tre Campionati in SuperLega con Monza. L’obiettivo della Tipiesse è quello di dare il massimo in ogni partita per divertire il caloroso pubblico cisanese, che potrà contare anche su un palazzetto cittadino totalmente rinnovato per vivere al meglio l’esperienza nella nuova categoria.

BAM ACQUA S. BERNARDO CUNEO. Neoiscritta al Campionato di A2 Credem Banca, la Banca Alpi Marittime Acqua S. Bernardo Cuneo riporta la pallavolo maschile di alto livello in Città. Il Direttore sportivo Daniele Vergnaghi e l’head coach Mauro Barisciani hanno costruito una squadra formata da uno “zoccolo duro” di giocatori con un’intesa pregressa di gioco. Palleggiatore con i galloni da capitano è Emiliano Cortellazzi in arrivo da Mondovì, come il libero Massimiliano Prandi, il centrale Edoardo Picco e lo schiacciatore Michael Menardo. Nel ruolo di opposto il brasiliano Caio Alexandre De Oliveira, proveniente da due stagioni a Cantù. Da Lagonegro Flavio Amouah ritorna alle origini da opposto. Il reparto dei centrali si completa con Paolo Alborghetti e Francesco Dutto. Il posto 4 vede il ritorno di Matteo Bolla e la conferma di Andrea Galaverna. Promossi dal settore giovanile, il regista Andrea Testa, lo schiacciatore Luca Chiapello e il libero Samuele Armando. L’obiettivo del Cuneo Volley è ridare la pallavolo spettacolo a una piazza come Cuneo e riportare gli appassionati al Pala UBI Banca per il consueto appuntamento domenicale.

GIOIELLA GIOIA DEL COLLE. Dopo la cavalcata trionfale della scorsa stagione, culminata nell’approdo alla serie di Semifinale Play Off contro l’Emma Villas Siena, la Gioiella Gioia del Colle si presenta ai nastri di partenza della prossima A2 Credem Banca 2018/19 con un roster interamente rinnovato. Affidata la guida tecnica a Sandro Passaro, assistant coach alla Sigma Aversa lo scorso anno, il sodalizio biancorosso ha allestito una rosa dall’età media molto bassa (24 anni), con scelte mirate in ogni ruolo. Si è puntato forte su atleti con esperienza nel campionato italiano come il regista Martin Alberto Kindgard e Francesco Sideri, giocatori di caratura internazionale come l’opposto tedesco Marvin Prolingheuer e lo schiacciatore bielorusso Andrei Radziuk e, infine, su validi giovani dal sicuro avvenire come il martello Pietro Margutti, il centrale Nicholas Sighinolfi e il libero Thomas Frigo. L’obiettivo della società è chiaro e, come sempre, ambizioso: conquistare la permanenza nella categoria e disputare una stagione all’altezza della prestigiosa storia pallavolistica di Gioia del Colle.

VIDEX GROTTAZZOLINA. Al suo terzo Campionato consecutivo in Serie A2 Credem Banca, la “cenerentola” Videx Grottazzolina, società del comune più piccolo nell’intero panorama pallavolistico di Serie A, si ripresenta ai nastri di partenza con un roster ampiamente rinnovato. La formazione, guidata dal giovane e confermatissimo coach Massimiliano Ortenzi, avrà il medesimo filo conduttore di sempre, che è quello di dare spazio per quanto possibile ad atleti locali inserendo di anno in anno elementi provenienti dal settore giovanile. Sul mercato la società ha agito in maniera profonda, rinnovando per gran parte l’organico della passata stagione, i cui unici superstiti sono il martello Vecchi, i centrali Gaspari e Romagnoli e la bandiera, capitano Minnoni. In rampa di lancio i giovani Di Bonaventura, Pulcini e Vallese, regia affidata al marchigiano Marchiani, che “torna a casa” insieme al libero Romiti. Sono inoltre arrivati il martello Calarco e il centrale Cubito, con attacco a trazione cubana grazie al ritorno di Poey e all’arrivo di Centelles. L’obiettivo primario del team è divertirsi, creare entusiasmo sul territorio e centrare al più presto la permanenza in A2.

