A1F> A Chieri il recupero che chiude l’andata della Zanetti

Si torna al gioco: la Zanetti attendeva un match dal 18 novembre, giorno del vittorioso recupero della gara con Cuneo. Ora è il momento di mettere in scena una nuova sfida rinviata qualche settimana fa: si va a Chieri per chiudere il girone di andata.

Sabato alle 17, il recupero della dodicesima giornata chiuderà il percorso della Zanetti nella prima fase della Regular Season. E all’appuntamento le rossoblù arriveranno dopo un intenso periodo di lavoro in palestra: “Abbiamo approfittato di questo nostro momento senza gare per fare un richiamo fisico, la settimana scorsa, e per aumentare i carichi, visto che non si era potuto lavorare sull’aspetto atletico nel periodo in cui si è giocato ogni tre giorni – spiega coach Daniele Turino – In queste due settimane abbiamo caricato e negli ultimi giorni abbiamo rifinito. Ci è servito per ritornare in forma, superare alcuni acciacchi e per lavorare un po’ sulla tecnica individuale anziché sul gioco. Visto che si riprenderà poi a giocare ogni tre giorni fino a Natale, questo era il momento giusto per farlo”.

Le statistiche che cosa dicono di questa Zanetti?
“Che dall’inizio della stagione abbiamo migliorato tantissimo la ricezione, individuale e di squadra, e abbiamo un buon cambio palla. Quello che però non si vede nelle statistiche è che abbiamo incrementato la nostra fase break point a livello di squadra e questo si vede nel contrattacco: attacchiamo molto di più rispetto a inizio campionato dopo la difesa, difendiamo di più e abbiamo la possibilità di fare più fase break point. Anche la battuta è migliorata: sbagliamo molto meno e siamo più efficaci”.

Qual è l’aspetto su cui avete insistito durante queste ultime sedute di allenamento?
“Il muro e difesa. Soprattutto il muro. Facciamo anche tanta ricezione e battuta”.

Ora si fa visita a Chieri. Che avversaria sarà?
“E’ cambiata molto rispetto alla gara di Supercoppa di agosto, è migliorata. Il gioco però è sempre lo stesso: molto veloce sia in cambio palla che in contrattacco. Hanno diversi giocatori che difendono tantissimo, murano bene e mettono in difficoltà. Noi dovremo essere bravi a non lasciare il muro sempre a 1 con gli schiacciatori, cercare di toccare più palloni a muro e di conseguenza difendere molto più di quanto non avevamo fatto mesi fa a Chieri”.

Quale sarà l’errore da non commettere?
“Buttare palle facili dall’altra parte del campo, sia in battuta che in attacco. Cercare sempre un colpo risolutivo, cercare sempre di far punto. Perché, nel momento in cui hanno una palla positiva su primo tocco, con il gioco veloce ci possono mettere veramente in difficoltà sotto il profilo del muro-difesa”.

Dopo Chieri altri dieci giorni senza match. Che cosa farete?
“Nei primi due-tre giorni dopo Chieri faremo un lavoro fisico pesante, poi sarà a scendere, perché ci aspettano partite abbastanza difficili. Si lavorerà più sul richiamo tecnico individuale in palestra. Poi ricomincerà la fase di squadra”.

LA GARA. Saranno gli arbitri Alessandro Cerra e Marco Braico a dare il fischio d’inizio sabato alle 17 nel PalaFenera di Chieri a porte chiuse.

Sarà il quinto scontro diretto tra bergamasche e piemontesi e il trend è sicuramente da invertire: nei quattro precedenti, Chieri ha infatti strappato per tre volte la vittoria alla Zanetti. Incoraggiante, però, che il successo rossoblù sia stato registrato proprio in casa di Chieri, alla nona giornata della stagione 2018/2019. Nel campionato scorso non era potuta andare in scena la sfida del girone di ritorno a causa dello stop forzato deciso a marzo.

Nella stagione in corso, Chieri e Zanetti si sono affrontate ad agosto, negli Ottavi di Finale di Supercoppa: Bergamo si era presentata all’appuntamento con una squadra largamente rimaneggiata perché Valentin, Enright, Johnson e Lanier non avevano ancora raggiunto l’Italia ed erano state le piemontesi a strappare il passaggio del turno.

Nella Reale Muta Fenera che la Zanetti si troverà di fronte e che ha finora collezionato 6 vittorie e 3 sconfitte (18 punti in classifica e 3 gare ancora da recuperare, tra cui il match di sabato 5 dicembre), ci saranno due ex rossoblù: il coach Giulio Bregoli, viceallenatore dell’ultimo scudetto targato Foppapedretti, e la centrale bergamasca Marina Zambelli.

Il Live Score del match sarà on line dalle 17 di sabato su volleybergamo.it. Alla stessa ora la diretta streaming per gli abbonati a lvftv.com. la web tv di Lega Pallavolo.

LA CLASSIFICA
Imoco Volley Conegliano 36 (12-0); Igor Gorgonzola Novara 25 (9-2); Saugella Monza 25 (9-3); Savino Del Bene Scandicci 24 (8-3); Reale Mutua Fenera Chieri 18 (6-3); Delta Despar Trentino 16 (5-7); Il Bisonte Firenze 14 (5-7); Bosca S.Bernardo Cuneo 12 (5-7); Vbc èpiù Casalmaggiore 12 (4-7); Unet E-Work Busto Arsizio 10 (3-7); Zanetti Bergamo 10 (3-8); Bartoccini Fortinfissi Perugia 9 (3-8); Banca Valsabbina Millenium Brescia 8 (1-11).
* tra parentesi le partite vinte-perse

IL CALENDARIO DEI RECUPERI
9^ GIORNATA
sabato 12 dicembre 2020, ore 18.00 (diretta LVF TV)
Unet E-Work Busto Arsizio – Vbc E’più Casalmaggiore

10^ GIORNATA
sabato 5 dicembre 2020, ore 20.30 (diretta Rai Sport HD)
Bartoccini FortInfissi Perugia – Igor Gorgonzola Novara
martedì 8 dicembre 2020, ore 18.00 (diretta LVF TV)
Unet E-Work Busto Arsizio – Reale Mutua Fenera Chieri

11^ GIORNATA
sabato 12 dicembre 2020, ore 20.30 (diretta Rai Sport HD)
Savino del Bene Scandicci – Reale Mutua Fenera Chieri

12^ GIORNATA
sabato 5 dicembre 2020, ore 17.00 (diretta LVF TV)
Reale Mutua Fenera Chieri – Zanetti Bergamo

uFFICIO sTAMPA

Articoli correlati:

  1. A1F> Zanetti Bergamo: Sabato 5 dicembre il recupero con Chieri
  2. A1F> L’esordio della Zanetti in Supercoppa sabato a Chieri
  3. A1F> Ultima di Andata: la Zanetti resta a guardare
  4. A1F> L’Imoco Volley Conegliano batte 3-1 la Reale Mutua Fenera Chieri e chiude da imbattuta il girone di andata
  5. A1F> Campionato: ecco il percorso della Zanetti

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002