Del Monte® Coppa Italia SuperLega: Civitanova prima finalista.

Davanti ai 9000 dell’Unipol Arena la Lube rimonta due set e beffa Trento al fotofinish centrando la quarta Finale consecutiva. Le reazioni dei protagonisti. In campo Perugia e Modena

Risultato 1a Semifinale Del Monte® Coppa Italia SuperLega:
Cucine Lube Civitanova-Itas Trentino 3-2 (15-25, 20-25, 25-16, 25-21, 15-12)

Cucine Lube Civitanova – Itas Trentino 3-2 (15-25, 20-25, 25-16, 25-21, 15-12) – Cucine Lube Civitanova: Mossa De Rezende 2, Juantorena 14, Anzani 3, Rychlicki 22, Leal 14, Simon 17, Marchisio (L), Balaso (L), Kovar 1, Diamantini 1, Bieniek 5. N.E. D’Hulst, Ghafour, Massari. All. De Giorgi. Itas Trentino: Giannelli 0, Russell 17, Candellaro 5, Vettori 14, Cebulj 11, Lisinac 20, De Angelis (L), Grebennikov (L), Djuric 1, Kovacevic 1. N.E. Daldello, Sosa Sierra, Codarin. All. Lorenzetti. ARBITRI: Puecher, Tanasi. NOTE – durata set: 27′, 29′, 26′, 30′, 21′; tot: 133’. Spettatori: 8.952. Incasso: 145.000 euro

Sotto due set a zero in Semifinale, la Cucine Lube Civitanova di Ferdinando De Giorgi rialza la testa nella Del Monte® Coppa Italia SuperLega e piega al tie break l’Itas Trentino di Angelo Lorenzetti di fronte ai 9000 spettatori dell’Unipol Arena. Nonostante l’avvio diesel, il sestetto marchigiano risponde presente alla due giorni di F4 a Casalecchio di Reno (BO) staccando il pass per la quarta Finale consecutiva dopo quella vinta nel 2017 contro Trento nello stesso impianto e i due stop in altrettante rese dei conti con Perugia.

Domani, alle 18.00, con diretta su RAI Sport, i cucinieri cercheranno di conquistare la sesta Coppa Italia della propria storia contro la vincente del match tra Sir Safety Conad Perugia (in campo ora), squadra detentrice del trofeo, e Leo Shoes Modena, sodalizio emiliano che nell’arco della sua storia ha collezionato ben 12 Coppe Italia. Giannelli e compagni, invece, torneranno subito a concentrarsi sugli impegni di Campionato e Champions League perché la competizione tricolore non mette in palio il terzo posto. La resa dei conti sarà preceduta, alle 14.30, dalla Finale della Del Monte® Coppa Italia Serie A2/A3, con diretta su YouTube del derby lombardo. A giocarsi il titolo saranno infatti l’Olimpia Bergamo, alla terza Finale di fila dopo le delusioni con Scarabeo Roma e Gas Sales Piacenza, e la Sarca Italia Chef Centrale Brescia, sodalizio approdato per la prima volta all’ultimo atto della kermesse.

La prima Semifinale.

Avvio impalpabile della Lube, che incassa 4 block, 3 ace e non può nulla contro il mostruoso 67% di positività in attacco dei trentini (15-25). I gialloblù sono superiori in tutti i fondamentali anche nel secondo parziale, con avvio e finale di set da incorniciare (20-25). Nel terzo set si risvegliano i Campioni del Mondo con una nuova verve al servizio, una correlazione muro-difesa puntuale e un attacco travolgente (58%) per il 25-16. Il quarto parziale segna il riscatto personale di Simon, che prende per mano la Lube e spacca un set combattuto con i suoi 11 sigilli e l’86% di positività (25-21). Il tie break è una guerra di nervi tra sorpassi e controsorpassi, ma a spuntarla sono i marchigiani con lo strappo finale (15-12).

Uno spettacolo elettrizzante il muro umano di tifosi a sostegno delle squadre con boati, cori e bandiere variopinte. Ad animare gli sportivi c’è il giornalista Lorenzo Dallari, a suo agio sul campo come nel salotto di casa e puntuale nel carpire durante il riscaldamento le emozioni dei campioni e i loro allenatori. Ritmo e musica con la Del Monte ® Volley Band e le marachelle della “kiss cam” su maxischermo. Schiacciate virtuali e tanto movimento con la “Credem Cam”.Affollata la Fan Area tra gli stand delle squadre e i gazebi solidali, un via vai ininterrotto nel salottino di RAI Sport, un tocco di colore Mister Banana, la mascotte Del Monte® in mezzo ai cacciatori di selfie da inviare sui canali social della Lega Volley.

La partita.
Lube in campo con la diagonale Bruno – Rychlicki, Juantorena e Leal in banda, Anzani e Simon al centro, Balaso libero.
Trento risponde con Giannelli al palleggio per l’opposto Vettori, Russell e Cebulj laterali, Candellaro e Lisinac centrali, Grebennikov libero.

In avvio muri pesanti di Trento con Lisinac e Vettori (5-10). L’opposto punge anche al servizio (6-12). Protagonisti i 23 occhi del Video Check System, con Lorenzetti che azzecca le prime chiamate (7-14). In difficoltà i cucinieri, sotto di otto punti sul 9-17. Sul 13-20 De Giorgi inserisce Kovar per Leal. L’Itas va sul +9 (14-23) e chiude il set dai nove metri con Lisinac (15-25). Il servizio più veloce è di Cebulj (114 km/h).