GEOSAT GEOVERTICAL LAGONEGRO. Terza stagione in A2 Credem Banca per la Rinascita Lagonegro, che dopo due salvezze sul campo si presenta quasi completamente rinnovata, a eccezione del main sponsor Geosat Geovertical. Solo tre i confermati dello scorso anno: Maiorana, a cui va la fascia di capitano, il libero Fortunato, lagonegrese al decimo anno in biancorosso, e l’altro libero Sardanelli. A formare la diagonale palleggiatore – opposto coach Falabella si affida alle mani di Pedron-Boswinkel, mentre per il reparto degli schiacciatori c’è il ritorno di due ex: Galabinov (nel 2016/17 a Lagonegro), e in maglia biancorossa ai tempi della B. Pieno di esperienza con Del Vecchio e arrivo in corso di preparazione del nazionale venezuelano Barreto. Al centro c’è Turano, a cui si affianca l’esperienza di Calonico, che arriva a Lagonegro per dare quella spinta in più a un gruppo giovanissimo. Sopra i due metri ma più piccoli d’età sono le seconde linee di assoluto rilievo: il palleggiatore Maccabruni, l’opposto Di Coste, nipote d’arte, il centrale Marra e il pupillo di casa Ribezzo, non ancora maggiorenne.

CONAD LAMEZIA. Fresca della promozione, la prima in assoluto per il giovane Club nato nel 2017, la Conad Lamezia debutta con entusiasmo per regalare emozioni al proprio pubblico, che non vede la Serie A da 15 anni. I due n. 1 Perri e Rettura hanno costruito assieme all’esperto coach Vincenzo Nacci, confermato in panchina dopo il gran cammino dello scorso anno, una squadra giovane (età media 24,5), composta da atleti promettenti e da alcune certezze. Squadra quasi interamente rivoluzionata, solo tre i giallorossi confermati: il libero Giuseppe Zito, il palleggiatore Manuel Alfieri e lo schiacciatore Manuel Bruno. Tanti innesti: i posti 2 Luca Bigarelli e Antonello Di Fino e il centrale Valeriano Usai, capaci di garantire esperienza e affidabilità, ma anche tanti giovani di belle speranze, alcuni dei quali hanno già assaggiato la categoria, come il libero Saverio De Santis e lo schiacciatore Jacopo Fantini. L’obiettivo dichiarato è la salvezza per crescere e continuare a migliorarsi. Rimanere in Serie A2 Credem Banca equivarrebbe per la Conad Lamezia a una nuova promozione.

BCC LEVERANO. Esordio assoluto in Serie A2 Credem Banca per la BCC Leverano dopo la storica promozione ottenuta nella stagione 2017/18. Gran parte della rosa della formazione salentina, allenata da coach Andrea Zecca, è alla prima avventura nella nuova categoria. Nel corso del mercato estivo la società ha confermato la spina dorsale della squadra della scorsa annata, formata da capitan Orefice, Galasso, Scrimieri, Sergio, Serra e Dimastrogiovanni, aggiungendo prospetti molto interessanti. Dalla nazionale austriaca è arrivato il palleggiatore Alexander Tusch, mentre nel ruolo di schiacciatore giocherà il bosniaco Andrej Ristic. Dalla Materdomini sono arrivati il libero Damiano Catania, campione europeo con la Nazionale Italiana Under 17, e l’opposto Alessio Ristani. A completare il roster, oltre ai giovani della cantera Miraglia e Cagnazzo, l’esperienza di Balestra in cabina di regia. L’obiettivo della BCC Leverano è quello di provare a mantenere la categoria, contando sulla spinta del pubblico proveniente da tutto il Salento, dal momento che le gare casalinghe si giocheranno a Taviano.

ACQUA FONTEVIVA APUANA LIVORNO. Al secondo anno consecutivo in categoria, l’Acqua Fonteviva Apuana Livorno si presenta al via del torneo di Serie A2 Credem Banca forte dell’entusiasmo di un gruppo giovane ma ambizioso. Alla corte di Paolo Montagnani, coach esperto e carismatico, il mercato estivo ha infatti portato emergenti con un’età media della squadra che sfiora i 25 anni. Tante le operazioni che la Società ha fatto sul mercato e tra queste l’arrivo di giocatori giovani ma già esperti della categoria come Igor Jovanovic, regista serbo proveniente da una grande stagione a Bergamo, Danilo De Santis, opposto ex Catania, Filippo Pochini e Mirko Miscione, rispettivamente provenienti da Siena e Santa Croce. A questi si aggiunge il giovane attaccante polacco Michal Wojcik, alla prima esperienza in Italia. L’obiettivo dell’Acqua Fonteviva è quello di consolidare la propria presenza nel volley di Serie A e diventare un punto di riferimento, non solo per il pubblico e per gli appassionati della costa toscana, visto che quest’anno giocherà le proprie gare casalinghe alla Palestra “Bastia” di Livorno.

