Challenge Cup: la Saugella vince anche in Slovenia

il 3-1 vale la storica semifinale. Fra due settimane sfida a Le Cannet o Hapoel Kfar Saba

La Saugella Monza è in semifinale della Challenge Cup. Sul campo della Sportna Dvorana di Kamnik, nella gara di ritorno dei quarti di finale, le monzesi battono il Calcit Volley Kamnik 3-1, volando al penultimo atto della competizione continentale. Lì troveranno una tra Hapoel Kfar Saba e Volero Le Cannet: giovedì il match di ritorno tra israeliane e francesi, con quest’ultime in situazione di vantaggio in virtù del 3-0 interno.

Alla prestazione che aveva fruttato un bel 3-0 alla Candy Arena una settimana fa, la squadra di Falasca aggiunge un’altra prova determinata, fondamentale per eliminare la generosa formazione slovena, capace di mettere in difficoltà Ortolani e compagne nel secondo e terzo set. Risolto il primo gioco con un perentorio 25-14, le brianzole faticano a contenere la reazione d’orgoglio delle padrone di casa nel secondo, vinto 25-23 grazie agli assoli di Charuck (4 ace per lei) e Kostic e a ottimi turni al servizio. Ma la coralità e la determinazione della prima squadra femminile del Consorzio Vero Volley è uscita tutta fuori nel terzo set, quando Orthmann, Bianchini e Buijs (3, 4 e 2 ace a testa) sono tornate a martellare forte, con Arcangeli presente su ogni palla in difesa, accompagnando Monza alla conquista del gioco e della qualificazione (bastavano due set vinti per archiviare il passaggio del turno). Nel quarto set ancora Saugella sugli scudi, con Ortolani (18 punti finali, di cui 6 muri), Devetag e Melandri a regalare l’urlo di gioia finale e la sesta vittoria in altrettante uscite in Europa.

La cronaca in breve. Primo set. Partenza sprint della Saugella Monza che, con un filotto di tre punti (giocata di Devetag e ace di Bianchini dopo un errore delle padrone di casa), scappa sul 3-0. Orthmann e Devetag martellano forte in battuta (un ace a testa), Buijs e Melandri fanno lo stesso in attacco e Monza vola sul 9-4. Kostic tenta di interrompere la serie positiva delle lombarde (9-5), brave però ad infilare un filotto di sei punti guidato da Buijs (anche un ace), Bianchini ed Orthmann, costringendo Rozman a chiamare la pausa sul 15-5 per la formazione del Consorzio Vero Volley. Kotnik, Kaker e Kostic danno una scossa alle loro (17-11) ma non basta: due ace di fila di Orthmann dopo il muro di Ortolani su Kostic stoppano i tentativi di rimonta delle slovene (20-11), con la Saugella che si aggiudica il primo parziale 25-14 (due lampi di Ortolani e un errore di Kostic).

Prologo di secondo gioco simile al primo ma a parti invertite: partono infatti meglio le padrone di casa, che scappano 4-0 approfittando di qualche errore monzese. Hancock e la doppia giocata di Melandri avvicinano la Saugella (5-4), brava a firmare il pari con Buijs (6-6). Il Calcit Kamnik, però, sale d’entusiasmo e, grazie al turno al servizio di Charuk (anche un ace per lei), allunga 10-6, con Falasca che chiama time-out. Con pazienza Monza risale e sorpassa: Melandri va a segno in attacco, Bianchini al servizio e Devetag a muro, 13-12 e Rozman chiama la pausa. Il punto a punto la fa da padrone per poco (14-14), poi arriva di nuovo un filotto di tre punti delle slovene con Charuk e Pogacar, a lanciarle sul 17-14. Falasca cambia la diagonale, con Ortolani e Balboni al posto di Bianchini e Buijs, le monzesi acciuffano la parità (20-20) ma subiscono una nuova fuga del Kamnik, 23-21 (Kostic). Nel finale Ortolani tiene a galla la Saugella (23-23), prima della chiusura del parziale delle padrone di casa con un muro di Pogacar su Buijs, 25-23.

