A3M> Sistemia LCT Saturnia Aci Castello: Un tesserato positivo al Covid e la partita contro il Lecce viene rimandata

Il Covid stoppa l’esordio di Sistemia LCT Saturnia Aci Castello. A due giorni dall’avvio del Campionato di Volley maschile Serie A3 Credem Banca, per i biancoblu l’esito positivo del tampone di un tesserato cambia le carte in tavola e segna lo slittamento della partita in programma per domenica 18 ottobre a Tricase contro l’Aurispa Libellula Lecce. I giocatori e lo staff tecnico castellese, alla prova dei tamponi di metà settimana, erano risultati tutti negativi, ma nelle ultime ore, per un tesserato era arrivata la notizia di essere stato in contatto con un positivo. Da qui la scrupolosa decisione di ripetere il tampone e il risultato, stavolta, ha dato esito positivo. Il tesserato sta bene, non presenta sintomi ed è in isolamento a casa. In isolamento anche tutti gli atleti e lo staff tecnico in attesa di ripetere, nelle prossime ore, il tampone.

Immediata la comunicazione del risultato alla Lega Pallavolo Serie A che, in una comunicazione ufficiale: “Si informa che la gara Aurispa Libellula Lecce – Sistemia LCT Aci Castello del 18 ottobre 2020 è rinviata a data da destinarsi causa positività al Covid-19 di un tesserato gruppo squadra della squadra ospite, impossibilitata a partire in assenza di tampone di controllo”.

Catania, 16 ottobre 2020
Karma Communication
Mariangela Di Stefano 346/9808966

Articoli correlati:

  1. A3M> Sistemia LCT Saturnia Aci Castello, Franco Arezzo: “Si respira un’aria quasi magica”
  2. Serie A3 Credem Banca: Rinviate le partite Lecce – Aci Castello di domenica e Macerata – Torino di domenica 25
  3. A3M> Francesco Pricoco è il capitano di Sistemia LCT Saturnia Aci Castello
  4. A3M> Sistemia LCT Saturnia Aci Castello: Presentati roster e maglia
  5. A3M> Sistemia Lct Saturnia Aci Castello, Piero D’Angelo: “spogliatoio affiatato, con tanta voglia di emergere”.

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002