BM> Petri è il nuovo schiacciatore: “Mentalità e ambizione per portare in alto Monterotondo”

“Ho sempre sposato una filosofia: le partite si vincono durante la settimana, in palestra. Non ti riesce una cosa? Ci provi 10, 100 e 1000 volte finché non ce la fai. Allenarsi bene ti fa vincere le partite. Questa è la mia mentalità”. Alessandro Petri si presenta così: con carattere, motivazioni e visione. Con la carica di chi, appena arrivato a Monterotondo, vuole già lasciare il segno. Lo schiacciatore classe 1998 vuole compiere in maglia granata il definitivo salto di qualità per dare ancora più prestigio a una giovane carriera ricca di soddisfazioni. Dopo gli annunci di Roberto Perez (opposto) ed Elvin Hoxha (centrale), la società comunica di aver trovato l’accordo con uno degli attaccanti più ambiti della Serie B.

“Ho scelto di venire qui perché si tratta di una piazza di altissimo livello – ha dichiarato Petri – siamo appena saliti in Serie B, ma qui ci sono basi solide e un progetto che durerà nel tempo, come mi ha confermato mister Savino Guglielmi. Sono contento di lavorare con lui e con i nuovi compagni e di giocare davanti a un pubblico famoso in tutto il Lazio per il suo calore. La società ci metterà nelle migliori condizioni per lavorare, non vedo l’ora di tornare in palestra dopo tutti questi mesi di stop”. Petri ha 22 anni, ma possiede un’esperienza pallavolistica quasi da veterano. È soprattutto un vincente: nelle giovanili ha conquistato tanti titoli territoriali e regionali, ha partecipato più volte alle finali nazionali e ha fatto parte della selezione regionale del Lazio che ha disputato il Trofeo delle Regioni del 2014 in Basilicata. Lo schiacciatore ha mosso i primi passi nel Tivoli-Guidonia, poi ha vestito le maglie di SS Lazio, Lazio Ves, Fenice e Civita Castellana, formazione che lo scorso anno ha comandato il campionato di Serie B dall’inizio alla fine.

“Anche se sono giovane credo che la mia esperienza possa essere utile, o quanto meno cercherò di trasformare il mio potenziale in prestazioni sempre migliori. Aiuterò i giovani e cercherò di farmi aiutare da chi è più esperto. I miei punti di forza? I fondamentali sotto rete come muro e attacco, sulla ricezione posso ancora migliorare così come in difesa, ma ho una grande voglia di buttarmi su ogni pallone. Sono dedito al lavoro”. Il nuovo giocatore della Volley Team Monterotondo presenta così il prossimo campionato nazionale: “Il nostro è un girone sempre molto complicato – spiega – potranno esserci sorprese durante l’anno. Bisognerà lottare con il coltello tra i denti in ogni match per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati. Si gioca sempre per vincere”. E’ un avviso recapitato alle altre squadre: “Guai a sottovalutarci, daremo tutto per questa maglia”.

Ufficio Stampa

Articoli correlati:

  1. CM> Lazio: presentata la squadra che punta a portare in alto il Volley romano
  2. BM> Nuovo colpo del Sabaudia Pallavolo: ingaggiato lo schiacciatore Marco Ranieri Tenti
  3. B2M> Michele Colombini, il nuovo schiacciatore della Pallavolo Massa
  4. U17M> Lazio VES, Petri: voglia di giocare la nostra migliore pallavolo
  5. CM> Monterotondo all’esame Top Volley Latina: vincere per restare in alto

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002