Nel secondo set l’Itas riparte compatta a muro (6-10). Sul 6-12 Simon lascia il posto a Bieniek tra i cucinieri. Sull’11-15 la Lube completa la metamorfosi al centro con Diamantini per Anzani. Il Video Check premia Trento (12-18). I cucinieri si rianimano con Rychlicki al servizio (18-19), ma Trento riprende la battuta con Cebulj e allunga (18-22). L’Itas vince alla seconda palla set sulla battuta out di Bieniek (20-25).

Nel terzo set si apre un’altra partita, con De Giorgi che schiera Simon con Diamantini ottenendo la reazione sperata (7-2) e un servizio di Leal a 115 km/h. Trento non resta a guardare, ma l’inerzia è per la Lube (15-10). Sul 18-12 Lorenzetti rivoluziona Trento gettando nella mischia Kovacevic e Michieletto laterali, Djuric opposto. Civitanova è ormai padrona del gioco (22-15). Il muro di Bruno (25-16) allunga il match.

Lo sprint civitanovese in avvio di quarto set (8-5) non scoraggia Trento (8-9). Sul 9-9 entra Anzani per Diamantini. Poi tocca a Kovar per Leal. Sull’ace a 114 km/h di Simon la Lube comanda 15-13. Il block di un rinato Simon vale il 19-16 per i biancorossi. Il centrale (11 punti a fine set) è protagonista in tutti gli scambi (22-17). Sul 24-19 Trento reagisce. Dopo l’illusorio muro di Vettori (24-21) cede a Juantorena (25-21).

Al tie break Simon (affiancato da Bieniek al centro) sigla la battuta più veloce (118 km/h) e la Lube ha la testa avanti al cambio di campo (8-7), ma Trento ribalta con il muro di Vettori (9-10). Si gioca punto a punto. La Lube trova un controsorpasso su un attacco out trentino (11-10). Finale di marca biancorossa con il muro di Bieniek che chiude i giochi (15-12)

Spettatori: 8.952
Incasso: 145.000 euro

Kamil Rychlicki (Cucine Lube Civitanova):“OggiAggiungi un appuntamento per oggiabbiamo dimostrato il nostro carattere, dando tutto fino alla fine e ritornando in gara dopo il terzo set: non abbiamo mollato mai e grazie a questo atteggiamento domaniAggiungi un nuovo appuntamento per domani ci giochiamo la Finale. Siamo entrati in campo contratti, ci può stare in una Semifinale e Trento ha giocato un’ottima gara. L’importante è aver ottenuto la vittoria che volevamo”.
Ferdinando De Giorgi (allenatore Cucine Lube Civitanova): “Tutti i ragazzi che sono entrati nel corso della gara sono stati molto bravi. Poco alla volta siamo riusciti a giocare meglio e far giocare meno bene Trento, che ha fatto due set ad alto livello con continuità. Poi siamo riusciti a scardinare le certezze degli avversari, con pazienza e la consapevolezza di realizzare cose che sono nelle nostre corde, migliorando il gioco in ogni fondamentale”.

Simone Giannelli (Itas Trentino): “È dura parlare a caldo perché prevalgono le emozioni negative. Abbiamo disputato due set di altissimo livello contrastando bene Civitanova. Poi loro sono cresciuti e noi abbiamo abbassato il livello del gioco. Al tie break si è deciso tutto per due palloni. La stagione non è finita, ma il rammarico è grande”.
Angelo Lorenzetti (allenatore Itas Trentino): “C’è un però di troppo questa sera. La montagna è alta e spesso ci avviciniamo alla vetta, ma non completiamo l’opera. Dobbiamo avere la testa dura e andare avanti. I ragazzi hanno fatto molto, ma nel terzo set il match è cambiato nella fase di ricezione. Nel quarto set e nel finale del tie break non siamo riusciti gestire i colpi in attacco come nei parziali precedenti.

PROGRAMMA
Del Monte® Coppa Italia SuperLega – Final Four
Unipol Arena – Casalecchio di Reno (BO)
Sabato 22 febbraio 2020, in campo ora
2a Semifinale
Sir Safety Conad Perugia – Leo Shoes Modena
Diretta RAI Sport, Diretta streaming su raiplay.it

Del Monte® Coppa Italia – Finali
Domenica 23 febbraio 2020, ore 14.30
Finale Del Monte® Coppa Italia Serie A2/A3
Olimpia Bergamo – Sarca Italia Chef Centrale Brescia
Diretta YouTube, canale Lega Volley
Differita martedì 25 febbraio alle 21.00 sul canale satellitare MS Channel (sky 814)
Differita mercoledì 26 febbraio alle 18.00 sul canale del digitale terrestre MS Sport

Domenica 23 febbraio 2020, ore 18.00
Finale Del Monte® Coppa Italia SuperLega
Cucine Lube Civitanova – vincente di Sir Safety Conad Perugia/Leo Shoes Modena
Diretta RAI Sport, Diretta streaming su raiplay.it

Articoli correlati:

  1. Del Monte ® Coppa Italia SuperLega Finale : La Sir Safety Conad Perugia ribalta lo 0-2 e si concede il bis con la Cucine Lube Civitanova
  2. Scatta la settimana della Del Monte Coppa Italia
  3. La Final Four della Del Monte Coppa Italia al Mediolanum Forum di Assago
  4. Del Monte Coppa Italia> Tutto pronto per la Del Monte Coppa Italia A1 Final Four e per la Finale Del Monte Coppa Italia A2.
  5. Del Monte Coppa Italia: sabato a Bologna (ore 16) in Semifinale sarà ancora Cucine Lube-Trento

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002