Rome Beach Volley Finals: la terra è piatta!

In archivio il World Tour con le finali del Foro Italico: tanta Europa ai vertici, poca Italia nel torneo. Roma ha sancito una volta di più lo stato di appiattimento del movimento azzurro nel panorama mondiale; le coppie di punta hanno chiuso una stagione senza lampi e senza lodi, evidenziando una involuzione nel loro percorso sia tecnico che caratteriale e lasciando molti dubbi sul futuro a breve termine. Unica recriminazione la febbre di Rossi, un attacco che ha minato fortemente le possibilità della coppia azzurra più funambolica, spettacolare ed imprevedibile. Il torneo ha ulteriormente sancito la distanza siderale tra il Campionato Italiano e le coppie che frequentano, spesso con poche soddisfazioni, le fasi di qualificazione al main draw. L’Europa cresce, l’Italia no e non si può non esprimere qualche dubbio sul “lavoro” svolto dalla struttura federale, sia in fase di individuazione di potenziali talenti, sia di consolidamento di atleti più maturi, sia sulla gestione del movimento in costante crescita nei numeri di base. Evidente la necessità di un cambio di marcia nella struttura organizzativa e tecnica che assicuri ricambi generazionali e che guardi al futuro con idee chiare ed attività nel corso dell’intero anno solare a tutti i livelli. Cambio di marcia necessario anche nell’organizzazione di grandi eventi. Il binomio Sport e Salute e Fipav, partendo dal vantaggio imparagonabile del Foro Italico, ha partorito un topolino malaticcio. Il duopolio ha relegato i propri organi territoriali in un angolo e non ha dimostrato di poter far meglio, anzi. Pochi eventi collaterali, poca capacità di coinvolgimento delle potenzialità cittadine, budget limitatissimo per materiali di lavoro e promozionali, supporto informativo insufficiente, impianti desolatamente semivuoti durante i match o semipieni nella serata finale. Oltre le parole di circostanza ed auto celebrative varrebbe la pena di confrontare le fotografie dei mondiali del 2011 e quelle di oggi: stessa location, altri numeri, altra struttura (chissà perché?).
Il mondo del beach volley italico è piatto, occorre far qualcosa affinchè torni rotondo.
Marco Benedetti

Articoli correlati:

  1. Beach> Rome Beach Volley Finals: Zuccarelli-Traballi raccontano il loro avvicinamento al torneo
  2. Rome Beach Volley Finals: ufficiali i tabelloni principali
  3. Beach> Rome Volley Finals: il programma delle coppie azzurre nelle qualificazioni
  4. Rome Beach Volley Finals: i risultati delle azzurre nel tabellone femminile
  5. Beach> Rome Volley Finals: i risultati delle coppie italiane nelle qualificazioni

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002