B1F> La Chromavis Abo festeggia il poker: 3-0 alla Pneumax Lurano

Quarta vittoria consecutive per le ragazze di Barbieri, che passano dall’ottavo al sesto posto in classifica. Minati top scorer (19 punti) e miglior giocatrice dell’incontro

OFFANENGO (CREMONA), 13 GENNAIO 2019 – Dal tris al poker, sempre all’insegna del bottino pieno. Anche l’esordio casalingo nel nuovo anno solare sorride alla Chromavis Abo, che dopo il primo successo del 2019 a Garlasco ha iniziato al meglio i nuovi dodici mesi anche al PalaCoim grazie alla quarta vittoria consecutiva arrivata grazie al 3-0 interno contro la Pneumax Lurano, formazione bergamasca dove milita Monica Rettani (per due anni e mezzo a Offanengo e ora in prestito).
Per coach Leonardo Barbieri, quattro “full” sulla panchina cremasca, dove sono arrivate altrettante vittorie da tre punti. Un ruolino di marcia importante contro squadre di bassa classifica che aiutano Offanengo a scalare la graduatoria del campionato di B1. Quando manca un turno al giro di boa, Porzio e compagne sono passate dall’ottavo al sesto posto, a -1 dalla Tecnoteam Albese prossima avversaria sabato in terra comasca, mentre la zona play off dista sempre sette lunghezze.
Contro Lurano, la Chromavis Abo ha saputo conquistare il primo set (25-22), salvo rimontare nel secondo dal 16-19 al 25-22. Reazione anche nella terza frazione, dal 3-6 all’11-6 con un parziale di 8-0 che ha spianato la strada alla formazione del presidente Pasquale Zaniboni. A livello di fondamentali, Offanengo meglio in attacco rispetto all’avversario, ma è stata la battuta a scandire l’incontro, con 11 ace (5 di Porzio, 4 di Minati e 2 di Nicolini) a 2 a favore delle padrone di casa. Top scorer dell’incontro con i suoi 19 punti, l’opposta della Chromavis Abo Veronica Minati, premiata a fine partita anche come miglior giocatrice dal sindaco di Offanengo Gianni Rossoni. Nella metà campo cremasca, doppia cifra raggiunta anche da Francesca Dalla Rosa (12 punti e 61 per cento in attacco) e Noemi Porzio (10 punti, la metà in battuta), mentre solo sfiorata da Lisa Cheli (9 punti con 88 per cento in attacco). In casa Pneumax, non è bastata la buona prova della schiacciatrice Camilla Cornelli (14 punti).

LE DICHIARAZIONI POST-PARTITA:
Veronica Minati (opposta Chromavis Abo): “Sono molto contenta per questi tre punti, che ci permettono di continuare a scalare la classifica. Il premio di miglior giocatrice? E’ andata bene tutta la squadra e ora penseremo alla trasferta di Albese. Contro Lurano ancora una volta abbiamo saputo reagire nei momenti di difficoltà, come accaduto domenica scorsa a Garlasco e come magari non riuscivamo a fare prima in occasione delle nostre precedenti sconfitte. Nel terzo set abbiamo sciolto il braccio ed è arrivata questa vittoria consecutiva numero quattro”.

CHROMAVIS ABO-PNEUMAX LURANO 3-0
(25-22, 25-22, 25-13)
CHROMAVIS ABO: Nicolini 3, Porzio 10, Gentili 7, Minati 19, Dalla Rosa 12, Cheli 9, Giampietri (L), Russo, Rancati. N.e.: Colombetti (L), Marchesi, Raimondi. All.: Barbieri
PNEUMAX LURANO: Rossi 8, Rettani 7, Cester 2, Cornelli 14, Monforte Ferrario 7, Ferri, Ardo (L), Micheletti 1, Bosisio. N.e.: Rocchetti (L), Messaggi. All.: Fabbri
ARBITRI: Barbagallo e Ponzo

Risultati dodicesima giornata d’andata serie B1 femminile girone A:
Acciaitubi Picco Lecco-Lilliput Settimo Torinese 3-0
Futura Volley Giovani Busto-Scuola del Volley Varese 3-1
Parella Torino-Tecnoteam Albese 0-3
Don Colleoni-Capo d’Orso Palau 3-0
Florens Re Marcello-Csv-Ra.Ma. Ostiano 3-0
Chromavis Abo-Pneumax Lurano 3-0
Arredo Frigo Makhymo-Volley 2001 Garlasco 3-1

Classifica:
Futura Volley Giovani Busto 34, Don Colleoni, Acciaitubi Picco Lecco 29, Florens Re Marcello 28, Teconteam Albese 23, Chromavis Abo 22, Csv-Ra.Ma. Ostiano, Lilliput Settimo Torinese 20, Arredo Frigo Makhymo 16, Parella Torino 10, Volley 2001 Garlasco 7, Capo d’Orso Palau 6, Scuola del Volley Varese, Pneumax Lurano 4.