Terzo set. Di nuovo Kamnik più determinato nelle battute iniziali (4-2). Qualche errore delle slovene in aggiunta alla giocata vincente di Buijs, porta però la Saugella Monza alla parità (5-5). Con due ace di Charuk, il Calcit Volley allunga 8-5, ma Monza risale con pazienza grazie a Buijs e due errori di Pogacar, 9-9. Con la giocata di Devetag e un punto a testa di Orthmann e Bianchini (ace), la Saugella mette la freccia, 12-10 e Rozman chiama time-out. Le monzesi si mantengono avanti con Buijs, Bianchini e Orthmann (17-14), con Kostic a tenere in corsa le sue (19-17). Quando Marusic sbaglia la battuta e Mihalinec in attacco, sembra che la formazione di Falasca sia sulla giusta via per chiudere il set (21-17), ed invece qualche sbavatura delle lombarde e l’attacco vincente di Kostic, riportano a meno uno le slovene, 22-20. Falasca chiama a raccolta le sue e, al ritorno in campo, Ortolani inizia ad andare a segno, 23-21. Charuk risponde per Kamnik (23-22), poi Orthmann e Buijs regalano il set, 25-23 e la qualificazione alla semifinale alla Saugella Monza.

Quarto set. Falasca scegli Bianchini come schiacciatrice al posto di Orthmann e Ortolani schierato come opposto. La scelta si rivela azzeccata: sono proprio le due giocatrici, insieme a Melandri e Buijs, a spingere Monza sul 5-1 nel prologo. La Saugella non cala e continua a limitare le slovene a muro, in attacco e al servizio (un ace per Bianchini), 11-5. Kamnik si riavvicina con Kostic e Kaker (13-9) e successivamente con Charuk e Kotnik (17-16). Melandri, Buijs e Ortolani, però, firmano il break monzese (21-18), quello determinante per scavare il solco decisivo e aggiudicarsi il set, 25-22 (Ortolani) e la gara 3-1.

Laura Melandri (centrale Saugella Monza): “Sicuramente è stata una partita difficile. Non abbiamo espresso la nostra miglior pallavolo ma alla fine quello che contava era raggiungere questa qualificazione alla Semifinale di Challenge Cup, trofeo che rimane un nostro obiettivo. Loro hanno un ottimo servizio che ci messo un po’ in difficoltà, ma siamo riuscite a reagire con grande determinazione. Possiamo e vogliamo crescere ancora: evitare certi blackout in alcuni frangenti di gara dovrà essere il nostro obiettivo per il futuro, sia per fare bene in Challenge Cup che in Campionato”.

IL TABELLINO
Calcit Volley KAMNIK – Saugella MONZA 1-3 (14-25, 25-23, 23-25, 22-25) – Calcit Volley KAMNIK: Kotnik 6, Mihalinec 4, Pogacar 7, Kostic 14, Charuk 15, Kaker 6, Janezic (L), Marusic S, Marusic P 1, Zorman. All. Rozman. Saugella MONZA: Devetag 7, Hancock 2, Buijs 12, Orthmann 10, Bianchini 12, Melandri 8, Arcangeli (L), Begic, Ortolani 18, Balboni. Non entrate: Adams, Facchinetti, Bonvicini (L). All. Falasca Fernandez. ARBITRI: Ambarkov, Daniil. NOTE – Durata set: 20′, 26′, 28′, 23′; Tot: 97′.

CEV CHALLENGE CUP
QUARTI DI FINALE
I RISULTATI DELLE GARE DI RITORNO (in grassetto le qualificate alle semifinali)
Aydin BBSK (TUR) – AO Thiras (GRE) 3-0 (25-16, 25-15, 25-19)
GEN-I Volley Nova Gorica (SLO) – Kanti Schaffausen (SUI) 3-0 (25-18, 25-14, 25-20)
Calcit Volley Kamnik (SLO) – Saugella Team Monza 1-3 (14-25, 25-23, 23-25, 22-25)
Hapoel Kfar Saba (ISR) – Volero Le Cannet (FRA) (0-3) 14/02

LA FORMULA DELLA COMPETIZIONE
La Challenge Cup prevede turni a eliminazione diretta dai sedicesimi fino alla finale. Ogni confronto si disputa su gare di andata e ritorno e a passare il turno sarà la formazione che avrà guadagnato più punti nel doppio scontro (considerando che i risultati di 3-0 e 3-1 assegnano tre punti a chi vince e zero a chi perde, mentre il 3-2 assegna due punti a chi vince e uno a chi perde).

LE DATE
Semifinali: andata 27 febbraio, ritorno 6 marzo
Finale: andata 20 marzo, ritorno 27 marzo

Articoli correlati:

  1. Challenge Cup: super Saugella, 3-0 al Calcit Kamnik nell’andata dei quarti di finale.
  2. Challenge Cup> La Saugella Monza stende Kamnik 3-0 alla Candy Arena
  3. Challenge Cup: La Saugella Team Monza vola ai quarti di finale!
  4. Challenge Cup: mercoledì Saugella in Slovenia per il ritorno dei quarti
  5. Challenge Cup> La Saugella Monza ospita Kamnik nell’andata dei quarti di finale

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002