A2M> Olimpia Tipiesse: Giorni di quarantena- La pazienza dei rossoblù

Lo stop da positività Covid-19 in casa Agnelli Tipiesse è arrivato inevitabile anche per i ragazzi di coach Graziosi che sono fermi già da due turni, e domenica prossima sarà la terza settimana di stop e terza partita rinviata a data da destinarsi; le partite rinviate sono dunque quelle che i rossoblù avrebbero dovuto giocare contro la capolista Ortona in casa, con Santa Croce in trasferta, e con l’agguerrita Taranto in casa. La situazione generale non è tanto migliore, in queste settimane molte squadre del panorama pallavolistico si sono dovute fermare a causa dei contagi e tanti atleti positivi, si sono dovuti mettere in isolamento fiduciario e hanno continuato ad allenarsi da casa compatibilmente con la loro sintomatologia. Le dichiarazioni di alcuni atleti durante il lavoro a casa rispecchiano appieno la mentalità bergamasca di tenacia e caparbietà che mettono nel lavoro quotidiano in palestra, nonchè la fiducia nel futuro e la voglia di riscatto già evidenziate con la prima ondata di marzo.
Capitan Cargioli si esprime così dopo aver raggiunto il suo record personale di 300 muri e 1000 punti totali in carriera in Serie A:
“Non posso che ringraziare la società per questo traguardo costruito negli anni, ed i miei compagni per la loro bravura. Speriamo tutti di ritornare a giocare presto per proseguire il campionato, segnale importante di fiducia e luce per il futuro del nostro bellissimo sport.
In questi giorni si fa fatica a rinunciare alla palestra, alla nostra passione e rimanere chiusi in casa. Ma pensando a chi sta peggio di noi ed è colpito duramente, credo sia giusto non lamentarsi. Il nostro cammino era iniziato bene con la squadra che stava esprimendo una buona pallavolo dimostrando di essere un gruppo forte e coeso!”
L’augurio del regista Juan Ignacio Finoli è destinato a tutto il movimento, con i campionati di Superlega, A2 e A3 che proseguono a stento con molte squadre ai box:
“Lo stop è arrivato dopo due vittorie con squadre ben attrezzate e la spinta era quella giusta ma ora non dobbiamo per forza buttare via tutto; sappiamo che il campionato sarà lungo e duro da affrontare. Speriamo di tornare presto in palestra: è la cosa che ci manca di più, toccare palla e stare in gruppo. Per tutto lo sport questo è un momento difficile. La testa deve stare pronta anche a casa, dovremo essere bravi a tornare come prima o ancora più forti.
Le difficoltà fanno crescere le squadre. Auguro ai miei compagni e ai miei avversari che sono nella stessa situazione o che saranno coinvolti una pronta guarigione. Andiamo avanti e che nulla ci fermi:è il nostro lavoro e faremo tutto per continuare il campionato che sarà speciale. Proveremo a portare Agnelli Tipiesse il più in alto possibile!”
Il bomber Andrea Santangelo ironizza e sdrammatizza la situazione:
“Il giorno di Halloween purtroppo non abbiamo potuto decidere tra dolcetto o scherzetto, il laboratorio ci ha comunicato la positività di 4 componenti del gruppo squadra…come nella prima ondata anche nella seconda la Lombardia è stata colpita duramente…fortunatamente ci sono stati solo sintomi lievi e spossatezza. Stiamo cercando di preservare la forma fisica anche da casa e tornare sul taraflex il prima possibile!”
La grinta del libero Francesco D’Amico:
“La notizia della positività di alcuni di noi non ci ha fermato, continuiamo ad allenarci anche da casa e pensiamo sempre al campionato; siamo partiti bene e vogliamo riprendere prima possibile da dove ci siamo fermati, con due belle vittorie consecutive.”
Il centrale Gianluca Signorelli ha postato un pensiero accorato e rassicurante sui propri profili social, che fa ben sperare per le sue condizioni cliniche generali così come quelle dei suoi compagni:
“Speravo di schivarlo, ma alla fine questo mostro di Covid mi ha trovato e colpito…per fortuna sto bene, non ho sintomi e sono in isolamento come del resto altri miei compagni…torneremo a lavorare a casa per non buttare tutto quello che di buono abbiamo fatto e stavamo facendo dal 2 agosto in palestra.”
Coach Gianluca Graziosi predica pazienza, resta fiducioso e ottimista:
“Ci vuol pazienza, bisogna essere bravi a lavorare a casa il più possibile perché quando saremo in palestra non ci sarà molto tempo per rimettersi alla pari. Nella sfortuna abbiamo avuto la fortuna di essere tanti contagiati nello stesso momento, che dovrebbe scongiurare ulteriori stop per noi. Gli allenamenti proseguono per chi è rimasto, ne approfittiamo per mettere a posto anche qualche acciacco, non tutti i mali vengono per nuocere! Gli allenamenti stanno proseguendo per chi è negativo o si è negativizzato, ne approfittiamo per mettere a posto anche qualche acciacco, non tutti i mali vengono per nuocere. La classifica in questo momento non significa gran che, dovremo fare i conti alla fine del girone di andata quando saranno recuperate tutte le partite”
Linda Stevanato- Ufficio stampa Agnelli Tipiesse

Articoli correlati:

  1. A2M> Olimpia Tipiesse: Domenica pomeriggio la prova del fuoco contro l’Impavida
  2. A2M> Olimpia Tipiesse, una piacevole sorpresa in posto 4
  3. A3M> Determinato, ambizioso e da oggi rossoblu: Cattaneo è della Tipiesse
  4. A2M> Olimpia, Un bombardiere da Est: Dmitriy Shavrak è rossoblù
  5. A2M> Olimpia Tipiesse: Prossima fermata Pala Grotte, pronti ad un’altra battaglia

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002