A2M> Brescia ferma l’imbattuta capolista e si regala una scossa di fiducia

La Consoli Centrale McDonald’s mette in campo la prova migliore della stagione giocando con lucidità e aggredendo l’avversaria. Bravi i Tucani a non subire l’occasione mancata di chiudere in tre set e a sigillare la prestazione conquistando comunque tre punti. Tiberti: “Contento di avere visto una squadra più furba e più sciolta”

Squadre in campo alle 19 con gli ospiti ancora privi di Sette, Menicali e Shavrak che partono con Pedron incrociato a Carelli, Cantagalli e Marinelli a banda, l’ex Fabi al centro con Simoni; il libero è Toscani. Per i Tucani, Tiberti è sulla diagonale con Bisi, Cisolla e Galliani sono in posto quattro con Candeli e Orlando Boscardini al centro e Franzoni libero.

Il match
Brescia parte aggressiva al servizio con Galliani e Bisi ed è ben piazzata a muro: Cisolla stampa Cantagalli e si prende l’ace del 8-3. E’di Gallo il block del 10-4 mentre è di Orlando quello del 13-6: Ortona è stordita, ma, complici un paio di disattenzioni di casa, infila un parziale di 4-0 sul turno dai nove metri di Marinelli e costringe Zambonardi al tempo. Funziona a fasi alterne il cambio palla di casa e gli ospiti accorciano (19-17), ma tiene il servizio (tre ace nel set e sette totali) e Brescia marcia convinta, con Orlando per nulla timido al centro (23-19). Il punto finale è l’azione più combattuta, con Franzoni protagonista in difesa che costringe Carelli a sparare out (25-19).
Stessa carica in avvio di secondo parziale: Bergoli è prezioso dalla linea di fondo e Cisolla e Bisi sono infallibili a muro. Brescia vola 8-2 e poi deve contenere Ortona che difende con caparbietà e accorcia (10-6). Il gioco è più sciolto: Ciso trova il buco nella ricezione ospite e Bisi ha il braccio caldo (13-7). Tibe segna il suo novecentesimo punto in carriera con un tocco di prima e si prende l’ace a seguire; serve la pipe a Gallo del 19-12. La Sieco ha un ritorno, ma La Consoli Centrale McDonald’s tiene le redini sbagliando poco o nulla con tutte le bocche da fuoco pronte a scaricare il braccio. Chiude Gallo al secondo tentativo (25-17).
Ortona prova a rimettere il match in carreggiata nella terza frazione e, dopo essersi fatta recuperare un primo vantaggio grazie all’ottimo turno al servizio di Bergoli, agguanta il pareggio a 9 supera (10-11). Si viaggia sul filo, con qualche ingenuità che non permette ai Tucani di staccare; la super difesa di Franzoni che consente a Brescia il contrattacco è accompagnata da un boato (15-16), ma non è finita, perché la capolista con un murone di Cantagalli passa anzi avanti 20-18. Bisi di potenza fa 22-22 e Ciso blocca la strada a Cantagalli (23-22). Il primo set point è annullato da un’invasione e Ortona ribalta tutto, giocando d’astuzia (25-27).
Cisolla guida il primo allungo (6-3) e l’Impavida ricuce toccando a muro e ricostruendo. Brescia soffre l’occasione persa nel terzo parziale e diventa tutto più difficile quando un’ingenuità in prima linea porta gli ospiti in vantaggio e li galvanizza (10-12). Il servizio è più falloso e si sente la tensione: la Sieco stacca 15-18, ma Tiberti e Gallo riacciuffano il pari con caparbietà. L’11 di casa lancia la corsa con due block e un attacco e Brescia torna sopra 21-18. Finale tirato: Orlando in primo tempo passa e agevola il servizio di Bergoli che continua a essere affidabile. Il Ciso si incarica di chiudere la contesa con una palla dentro di un soffio ed esplode la gioia che scaccia l’incubo di una nuova rimonta e porta grandi sorrisi al San Filippo.
I commenti
Tiberti: “Un match a fasi alterne: noi molto bravi nei primi due set, aiutati anche dagli avversari che dal terzo hanno cominciato a giocare al loro livello, difendendo e battendo meglio. Abbiamo sciupato la conclusione tonda per demerito nostro soprattutto, ma nel quarto l’abbiamo girata a nostro favore con muro e battuta. Sono contento di aver visto in campo una squadra più furba e più sciolta”.
Galliani, MVP My Spritz: “Al di là della prestazione individuale, sono contento di come ha lavorato la squadra in questa fase di emergenza. Stasera siamo stati bravi a non rallentare la battuta, continuando a tenere sotto pressione Ortona che, pur rimaneggiata, resta un sestetto di qualità”.
Zambonardi: “Una partita che ci riscatta da un periodo non facile, sia per le sconfitte, sia per la difficoltà di allenarci bene. Ho visto determinazione a conquistare il risultato e una scossa che viene dalla ritrovata fiducia in noi e che premia il lavoro fatto da questi ragazzi”.

Il tabellino
CONSOLI CENTRALE McDONALD’S – SIECO SERVICE ORTONA 3 – 1
(25-19; 25 -17; 24-26; 25-22)
GRUPPO CONSOLI CENTRALE McDONALD’S: Orlando 9, Tasholli ne, Rizzetti ne, Tiberti 4, Cogliati ne, Bergoli, Bisi 17, Franzoni (L), Galliani 22, Candeli 7, Cisolla 19, Tonoli ne, Ghirardi ne, Togni ne. All. Zambonardi.
SIECO SERVICE : Fabi 13, Simoni 15, Pesare(L), Rovetto n.e., Pedron 2, Toscani(L), Del Frà n.e., Cantagalli 17, Carelli 8, Marinelli 12. Coach: Lanci.
Note: Ace Brescia 7, Ortona 1.
Battute sbagliate Brescia 9, Ortona 8
Muri Brescia 15, Ortona 10
Attacco Brescia 48%, Ortona 43%
Ricezione Brescia 68 % (45% perfetta), Ortona 48% (25% perfetta)
Durata: 24’ 25’ 28’ 27’ . Totale: 1h44.
Arbitri: Piperata e Brancati, addetto al video check: Biasin.

ufficiostampa@atlantidepallavolobrescia.it
Cinzia Giordano Lanza +39 339 8669530

Articoli correlati:

  1. A2M> Brescia si ferma sul match point : il derby è ancora bergamasco
  2. A2M> Sorpresa Brescia: batte Ortona e porta la semifinale di Coppa al San Filippo!
  3. A2M> Ortona resta tabù per Brescia!
  4. A2M> Brescia: Dal ritiro di Rimini la prima vittoria per i Tucani
  5. A2M> Brescia fa la capolista, ma che bella Roma Volley

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002