Superlega> Perugia, Colaci: Occhio al mio amico Matey

Due giorni al ritorno in campo dei Block Devils con l’anticipo della quarta di ritorno di campionato contro Verona in programma sabato pomeriggio al PalaBarton. Parla il libero bianconero: “Partita importante anche in considerazione della classifica attuale e del recupero che avremo qualche giorno dopo con Civitanova. Verona ha qualità, i loro due posti quattro sono giocatori di alto livello, in particolare Kaziyski che conosco bene e con cui ho condiviso tanti momenti belli a Trento” -

PERUGIA – Antivigilia di campionato per la Sir Safety Conad Perugia.
Doppia seduta di allenamento anche oggi per i Block Devils per arrivare al meglio al match di sabato pomeriggio quando al PalaBarton arriverà la NBV Verona per la quarta di ritorno di Superlega.
I bianconeri di Vital Heynen scendono in campo per dare impulso al loro primo posto in classifica. Perugia comanda al momento con 36 punti contro i 31 di Civitanova che domenica resterà ai box (il match casalingo con Monza, rinviato per i problemi di Covid della formazione brianzola verrà recuperato il prossimo 21 gennaio) e che poi mercoledì sarà di scena proprio a Pian di Massiano per il recupero attesissimo della decima di andata. Il doppio impegno prima di Natale va sì affrontato un match alla volta, ma è chiaro che assume un valore notevole in chiave classifica per la Sir.
Ne parla anche il libero bianconero Massimo Colaci presentando la sfida contro la compagine scaligera.
“Sabato abbiamo una partita per noi come al solito importante anche in considerazione della classifica attuale e del recupero che avremo qualche giorno dopo con Civitanova. Perciò avvicinarci alla sfida con la Lube vincendo con Verona sarebbe fondamentale per poi, se possibile, incrementare ancora il vantaggio”.
Colaci è però atleta esperto e conosce benissimo i pericoli della Superlega, perciò invita tutti a fissare l’attenzione solo sul match di dopodomani.
“Contro Verona sarà una partita delicata perché loro hanno qualità, soprattutto nei posti quattro. Hanno avuto alcune difficoltà, ma sono una squadra che merita secondo me una posizione in classifica migliore di quella attuale. Come dicevo prima, i loro due posti quattro sono giocatori di alto livello, in particolare Matey (Kaziyski, ndr) che conosco bene e con cui ho condiviso tanti momenti belli a Trento. Credo sia uno di quei giocatori in grado di fare la differenza in battuta ed attacco, sicuramente è il loro uomo di riferimento nei momenti importanti ed il giocatore nei confronti del quale dovremo prestare particolare attenzione”.
Alla gara con Verona arriva una Perugia in crescendo.
“Sono d’accordo – conclude Colaci – noi piano piano stiamo tornando sui nostri livelli sia tecnicamente che fisicamente. È vero che dopo il Covid abbiamo giocato tante partite, ma stare un mese fermi all’improvviso non è proprio il massimo durante la stagione e praticamente abbiamo dovuto fare una seconda preparazione. Però stiamo crescendo, i miglioramenti ci sono e siamo pronti per sabato. Con Verona, come sempre nella pallavolo, sarà il campo a parlare ed a decretare il migliore, noi avremo tutta la pressione dalla nostra parte, ma a questo siamo ormai abituati”.

UFFICIO STAMPA SIR SAFETY CONAD PERUGIA

Articoli correlati:

  1. Superlega> Colaci: Siamo Perugia dobbiamo provare a vincere la Supercoppa
  2. Superlega> Perugia, Colaci: Domenica è necessaria una reazione
  3. SuperLega> Perugia, Colaci: Vittoria pesante e vantaggio importante
  4. Superlega> Colaci: A Perugia mi sento a casa
  5. Superlega> Perugia, Colaci: Sarà una Final Four molto equilibrata

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002