Giovanile> Nasce l’Accademia Castelli Volley, il supervisor sarà Mario Barbiero

Nasce l’Accademia Castelli Volley. Un progetto sportivo che prende forma dalla sinergia collaborativa fra due società radicate da tantissimi anni sul territorio come la Pallavolo Velletri e la BCC Colli Albani Volley School Genzano, messa in moto da professionisti del settore dalla comprovata esperienza come Alessandro Barbiero e Adriano Brandimarte e che fa leva su due strutture societarie ormai rodate ed efficienti. Basti pensare che le due società castellane, insieme, formano un libro composto da cento anni di storia della pallavolo sul territorio. Una tradizione ricca di successi e soddisfazioni che la Pallavolo Velletri e la BCC Colli Albani Volley School Genzano tutt’oggi onorano, rispettivamente con un settore giovanile di assoluto livello, con la partecipazione alla Serie C per i veliterni e con la presenza al campionato di Serie B Maschile Nazionale e in Serie D Maschile per i genzanesi.

Il supervisor tecnico sarà il professor Mario Barbiero che si è messo gentilmente a disposizione per collaborare. Il professor Mario Barbiero è attualmente l’allenatore della VBC Mondovì in Serie A2, nonché docente nazionale FIPAV e coordinatore del Centro di Qualificazione di Roma. Da tecnico della Nazionale Maschile Under 19, dal 2004, ha collezionato due medaglie di bronzo, ai campionati europei e ai campionati del mondo 2005, e due medaglie d’argento ai campionati europei 2015 e 2017.

L’Accademia Castelli Volley si prefigge l’obiettivo di diventare polo tecnico di riferimento per i giovani all’interno di un quadrante territoriale ricco di tradizione pallavolistica come i Castelli Romani. Il progetto coinvolge l’attività giovanile con particolare riferimento alle categorie Under 13, Under 14, Under 15, Under 17 Eccellenza e Under 19 Eccellenza. A tale proposito l’Accademia Castelli Volley darà anche vita ad una costante attività promozionale con eventi organizzati congiuntamente fra le due società e partecipazione a manifestazioni federali.

Alessandro Barbiero ha commentato: “L’Accademia nasce dalla volontà di due società storiche dei Castelli Romani di cooperare con l’idea reciproca di creare un sinergia tra i rispettivi settori (Promozionali, di Eccellenza e di Categoria) avente come unico obiettivo la valorizzazione degli atleti attraverso un percorso tecnico che possa far emergere le qualità di ognuno. La programmazione, individuale e di squadra, è già stata redatta e condivisa ai tecnici che, come tutti noi, non vedono l’ora di cominciare. L’Accademia nasce in questo momento perché riteniamo doveroso fare e offrire qualcosa in più a tutti i giovani atleti del nostro territorio. Un grande in bocca al lupo a tutti per l’importante lavoro che ci aspetta, lavoro da affrontare sicuramente a pazienza, sacrificio e umiltà”.

Alle parole di Alessandro Barbiero hanno fatto eco quelle di Adriano Brandimarte: “Nasce un progetto che sicuramente arricchisce entrambe le società. Laddove c’è collaborazione e unione di intenti non possono che prendere vita belle iniziative. L’Accademia Castelli Volley si sposa perfettamente con i programmi di entrambe le società. Gli obiettivi sono sicuramente ambiziosi. Vogliamo innanzitutto rilanciare il movimento giovanile castellano in flessione da troppi anni, anche grazie al prezioso e unico contributo di una figura di altissimo profilo come quella di Mario Barbiero. Una crescita tecnica che porti i nostri giovani a poter ambire a prospettive importanti, come la Serie A”.

Ufficio Stampa

Articoli correlati:

  1. Superlega> Sora: l’Argos Volley saluta e ringrazia Coach Mario Barbiero
  2. Sacripanti, Gaia e Di Martino convocati nell’Under 19 di Mario Barbiero
  3. Superlega> È Mario Barbiero il nuovo allenatore della BioSì Indexa Sora
  4. Superlega> Sora, domenica la presentazione di Mario Barbiero
  5. Nazionale Under 19 Maschile: le scelte di Mario Barbiero per i Campionati del Mondo

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002