MENGHI SHOES MACERATA. Entusiasmo alle stelle per l’esordio della Pallavolo Macerata in Serie A2 Credem Banca. Ad affiancare il sodalizio biancoverde sarà Menghi Shoes, azienda marchigiana leader nel settore calzaturiero e degli accessori in materiale plastico. Rosa rinforzata in estate. Ad arricchire il parco schiacciatori, che vanta il confermato capitan Casoli, arriva il lettone Janis Peda dopo due stagioni con la Sieco Service. Sempre da Ortona ecco un posto 4 scuola Lube, Simmaco Tartaglione. Completa il reparto Andrea Nasari, classe ‘96, ex Ongina in B. Regia nelle mani di Lorenzo Piazza ed Emanuele Miscio, quest’ultimo alla terza stagione in biancoverde. Prima esperienza in Italia per l’opposto Igor Tiurin, atleta dal palmares di tutto rispetto. Al centro, oltre ai “baby” Manuel Bussolari e Michael Molinari, c’è il veterano Alessandro Franceschini, classe ’83, lo scorso anno vincitore della Del Monte® Coppa Italia Serie A2 con Civita Castellana. In seconda linea leader Simone Gabbanelli, affiancato da Gabriele Condorelli, classe 2001. Completano il roster Eugenio Bucchi, Daniele Medei, Azaria Gonzi, Daniele Furiassi.

SYNERGY MONDOVÌ. Si presenta al via della stagione 2018/19 totalmente rinnovata. Fresca di sponsorizzazione Synergy, la squadra monregalese è reduce da un volley mercato frizzante: ad allenare, un tecnico d’esperienza, Marco Fenoglio, due volte tricolore nel femminile e ora CT della Nazionale donne in Slovacchia. Lo affianca il genovese Enrico Salvi. Inedita la diagonale palleggiatore opposto, formata da Matteo Pistolesi, due stagioni a Ravenna in SuperLega, e da Michele Morelli, neocapitano biancoblù. Per la coppia di posto 4, Fenoglio può contare sull’apporto di Jernej Terpin, ex Monza, affiancato da Luca Borgogno, alla seconda stagione in biancoblù. Prima opzione, il Nazionale estone Kristo Kollo. Interessante il reparto centrali, con l’albese Omar Biglino (ex Club Italia, Potenza Picena e Massa) a far coppia insieme all’altro Nazionale di Estonia, Henri Treial, torre di 2,02 cm. Completa il settimo titolare Synergy, il libero Pasquale Fusco, alla prima esperienza lontano da Brescia. Rinnovata la panchina, formata dal secondo regista Luca Spagnuolo, gli schiacciatori Emanuele Bosio e Marco Garelli, con il giovane centrale genovese Daniele Buzzi.

SIECO SERVICE ORTONA. Per la Sieco Service Impavida Ortona, che vede nel suo roster cinque volti nuovi e un ritorno, sarà la settima stagione consecutiva nella Serie A2 Credem Banca. Dalla Germania arriva il forte opposto Christoph “Bibob” Marks, che come compagno di reparto avrà Ivan Zanettin, al suo secondo anno a Ortona. Novità anche in posto tre, con Ludovico Dolfo in arrivo da un’ottima stagione a Bergamo e i giovani Mattia Sorrenti e Davide Fiscon dalla serie B. Confermato František “Fero” Ogurčák, arrivato in corsa nella passata stagione e promosso a pieni voti dalla società. Al centro si affaccia per la prima volta in Serie A il giovane abruzzese Simone Berardi, che troverà a sostenerlo i compagni di reparto Michele Simoni, insostituibile centrale ortonese e l’esperto Michael Menicali, anche lui al suo secondo anno con l’Impavida. Immutato il reparto palleggiatori con l’inossidabile capitan Andrea Lanci e la giovane promessa Alessio Sitti. Torna dal prestito a Potenza Picena il libero Alessandro Toscani che troverà Giancarlo Pesare a fargli compagnia in seconda linea.

