A3M> La Maury’s Com Cavi Tuscania si sveglia tardi, Sabaudia si impone al tie-break 2/3

Al Palasport di Montefiascone va in scena la partita d’esordio della
Maury’s Com Cavi Tuscania nel girone blu della serie A3 Credem Banca:
avversario di turno Gestioni&Soluzioni Sabaudia.

Match dai diversi volti, con i primi due set appannaggio degli ospiti
che hanno la meglio su una Tuscania Volley apparsa irriconoscibile.
Seconda parte con i ragazzi di Tofoli che, dopo aver conquistato a
fatica il terzo parziale, si ricordano giocare come sanno e si
riportano in parità.

Tie-break con Sabaudia che ritrova fiducia a dispetto di una Tuscania
che sembra aver finito le energie. Risultato i pontini ottengono una
vittoria alla vigilia sicuramente non preventivata.

La Maury’s Com Cavi Tuscania si presenta in campo con Marsili al
palleggio con Boswinkel in diagonale, Gradi e De Paola in banda,
Cioffi e Ceccobello al centro, libero Pace. Rispondono gli ospiti con
Schettino al palleggio con Link in diagonale, bande Lucarelli e
Astarita, centrali Frumuselu e Focosi, libero Fortunato.

Dopo l’iniziale fase di studio sono gli ospiti che provano subito la
fuga portandosi sul 4/7 con una palla slash finalizzata da Frumuselu.
Un attacco vincente di Astarita e, dopo il time-out chiesto da Tofoli,
un ace dello stesso schiacciatore portano il Sabaudia al massimo
vantaggio 8/13. Attacco vincente di Link e ace dello stesso
schiacciatore svedese ed è ancora massimo vantaggio ospite 14/19,
Tofoli ferma il tempo. Reazione Tuscania 18/21 e questa volta è il
coach ospite, Passaro, a chiamare il time-out. Nel Sabaudia fuori
Frumuselu per Meglio per la battuta. Errore in ricezione e Sabaudia
gioca il suo primo set point che Link mette a terra per il 19/25.

Secondo parziale con Tuscania che prova subito a scappare 10/7.
Passaro ferma il gioco e alla ripresa i suoi prima raggiungono
Tuscania (10/10) poi addirittura si portano avanti con Link 11/12.
Nonostante i numerosi falli dai nove metri gli ospiti conservano il
vantaggio 16/20. Il video-check chiesto dai pontini conferma loro il
set point che il muro finalizza su Gradi 20/25.

Tuscania non ci sta e inizia il terzo parziale spingendo da subito
sull’acceleratore 4/1. Il Sabaudia non molla e si porta sul 10 pari.
Ancora avanti il Tuscania grazie ad un ritrovato Boswinkel 13/10. Da
ora in poi è un punto a punto fino al 25/23 per i padroni di casa che
riaprono il match.

Si va al quarto set che Tuscania inizia subito alla grande. Sabaudia
regge l’urto fino al 10/7 ma poi i ragazzi di Tofoli iniziano a
giocare come sanno e trascinati dai due centrali, Ceccobello e Cioffi,
e soprattutto da un ritrovato capitan De Paola si aggiudicano il
parziale 25/15. Si va al tie-break.

Ai vantaggi Tuscania parte subito in avanti. Ma il Sabaudia non molla
e dopo aver cambiato campo in svantaggio 8/7 sembra divenire
incontenibile e chiude set e incontro a proprio favore 9/15.

Maury’s Com Cavi Tuscania – Gestioni&Soluzioni Sabaudia 2/3

(21/25 – 20/25 – 25/23 – 25/15 – 9/15)

Durata set: ’29, ’29, ’32, ’27, ’18

MAURY’S COM CAVI TUSCANIA: Stamegna, Marsili 1, Pace (L), Menichetti,
De Paola (cap) 15, Gradi 10, Boswinkel 25, Catinelli Gueglielminetti,
Skuodis, Cioffi 14, Ragoni, Ceccobello 6. All. Tofoli. Ass.: Barbanti

GESTIONI&SOLUZIONI SABAUDIA: Palombi, Focosi 12, Cerasoli 2, Meglio
(L), Baciocco, Astarita 13, Pomponi 1, Lucarelli 8, Frumuselu 3,
Tognoni, Link 35, Schettino, Fortunato (L). All. Passaro. Ass. Palermo

Arbitri: Alessandro Oranelli e Vincenzo Carcione

Giancarlo Guerra

Ufficio stampa Tuscania Volley

Foto: Luca Laici

Articoli correlati:

  1. A3M> La Maury’s Com Cavi si impone ai vantaggi su Sabaudia 3/2
  2. A3M> Una buona Maury’s Com Cavi si impone a Sabaudia 0/3
  3. A3M> Maury’s Com Cavi Tuscania all’esordio in casa con Sabaudia
  4. A3M> Maury’s Com Cavi Tuscania domani all’Olivo con Sabaudia
  5. A3M> La Maury’s Com Cavi Tuscania c’è, Corigliano battuta 1-3

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002