B2F> Margutta Litorale in Volley: una delle partite più importanti dell’anno

La Margutta Litorale in Volley scalda i motori in vista di una delle partite più importanti dell’anno. Domani alle 17, nel match valido come seconda giornata di ritorno del campionato di serie B2, il sestetto di Alessio Pignatelli avrà la possibilità di chiudere il discorso salvezza. Avversario di turno il Viterbo, fanalino di coda del girone H con soli tre punti all’attivo, due dei quali conquistati proprio contro Iengo e compagne nel match di andata. Una gara, quella giocata lo scorso 26 ottobre e persa 3-2 dalle rossoblu, che non andò giù al tecnico e alla società civitavecchiese. Anche per questo, c’è grande voglia di rivalsa in casa Margutta.
“Non voglio caricare troppo questa gara – spiega coach Pignatelli – anche perché non ce n’è bisogno. È un match importante per noi, e questo è chiaro già solo guardando la classifica. Ma è decisivo più per loro, perché in caso di nostro successo potremmo scappare a +9 sulla zona retrocessione, mettendo una bella ipoteca sulla salvezza. Ci siamo preparati bene per affrontare al meglio questa gara, e credo ci sia il clima giusto”.
Capitolo formazioni. Sarà la prima partita della Margutta Civitavecchia senza l’opposto Tania Correra, che ha dato il via ad una nuova avventura lavorativa fuori da Civitavecchia. Per il resto formazione al completo, con Pignatelli che recupera anche il centrale Giulia Baffetti, fermata la scorsa settimana da un problema alla caviglia.

Ufficio Stampa

Articoli correlati:

  1. B2F> Parte domani la nuova avventura della Margutta Litorale in Volley
  2. B2F> Nulla da fare per la Margutta Litorale in Volley
  3. B2F> Margutta Litorale In Volley: Una buona prestazione, che non basta però per fare punti.
  4. B2F> Non inizia nel migliore dei modi il 2020 della Margutta Litorale in Volley.
  5. B2F> Ha grande voglia di rivincita la Margutta Litorale in Volley

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002