GAS SALES PIACENZA. La storia di Gas Sales Piacenza Volley può essere raccontata come una bellissima favola. Non una storia di resurrezione dalle ceneri come quella dell’Araba Fenice, ma una storia in cui volontà, impegno e passione di una città per il suo sport sono i veri eroi. C’era una volta, non molto tempo fa, la maestosa città di Piacenza che rischiava di perdere uno dei suoi beni più preziosi e amati, la pallavolo di alto livello. Tra i più accaniti sostenitori di questo sport c’era un unito e indomito branco di Lupi (Biancorossi) e la Banca dei Maghi (di Piacenza). Quando tutte le speranze sembravano perdute accorsero in soccorso la Fata Madrina (la Presidente Elisabetta Curti) che con la sua bacchetta magica portò nuova energia e vigore alla battaglia, la Regina e i suoi Consiglieri (la sindaca Patrizia Barbieri e la sua Giunta) e infine il Cavaliere dall’Armatura Splendente (Hristo Zlatanov) che con la sua presenza e la sua esperienza coinvolse numerosi cavalieri e guerrieri, a iniziare da Alessandro Fei. Un piccolo esercito di eroi scese in campo in una battaglia quasi persa rovesciandone le sorti e dando vita a Gas Sales Piacenza Volley. Questa però non è la fine della storia, è solo l’inizio.

TINET GORI WINES PRATA DI PORDENONE. La Tinet Gori Wines Prata di Pordenone si appresta ad affrontare con entusiasmo il primo Campionato di Serie A della sua ormai cinquantennale storia. Il sodalizio è infatti nato nel 1967 e coinvolge attivamente molti cittadini di un paese che registra 8.000 residenti. Il rinnovato PalaPrata era uno dei palasport più caldi della Serie B e vuole mantenere questa tradizione anche nella nuova categoria. Pubblico già pronto a partecipare alle gare casalinghe che si giocheranno il sabato alle 20.30. La rosa, affidata per il quinto anno consecutivo a coach Luciano Sturam, riparte dallo zoccolo duro che ha conquistato la storica promozione: un nucleo friulano composto da Calderan, Radin, Tassan, Corazza e Cecutti, ai quali si sono aggiunti gli ormai friulani d’adozione Saraceni e Deltchev. Esperienza utile ad affrontare la categoria verrà fornita dai nuovi acquisti: il centrale Bortolozzo, l’opposto svedese Link, il palleggiatore Bonante e la banda Marinelli. Dalla serie B arrivano invece il libero Lelli e il centrale Marini.

GOLDENPLAST POTENZA PICENA. Settimo anno nella categoria per la GoldenPlast Potenza Picena, rampa di lancio per giovani promesse con la complicità di esperti fuoriclasse. Rivoluzione nello staff con l’avvento del tecnico Gianni Rosichini, scopritore di talenti che ha fatto incetta di titoli guidando la cantera della Lube, ora coadiuvato da Michele Massera, promosso assistant coach, e da Alessio Bernacchini, esordiente nel ruolo di terzo allenatore. Certezze al palleggio con le conferme di capitan Natale Monopoli e Anjun Lavanga. Diagonale solida con l’innesto di Matteo Paoletti, top scorer 2017/18 a Mondovì, e del promettente Stefano Ferri, reduce dal Club Italia. Blindato Jacopo Larizza al centro, reparto arricchito da Fabrizio Garofolo, ex Materdomini, e Stefano Trillini, gigante scuola Lube. Possibile anno della consacrazione per Paolo Di Silvestre in banda. A dargli man forte Stefano Gozzo, ingaggiato dalla Kioene, e Roberto Pinali, salito di categoria dopo il boom a Portomaggiore. Seconda linea di alto livello con il libero Francesco D’Amico e il cavallo di ritorno Bernardo Calistri, arrivato dalla Videx.