LA PARTITA – La Chromavis Abo scende in campo con il consueto 6+1 che vede Nicolini in regia, Minati opposta, Cheli e Gentili al centro, Dalla Rosa e Porzio in banda e Giampietri libero. Lurano risponde con la diagonale Ferri-Cester, con Rossi e Cornelli in posto quattro, Rettani e Monforte Ferrario centrali e Ardo libero. Le bergamasche partono meglio, con l’aiuto di un muro di Monforte Ferrario (0-3), ma la reazione di Offanengo è immediata e veemente sul turno in battuta di capitan Porzio, con due ace e un mezzo punto poi chiuso di Dalla Rosa che valgono il ribaltone: 6-3 e time out Fabbri. Lurano prova a stare in carreggiata approfittando anche di alcuni errori in battuta locali (8-7 e 10-8). L’ace di Minati rilancia la Chromavis Abo (16-13), con la stessa opposta che sgancia un potente lungolinea per il +4: 19-15 e time out Fabbri. Cheli riceve un colpo fortuito in difesa e viene temporaneamente avvicendata dalla giovane Russo, poi Rettani (in prestito al Lurano da Offanengo) firma l’ace del 21-19. Barbieri ferma il gioco e alla ripresa è ancora decisiva Porzio: ace del 23-19, preludio al 25-22.
Dopo il cambio di campo, le cremasche ripartono meglio grazie agli attacchi di Minati e Dalla Rosa (4-1), ma Lurano risponde immediatamente presente (4-4), trovando anche il sorpasso (6-7). Il muro di Cheli segna la riscossa di Offanengo (8-7), ma un errore di Gentili e l’ace di Rossi ribaltano nuovamente la situazione (9-11). Le due squadre iniziano ad alzare i giri del proprio cambiopalla e così non ci sono sussulti nel tabellone luminoso, fino a quando Minati non attacca in rete da posto quattro: 16-19 e time out Barbieri. La sosta rigenera Offanengo: la stessa opposta si riscatta con gli interessi, spalleggiata da Porzio, a segno in diagonale e poi con uno spettacolare ace: 20-19 e time out Fabbri. Un muro di Dalla Rosa aggiunge un mattoncino (23-21 e altra sosta bergamasca), poi la stessa schiacciatrice bellunese propizia il primo set ball, subito chiuso: 25-22 e 2-0.
Lurano, però, non molla la presa, anzi riparte con decisione come testimonia il 2-5 propiziato dalla centrale Monforte Ferrario (attacco più muro). Offanengo si affida alle battute di Minati per annullare il gap (doppio ace per il 6-6), con Veronica protagonista anche in contrattacco per il sorpasso: 7-6 e time out ospite. La sosta non raffredda la Chromavis Abo, che scappa con un muro di Nicolini, un altro ace e una difesa-punto di Cheli prima protagonista a muro (11-6 e secondo time out Lurano). Le padrone di casa sciolgono li braccio e regalano spettacolo, come testimonia il 14-7 chiuso da Porzio dopo una brillante difesa di Giampietri. La Pneumax tenta disperatamente di rimanere aggrappata alla partita (14-10, time out Barbieri), ma il doppio ace di Nicolini è una sentenza: 19-11. Porzio la imita (21-12) e così arriva il 25-13 che chiude l’incontro.

Nelle foto Molaschi, alcuni momenti dell’incontro tra Chromavis Abo e Pneumax Lurano e la premiazione dell’mvp, con il sindaco di Offanengo Gianni Rossoni che consegna la Treccia d’oro a Veronica Minati

Ufficio stampa Volley Offanengo 2011
Luca Ziliani

Articoli correlati:

  1. B1F> La Chromavis Abo “battezza” il 2019 al PalaCoim: arriva Lurano
  2. B1F> La Chromavis Abo festeggia al PalaCoim: 3-0 al Parella Torino
  3. B1F> Leonardo Barbieri debutta con un successo alla guida della Chromavis Abo
  4. B1F> Derby amaro per la Chromavis Abo: festeggia Ostiano (1-3)
  5. CF> Pro Victoria Muggiò vs Pneumax Lurano: 3-1

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002