CF> Ariete Prato Volley Project: Si suda e si fatica tra mille dubbi ed incertezze.

La meta è chiara. il 7 novembre inizia il campionato di Serie C. Il percorso per arrivarci, però, è tutt’altro che lineare dato che l’emergenza sanitaria ha reso tutto complicato e che i protocolli della Fipav sono in continuo aggiornamento.

Intanto, come detto, le società di volley hanno iniziato a lavorare e tra queste anche le due massime compagini del Progetto che quest’anno si troveranno a condividere la medesima categoria.

L’Ariete Prato Volley Project ha iniziato il 24 agosto al Palazzetto di San Paolo. Un lavoro improbo tra autocertificazioni quotidiane da parte delle atlete, sanitizzazione altrettanto quotidiana dei locali e degli strumenti di lavoro, ed impossibilità di utilizzare spogliatoi e docce.

“Regna l’incertezza assoluta e questo non aiuta a lavorare ed a programmare – dice il Presidente Fabio Galeotti – Attendiamo il prossimo protocollo Fipav ma sono quasi certo che sarà ancora troppo presto perché vi siano inserite linee guida sui prossimi campionati. Andiamo per passi ed attendiamo intanto i gironi e poi i calendari. Sono piccoli passi in una stagione normale ma che quest’anno diventano estremamente importanti e significativi. La preparazione sta procedendo bene. Le ragazze sono tranquille. Certo non è facile allenarsi senza ad esempio poter disputare test amichevoli. Per farlo servirebbe sottoporre tutte le atlete a test sierologico cosa che per costi e tempi risulta quasi infattibile”.

Stesso scenario in casa Viva Volley. In questo caso i lavori sono ricominciati ad inizio settembre con le ragazze di Sandra Cioppi che si allenano alla Sem Benelli di Iolo.

“Seguiamo le rigide regole del protocollo Fipav – ci dice il direttore sportivo Massimo Nuti – Non si possono utilizzare spogliatoi e docce e dobbiamo procedere a pulizie e sanificazioni frequenti e misuriamo la temperatura alle ragazze ogni sera. E’ tutto molto faticoso per dirigenti ed atlete. Attendiamo il nuovo protocollo Fipav sperando che non sia ancora più stringente. La Serie A sta giocando e questo speriamo dia indicazioni utili anche per i campionati minori. La cosa positiva è che anche nel giovanile tutte le ragazze hanno risposto bene, stanno allenandosi e le famiglie hanno riposto nella società una grande fiducia anche in questa fase molto difficile per tutti”.

Ufficio Stampa

Articoli correlati:

  1. Ariete Prato Volley Project e Viva Volley al lavoro.
  2. Ariete Prato Volley Project: La parola fine è arrivata
  3. Prosegue la preparazione del Progetto Ariete Prato Volley Project
  4. Ariete Prato Volley Project: il bilancio del Presidente
  5. Giovanile> Una grande Ariete Prato Volley Project strappa il quarto posto alla Ariete Prato Volley Project “Savino del Bene – Volley Jam Cup”.

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002