A1F> Millenium: Il nuovo DPCM costringe i prossimi match a porte chiuse

Le prossime gare al PalaGeorge saranno a porte chiuse a causa del nuovo DPCM.

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, emanato ieri ed entrato in vigore oggi 26 ottobre, nell’ambito delle misure anti Covid-19, ha chiuso le porte dei palazzetti per tutti gli eventi sportivi, togliendo il precedente limite di 200 persone che era previsto per le manifestazioni al chiuso.

Di fatto, nella pallavolo, solo le serie Nazionali (A e B) possono proseguire con la loro attività di allenamenti e partite, di contro tutta l’attività dalla Serie C in giù, giovanile compenso, subisce un brusco stop a competizioni e allenamenti.

Per il periodo di validità del DPCM i match al PalaGeorge di Montichiari saranno quindi senza pubblico sugli spalti, così già dalla prossima sfida del 1° novembre contro Bergamo. Tuttavia tutte le gare sono e restano in diretta streaming su LVF TV.

«Pur capendo che tutti dobbiamo fare sacrifici, continuo a pensare che lo sport stia pagando più di tanti – spiega Emanuele Catania, direttore generale Millenium – abbiamo speso soldi, tempo e fatica per adeguarci alle linee guida e ora ci troviamo del tutto senza il nostro amato pubblico, e la palestra del giovanile che gestiamo è vuota. Anche il fatto che chiudano palestre, sale pesi e piscine per noi e per tanti è un problema non indifferente. Ci vuole flessibilità e pazienza».

La Banca Valsabbina Millenium Brescia (foto © Rm Sport)

Ufficio Stampa

Articoli correlati:

  1. A1F> Millenium: Da oggi previsti allenamenti a porte chiuse
  2. In A1 campionato a porte chiuse fino al 3 aprile
  3. A1F> Conegliano-Brescia sabato 7 marzo ore 20:30 a porte chiuse
  4. A3M> Maury’s Com Cavi Tuscania – Golem Palmi a porte chiuse
  5. Superlega> Lube, domenica (ore 18) in un Eurosuole Forum a porte chiuse torna ancora il big match con Trento

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002