Superlega> Castellana a mani vuote anche da Ravenna.

Terza trasferta e terzo 1-3 per la Bcc ; Tofoli atteso da tanto lavoro.

Consar Ravenna – Bcc Castellana Grotte 3-1 (25-22, 25-21, 24-26, 25-17)
Consar Ravenna: Saitta 6, Poglajen 14, Verhees 6, Rychlicki 28, Lavia 2, Russo 8, Frascio (L), Goi (L), Marchini (L), Argenta 0, Elia 0, Raffaelli 6. N.E. Di Tommaso, Smidl. All. Graziosi.
Batt. sb.13 , ace 13, attacco 43%, ric.pos. 54%, ric. prf. 26%, muri 10, errori 19.

Bcc Castellana Grotte: Falaschi 4, Mirzajanpour 11, De Togni 9, Zanatta Buiatti 19, Wlodarczyk 9, Zingel 4, Cavaccini (L), Studzinski Rodrigues 6, Kovac 0, Quartarone 0, Scopelliti 0. N.E. Pace (L), Agrusti, Kruzhkov. All. Tofoli.
Batt. sb.17 , ace 9, attacco 46%, ric.pos. 52%, ric. prf. 26%, muri 3, errori 23.

ARBITRI: Simbari, Boris. NOTE – durata set: 31′, 30′, 33′, 26′; tot: 120′. Spettatori 1580. MVP

Con una condotta di gara lucida ed attenta la Consar Ravenna doma la Bcc Castellana Grotte che torna in Puglia dopo un trittico di trasferte consecutivo con zero punti in cascina , lo stesso risultato passivo (1-3) e tanti interrogativi da risolvere vista la attuale posizione in classifica.
Pur con un approccio migliore rispetto alle gare di Padova e Milano gli uomini di Tofoli continuano a non trovare quella fluidità di gioco necessaria a dare concretezza ai risultati. Gli errori nei momenti in cui va spaccata la partita condizionano il rendimento della squadra che ancora una volta e con alle porte il doppio proibitivo impegno casalingo con Trento e Perugia , deve recriminare sule proprie mancanze.
Ravenna entra in campo col piano gara ben stampato in faccia ed appoggiandosi al bomber Rychlicki (28 punti e 3 ace) migliore in campo,ed alle difese del libero Goi, trova dalla battuta float un tesoro esagerato che manda in tilt la seconda linea avversaria.
La Bcc, che ripete lo stesso clichè delle due gare precedenti, pur avendo le proprie occasioni per invertire il punteggio, va sotto due set a zero recupera miracolosamente nel terzo ma si abbatte nel quarto set non trovando quell’abbrivio necessario per poter allungare ulteriormente la gara. Una questione anche caratteriale forse sulla quale Tofoli dovrà lavorare parecchio cercando di invertire un trend che pur essendo ad inizio stagione non deve diventare una caratteristica-

LA PARTITA
Tofoli si affida al sei+uno con cui ha iniziato la stagione mentre il coach di casa Graziosi rinnova fiducia al giovane Lavia che entra titolare dopo la bella prova di domenica scorsa con Vibo; gli esiti pero’ non saranno gli stessi per il giovane schiacciatore calabrese che uscirà nel secondo set con soli due palloni a terra.
L’approccio di Zingel e compagni è sicuramente più pronto rispetto alle due gare precedenti con le squadre che arrivano al rush finale del set in perfetta parità (21-21); qui Renan sbaglia l’attacco che regala il doppio vantaggio ai ravennati che non si fanno pregare e chiudono il set con le prime avvisaglie della super prestazione dell’opposto lussemburghese Rychlicki .(25-22)
Secondo set quasi in fotocopia con la Bcc che soffre dannatamente la battuta flottante dei padroni di casa ma nonostante tutto deve recriminare su qualche palla non gestita la meglio. (25-21)
Nel terzo set pur ricevendo ed attaccando meglio la Bcc si trova ad un punto dallo 0-3; Ravenna è sul 24-21 con Falaschi che alla battuta sceglie anche lui la battuta tattica ed ha ragione. Ravenna sbaglia due volte forzando il colpo col suo uomo migliore , i gialloblù ci credono e ribaltano inaspettatamente le sorti di un set che sembrava all’epilogo (24-26).
Alla ripresa Ravenna ha il merito di non perdere concentrazione e resta sul piano gara originario. La Bcc perde Mirza quasi a metà parziale ma il subentrato Studzinski fa il suo mettendo a terra 4 palloni su quattro attacchi. Poglajen e soci però conservano nella battuta la propria arma migliore e tengono a debita distanza gli avversari che lasciano il set troppo presto. A chiudere parziale e partita è l’ennesimo filotto dai nove metri, questa volta del palleggiatore Saitta, 25-17.

Paolo Tofoli (coach BCC Castellana): “Partita delle occasioni perse, senza nulla togliere a Ravenna che è sempre squadra ostica, che gioca bene e difende molto; per fare il punto dobbiamo attaccare due-tre volte, ai ragazzi l’avevo detto. Ogni tanto però perdiamo lucidità, nei momentti particolari e in situazioni delicate facciamo errori che non dobbiamo fare, abbiamo cali di tensione che dobbiamo limitare. Dobbiamo capire le situazioni e i momenti in cui si può rischiare di più e i momenti in cui si deve mettere la palla di là. Abbiamo lottato, è stata una partita durata due ore, ma ci manca quel qualcosa che ci fa fare il salto in avanti”.

Pier Paolo Lorizio
Resp. Ufficio Stampa
Bcc Castellana Grotte

Articoli correlati:

  1. A2M> Exploit Brescia, a mani vuote Civita Castellana mai in partita.
  2. Superlega> Sora ancora a mani vuote
  3. Superlega> Latina torna da Monza a mani vuote
  4. Superlega> Milano-Ravenna solo andata.
  5. SuperLega UnipolSai: Bunge Ravenna e BCC Castellana Grotte in campo venerdì 17 novembre alle 20.30

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002