A2M> Brescia, serata no: Conad passa in tre set al San Filippo

In una sesta giornata dimezzata dai contagi, la Gruppo Consoli Centrale McDonald’s è in campo con poco ritmo e ancor meno grinta e lascia il gioco in mano agli ospiti, più determinati in tutti i fondamentali. La sola nota positiva di una serata da dimenticare è l’esordio da titolare di Orlando Boscardini

Coach Zambonardi deve rinunciare a Esposito, fermato dalla febbre per ora senza ulteriori conseguenze (il test rapido effettuato per rilevare la presenza di Covid 19 ha dato esito negativo). I Tucani scendono dunque in campo con Tiberti e Bisi, Cisolla e Galliani, Candeli e Orlando Boscardini al centro, alla sua prima nel sestetto titolare.Il ibero è Franzoni.
Reggio Emilia risponde invece con Pinelli incrociato a Jack Bellei, Ippolito e Loglisci laterali, Mattei e Scopelliti al centro con Morgese libero.

Il match
Brescia parte contratta e rincorre 3-6, con il block di Candeli su Mattei a rimettere le squadre in parità. Conad è più efficace al servizio e tocca tanto a muro: il turno dai nove metri di Ippolito permette agli ospiti di scappare 8-13 e l’ace di Bellei aumenta il gap. I Tucani non trovano il ritmo e il mordente necessari ad ostacolare il gioco avversario. Chiude Loglisci con un ace (18-25).
Orlando parte forte in attacco per il 4-2 di casa, ma tre muri ospiti riportano Conad avanti; bene Cisolla dai nove metri e Bisi ritrova la sua vena offensiva per il 10-7. Mastrangelo dà spazio a Ristic per Loglisci, Gallo e Bellei se le suonano, ma in fase di ricostruzione hanno ancora la meglio gli ospiti, che con l’ace di Pinelli provano a girare il set (12-15). Brescia resta in scia, ma i cinque block a zero del set la dicono lunga sull’aggressività in campo. Conad allunga e chiude 22-25.
Conad fiuta il colpaccio e può giocare in sicurezza: aggredisce 1-4 e accelera 6-12, con muro e battuta a guidare la fuga. I Tucani faticano a fare punto: Gallo è il più continuo ma non basta, la serata è stregata e Reggio Emilia non deve neppure faticare per chiudere il match con un netto 3-0 (20-25) .

Il commento
Tiberti: “Una serata storta in cui nessuno è sceso in campo con la giusta mentalità. Non eravamo abbastanza carichi e non siamo riusciti a portare la gara sui giusti binari. E’ mancato il ritmo gara oggi e non faticheremo a trovare spunti su cui lavorare in settimana, dal momento che abbiamo fatto male in tutti i fondamentali”.
Zambonardi: “Una sconfitta pesante. Noi siamo partiti contratti e loro invece hanno messo in campo grande aggressività in tutti i fondamentali. Abbiamo subito il loro avvio determinato: Reggio Emilia ha fatto molto bene sia al servizio che nella correlazione muro-difesa. Noi abbiamo decisamente vissuto una serata nera”.
Il prossimo impegno a calendario è la trasferta a Bergamo di domenica 29 .

Tabellino

CONSOLI CENTRALE McDONALD’S–CONAD REGGIO EMILIA 0–3
(18-25; 22-25; 20-25)

GRUPPO CONSOLI CENTRALE McDONALD’S: Orlando 5, Tasholli ne, Tiberti 1, Cogliati, Bergoli, Bisi 13, Franzoni (L), Galliani 12, Candeli 5, Cisolla 1, Togni ne,Tonoli ne, Ghirardi ne, Rizzetti ne. All. Zambonardi.
CONAD REGGIO EMILIA: Pinelli 2, Bellei13, Loglisci 6, Scopelliti 2, Mattei 7, Ristic 9, Ippolito 15, Morgese (L) . Ne: Maiocchi Catellani, Cagni (L), Suraci e Sesto.

Note: Ace Brescia 0, Reggio Emilia 7.
Battute sbagliate Brescia 13, Reggio Emilia 11
Muri Brescia 4, Reggio Emilia 10
Attacco Brescia 40%, Reggio Emilia 45%
Ricezione Brescia 59 % (29% perfetta), Reggio Emilia 50% (23% perfetta)
Durata: 27’ 29’ 26’ . Totale: 1h22.
Arbitri: Armandola e Prati, addetto al video check: Biasin

ufficiostampa@atlantidepallavolobrescia.it
Cinzia Giordano Lanza +39 339 8669530

Articoli correlati:

  1. A2M> Conad più concreta: è suo il Trofeo Città di Lumezzane
  2. A2M> Con la Conad per Brescia ritorno alla perfezione!
  3. A2M> Brescia: Tre punti d’oro al San Filippo!
  4. A2M> Brescia: Debutto col botto al San Filippo!
  5. A2M> Super Atlantide: Brescia piega Reggio Emilia

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002