CONAD REGGIO EMILIA. Dopo una stagione chiusa con la salvezza, si riparte con più grinta e voglia di vincere. In casa Conad Reggio Emilia rinnovamento nello staff tecnico con l’approdo di coach Vincenzo Mastrangelo, affiancato da un secondo reggiano, Alberto Panciroli. Per la stagione 2018/19 sono quattro le conferme: il centrale Nicola Sesto (capitano nell’ultimo torneo di A2), le bande Alberto Bellini e Andrea Ippolito, ma anche il libero Davide Morgese, giocatore al quinto anno di fila in maglia Conad. Due grandi ritorni: Davide Benaglia, centrale classe ‘89, che giocò a Reggio Emilia dal 2013 al 2016, e Giulio Silva, banda classe ‘86 che vestì la maglia della Conad dal 2015 al 2017. Tante le novità. In regia due nuovi arrivi: Marco Fabroni, classe ‘81 con 18 stagioni in Serie A (14 in A2 e 4 in SuperLega) e Alberto Bellei, classe ‘87 alla prima esperienza in A2. Ernesto Torchia, classe ‘98, nel ruolo di libero arriva dopo 3 anni di esperienza alla Tonno Callipo. Giacomo Bellei e Alexander Chadtchyn attaccheranno da zona 2, Nicola Amorico completa il reparto bande, mentre quello dei centrali è blindato con Augusto Quarta.

ROMA VOLLEY. Roma è di nuovo in Serie A con una squadra radicata nel territorio, di quel tessuto sociale che fa rima con sport di alto livello. La Capitale è tornata con la Roma Volley. Il Presidente Antonello Barani ha assolto il compito di promotore di un intero movimento. Vivace il mercato. Mantenendo il gruppo storico, il team, affidato a Mauro Budani, si è rinforzato con Enrico Zappoli Guarienti da Bolzano, Giancarlo Rau da Ceramica Scarabeo, Luca Genna da Sarroch e Lorenzo Sperotto dal Club Italia, ma la punta di diamante è Michal Lasko, che ha accettato la scommessa giallorossa. Per l’ex opposto azzurro un curriculum che parla da solo. A parte quattro elementi gli altri sono tutti romani. Il passo successivo è lanciare gli atleti con la Roma Volley Academy. Diverse saranno le iniziative sociali e culturali durante la stagione per sensibilizzare l’opinione pubblica su temi sociali e di beneficenza coinvolgendo anche le scuole. Si attende la spinta di una città intera e degli appassionati di volley per questa prima avventura.

CLUB ITALIA CRAI ROMA. Il Club Italia Crai Roma è pronto a fare il suo ritorno nella Serie A2 Credem Banca: dopo l’esperienza delle ultime tre stagioni, il team della Federazione Italiana Pallavolo, che riunisce i migliori giovani talenti del volley nazionale, calcherà nuovamente i campi della serie cadetta. Il Club Italia Crai è espressione del progetto tecnico della FIPAV, nato nel 2008, che nel corso degli anni ha permesso ad alcuni dei giocatori più talentuosi del panorama nazionale di trovare spazio e continuità di gioco. Come nella passata stagione la giovane squadra federale, guidata da Monica Cresta, disputerà le gare interne di Campionato presso il Centro Sportivo dell’Aeronautica Militare di Vigna di Valle. Il roster 2018/19 è composto da 15 giocatori, dei quali otto elementi sono nuovi. Monica Cresta e i suoi ragazzi sono chiamati a ripetere l’ottima stagione dello scorso anno quando, dopo un girone di andata complicato, si resero protagonisti di un percorso in crescendo che garantì una buona pallavolo e la salvezza sul campo.

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE. Affidata per il secondo anno consecutivo all’esperto tecnico Michele Totire, la Kemas Lamipel Santa Croce ha parzialmente cambiato pelle rispetto alla passata stagione. Confermata la diagonale composta dal palleggiatore Acquarone e dall’opposto brasiliano Wagner (entrambi con trascorsi nelle nazionali giovanili durante l’estate), mentre totalmente rivoluzionato è il pacchetto di centrali con gli arrivi di Bargi, Ferraro e Miselli che andranno a irrobustire l’attacco e il muro dei “Lupi”. Un cavallo di ritorno importante è rappresentato dall’olandese Jan-Willem Snippe, già protagonista a Santa Croce diverse stagioni fa e adesso tornato per mettere a disposizione la sua classe in posto quattro. Nuovi anche gli schiacciatori Grassano e Baciocco, a cui si aggiunge il confermatissimo Colli per un quartetto eclettico e affidabile. Padroni della seconda linea saranno ancora i liberi Taliani e Andreini, mentre la diagonale di riserva sarà composta da Crò e dal veterano Tamburo. Obiettivo dichiarato è cercare di emulare la scorsa positiva stagione e far divertire il pubblico del PalaParenti.

