B1F> Guadalupi racconta la Chromavis Abo nel periodo del Coronavirus

Tra rinvii di partite e allenamenti il tecnico brindisino di Offanengo fa il punto della situazione in casa neroverde

OFFANENGO (CREMONA), 4 MARZO 2020 – Tre match rinviati, una giocatrice in zona rossa e una situazione generale di incertezza, con all’orizzonte un calendario fitto di appuntamenti contando anche i recuperi. Anche in casa-Chromavis Abo si sta facendo i conti con la situazione-Coronavirus, con la formazione di Offanengo che ha visto rinviare anche il big match (prima contro seconda) di B1 femminile (girone B) sabato a Udine contro la Gtn Volleybas. Com’è il clima in casa neroverde in questo periodo di inevitabile stravolgimento? Lo chiediamo a coach Dino Guadalupi, che parte dall’aspetto psicologico della vicenda.
“A livello mentale –spiega l’allenatore brindisino della Chromavis Abo – ci siamo preoccupati, io in prima persona, di fare subito un’informazione più corretta sul tema rispetto ai primissimi giorni dove il tema era diventato di attualità pubblica. Le ragazze avevano già una buona base informativa e in linea preventiva avevamo l’idea di non allontanarci troppo dal posto, scelta che si è rivelata positiva. Abbiamo dovuto inevitabilmente fare i conti con un supporto logistico non sempre regolare e in questo caso bisogna stare maggiormente pronti a variazioni di programmazione e di impegno”.
Quindi aggiunge. “Stavamo seguendo un percorso molto regolare ed eravamo in un periodo dove avremmo dovuto fare un ulteriore step fisico e tecnico di crescita ed è stato un po’ interrotto, anche per l’assenza della palleggiatrice titolare (Cecilia Nicolini, in zona rossa, ndc) oltre all’essere inevitabilmente lontani da settimane-tipo di lavoro e dalle competizioni giocate. In ogni modo, stiamo cercando di fare ugualmente un lavoro di buon livello per tener alta la performance; ci stiamo preoccupando di mettere qualcosa in cascina dal punto di vista fisico visto che ci aspetteranno impegni ravvicinati in un periodo dove potremo allenarci di meno e dovremo giocare di più”.
Infine conclude. “Siamo in un punto della stagione dove il netto miglioramento tecnico lascia un po’ il posto all’abilità di gioco e agli aspetti tattici, anche se noi continuiamo nell’idea del percorso tracciato fin dall’inizio della crescita. In questa fase il gioco diventerà predominante; ci stiamo dedicando tempo e attenzione poi conterà metterlo in partita. In generale, insieme al direttore sportivo Stefano Condina e alla società abbiamo lavorato tantissimo per garantire la migliore regolarità possibile alla nostra attività”.

Nella foto di Alessandro Soragna, coach Dino Guadalupi (Chromavis Abo)

Ufficio stampa Volley Offanengo 2011
Luca Ziliani

Articoli correlati:

  1. B1F> Il punto di coach Dino Guadalupi sulla nuova Chromavis Abo
  2. B1F> Emergenza-Coronavirus: rinviata Chromavis Abo-Anthea Vicenza
  3. B1F> Dino Guadalupi (Chromavis Abo): “Continuiamo il nostro percorso di crescita”
  4. B1F> Federica Stroppa racconta un mese di Chromavis Abo
  5. B1F> Guadalupi (Chromavis Abo): Contenti per la qualificazione in Coppa Italia

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002