A2M> Ortona resta tabù per Brescia!

Sarca Italia Chef Centrale fatica a entrare in partita sotto i colpi
pesanti dei padroni di casa che spingono senza sosta al servizio e
difendono col coltello tra i denti. Ritrova fiducia da metà secondo set
con il muro e riparte, senza però riuscire a imprimere il suo ritmo e il
suo gioco e senza aggredire con la dovuta cattiveria dai nove metri. I
tre punti restano a Ortona

Ortona (CH) – Si sapeva che la gara sarebbe stata durissima sul campo di
Ortona, capolista non a caso, ma a Brescia resta l’amarezza di non avere
espresso al meglio il proprio gioco, sbagliando troppo al servizio e
agevolando il gioco avversario, contenuto bene a muro, ma superiore in
difesa e dai nove metri. Nonostante la gara poco concreta, i Tucani se
la giocano punto a punto nel quarto parziale, pagando però l’infortunio
a Galliani e cedendo l’intera posta con parecchio rammarico.

Coach Lanci, privo di Marks e Simoni, schiera Pedron e Carelli,
Ottaviani e Bertoli laterali, Menicali e Sesto al centro, con Toscani
libero.
Lo starting six bianco blu prevede Tiberti incrociato a Bisi, gli ex
Cisolla e Galliani in banda, Festi e Candeli al centro con Zito libero,
anche lui illustre ex della squadra di casa.

Ortona conquista il primo break e si porta sul 10-8; Brescia lascia
qualcosa al servizio e subisce il primo muro avversario (15-11), prova
ad accorciare con Bisi (16-14), ma i padroni di casa sono più aggressivi
dai nove metri e l’ace di Menicali lancia la squadra di casa sul 19-15.
Con la ricezione non precisa, i Tucani sono disorientati e Ortona ha
gioco facile. Zambonardi butta nella mischia Ostuzzi che si prende il
punto numero 18, ma Sesto chiude le ostilità e il primo set sul 25-18.
Sieco mette ancora pressione al servizio, mentre Brescia non graffia dai
nove metri e deve rincorrere, faticando a contenere sia Ottaviani, sia
Carelli (11-7). Troppi gli errori al servizio – 11 nel parziale dei 24
totali – che tolgono sicurezza ai Tucani. Mijatovic entra per Candeli,
Galliani stampa Bertoli per il 15-13, ma in campo c’è poco ordine e in
un attimo Ortona è a + 4, con un murone di Sesto su Cisolla (19-15).
Sarca Italia Chef Centrale recupera un paio di lunghezze lavorando con
maggiore convinzione in difesa e si fa sotto con Bisi e Cisolla (21-20).
Il triplo block di Mijatovic, Bisi e Galliani significano sorpasso e set
ball (22-24). Gallo tira il lungolinea millimetrico che pareggia i
conti.
Brescia non gioca ancora sciolta e Ortona serve molto bene, ma col muro
e con le botte di Bisi si tiene ancorata al match. I padroni di casa,
impeccabili e trascinati dal loro tifo, strappano con Carelli (15-11) e
Ottaviani, che approfitta della ricezione non precisa di Brescia
(18-14). I padroni di casa non calano, mentre in campo bianco blu ci
sono meno cattiveria e concretezza: due errori in attacco costano il set
(25-19).
Galliani e l’ace di Bisi provano a lanciare Brescia che passa con
Cisolla (3-5), ma la Sieco vuole i tre punti con grande convinzione e
recupera. Il muro dei Tucani funziona meglio; Cisolla e Galliani vanno e
si gioca con più intensità (13-14), ma proprio il Gallo deve uscire dopo
un contrasto a rete. Dentro Ostuzzi dal 16 pari; Bertoli diventa
infermabile e stacca 20-16. Brescia ci prova ancora e recupera fino al
21-19, ma Ottaviani e compagni difendono tutto e arrivano 23-19.
L’errore di Bisi dai nove metri consegna il match ball a Ortona che non
si fa pregare e chiude con il muro perentorio di Carelli su Cisolla.

Simone Tiberti: “Siamo stati aggrediti dal primo minuto, ma lo sapevamo:
loro hanno nel servizio l’arma migliore e noi siamo andati in difficoltà
subito perché hanno difeso tanto e letto bene a muro. Nonostante la
vittoria miracolosa del secondo set, nel terzo siam tornati a fare gli
stessi errori e nel quarto eravamo punto a punto ma abbiamo pagato
l’uscita di Gallo, trovandoci a gestire situazioni mai provate prima.
Peccato, avremmo potuto approfittare delle loro assenze, invece direi
che chi ha giocato non ha fatto rimpiangere gli assenti”.

Prossimo appuntamento per Sarca Italia Chef Centrale Brescia a Reggio
Emilia, nell’anticipo di sabato 14 alle 20.30 al PalaBigi.

SIECO SERVICE ORTONA – SARCA ITALIA CHEF CENTRALE 3 –1
(25-18; 23-25; 25-19; 25-21)

Tabellino
Sieco Service Impavida Ortona: Carelli 13, Bertoli 11, Sesto 14,
Ottaviani 13, Pedron 2, Toscani (L), Astarita 1, Menicali 8. n.e.:
Simoni Pesare (L), Del Frà, Salsi. Allenatore: Nunzio Lanci.

SARCA ITALIA CHEF CENTRALE: Tiberti 1, Bisi 20, Cisolla 8, Galliani 19,
Festi 7, Candeli 2, Zito (L), Mijatovic 3, Crosatti, Ostuzzi 1).
Ne:Malvestiti, Ristic, Ceccato, Franzoni (L). Allenatore: Roberto
Zambonardi.

Note:
Ace Brescia 2, Ortona 5.
Battute sbagliate Brescia 24, Ortona 13
Muri Brescia 10, Ortona 5
Attacco Brescia 45%, Ortona 49%
Ricezione Brescia 37% 29% (perfetta), Ortona 68% (53% perfetta)

Arbitri: De Simeis e Di Bari; addetto al video check Porti.

Durata: 24’ 27’ 26‘ 28’. Totale: 1h45.

Articoli correlati:

  1. A2M> Brescia: I Tucani tengono testa ad un’ottima Scanzorosciate
  2. A2M> Brescia: In Puglia è vittoria da primato!
  3. A2M> Brescia sbanca il PalaBigi e resta in vetta!
  4. Serie A2 Credem Banca: leadership per Ortona con 2 punti di vantaggio su Brescia.
  5. A2M> Brescia corsara: tre punti d’autorità contro Lagonegro!

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002