MONINI SPOLETO. Squadra rinnovata per otto 14esimi e con tanta voglia di riscattare l’amaro finale della scorsa stagione. Così la Monini Spoleto si affaccia al Campionato 2018/19, il primo targato Credem Banca. La diagonale palleggiatore-opposto è tutta nuova col veterano Padura Diaz e il giovanissimo Zoppellari, ma già collaudata, perché i due hanno giocato insieme a Roma nella scorsa stagione. In banda sono arrivati Rosso (dalla SuperLega), Ottaviani e Cristofaletti, che insieme a Mariano si giocheranno i due posti in sestetto. Al centro la ciliegina sulla torta è stata l’acquisto del nazionale francese Jonas Aguenier, da segnalare poi il ritorno di Festi molto apprezzato da Società e tifosi. Santucci completa il reparto dei liberi insieme a Di Renzo, confermato al pari di Zamagni, Katalan, Segoni e Costanzi. Giocatori di categoria e panchina lunga, questa la strada scelta dalla società olearia per puntare ancora a un ruolo da protagonista in A2, con Luca Monti e Marco Lionetti confermatissimi al timone.

PAG TAVIANO. Un roster quasi completamente rinnovato e un cambio ai vertici della dirigenza per la Pag Taviano, che per il secondo anno consecutivo si misura con il Campionato di Serie A2 e punta a una buona stagione. Questo è l’obiettivo del nuovo Presidente Mauro Gaetani e del Vice Presidente Stefano Gaetani, che hanno confermato sulla panchina Fabrizio Licchelli. Ai suoi ordini il tecnico giallorosso quest’anno avrà il regista Matteo Martinelli, all’esordio in A2. Da una stagione giocata con l’Aurispa Alessano arriva lo schiacciatore Leonardo Lugli, mentre in banda Francesco Astarita sarà per il secondo anno consecutivo a Taviano. Confermati i centrali Mirko Torsello e Antonio Smiriglia. Esordio in maglia giallorossa per lo schiacciatore Simone Baldari, per il martello Sandro Caci e il centrale Paolo Bonola. Due giovanissimi in squadra: il secondo libero Damiano Scarpello e il centrale Valentino Meleddu. Difesa affidata al libero Gianluca Bisci, mentre la regia passa dalle mani del palleggiatore della Nazionale bulgara Dobromir Dimitrov. Attacco “iraniano” con l’opposto Vali Vahid, mentre il ruolo di Capitano spetta di diritto al laterale goriziano campione europeo Matej Cernic.

MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA. Quinta partecipazione di fila alla A2 per la Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania, che presenta dieci nuovi arrivi. A iniziare dai tecnici, il coach Bruno Morganti, vincente in campo internazionale con gli azzurrini, e il suo assistente Francesco Russo, proveniente dalla massima serie greca. Nuovo il capitano Pierlorenzo Buzzelli, da sempre uno dei protagonisti del sogno biancazzurro. Così come il libero Alessandro Sorgente, importante riconferma. In estate sono arrivati Matteo Bertoli (da Spoleto) e Adi Osmanovic, potente opposto bosniaco; dalla SuperLega (Padova), in cabina di regia, il gioiellino Milan Peslac, e dalla Polonia il martello Konrad Formela. E ancora, i centrali Matteo Pizzichini e Tommaso Fabi, entrambi scuola Lube, e da Club Italia l’altro gioiellino Marco Rocco Panciocco. Non meno importanti gli arrivi di Pierpaolo Piedepalumbo (palleggiatore), Niccolò Cappelletti (schiacciatore) e Bara Fall (centrale). Infine, due prodotti del vivaio: Marco Gentilini (libero) e Alessio Ragoni (banda).

Articoli correlati:

  1. Serie A2 Credem Banca: I gironi e la formula innovativa della prossima stagione
  2. Serie A Credem Banca: Ecco le 41 squadre per la stagione 2018/2019
  3. SuperLega Credem Banca: 1a giornata di andata
  4. Superlega> La Top Volley Latina si è iscritta al prossimo campionato di Superlega Credem Banca
  5. Superlega e Serie A2 Credem Banca LIVE su Eleven Sports – Lega Volley Channel

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002