Giovanile> Spazio alle giovani leve: nello staff Millenium due new entry

Le giovani allenatrici Francesca e Arianna si presentano in un’intervista doppia.

Presentati e raccontaci della tua passione per la pallavolo.

Francesca: Ciao, sono Francesca Foresti, ho 23 anni e sono laureata in scienze motorie sport e salute all’Università Statale di Milano e attualmente sto frequentando la magistrale in scienza tecnica e didattica dello sport. Sono un’appassionata di pallavolo e pratico questo sport da circa 15 anni. Per questo motivo ho deciso di effettuare lo stage previsto dall’università alla Millenium Brescia. Negli scorsi anni ho conseguito il Primo Grado Secondo Livello Giovanile e il titolo di Smart Coach S3.

Arianna: Ciao, sono Arianna Nujic e ho conosciuto la Millenium nel 2014, quando ero in seconda media. In quel periodo Sergio Padovani aveva presentato le attività del minivolley e delle categorie del giovanile e così, dopo un paio d’anni di nuoto e ginnastica artistica, ho voluto provare uno sport di squadra e di situazione. È stato così che ho iniziato a giocare nella Millenium e mi sono trovata bene fin da subito. Ho iniziato quindi nel 2014 e mi sono allenata per quattro anni (dalla Under 12 alla 16).

Quali sono i motivi che ti hanno spinto a scegliere Millenium?

Francesca: Conosco questa società in quanto è l’unica della città ad avere la serie A1, ovvero la categoria massima a cui si può ambire. Per questo motivo ho deciso di effettuare il tirocinio in questa realtà e in questo modo ho la possibilità di stare a contatto con i professionisti del settore. Si tratta di un’opportunità unica e irripetibile. Prima di iniziare lo stage mi aspettavo che le atlete di A1 fossero delle “eroine” in carne ed ossa. Invece con il passare del tempo ho compreso che sono molto cordiali e gentili, alla mano. Sono atlete che si impegnano molto in quello che fanno e al tempo stesso hanno momenti difficili ma soprattutto si tratta di ragazze comuni.

Arianna: Mi è stato proposto di dare una mano agli allenamenti della Under 12 (anno sportivo 2019-2020) e ho accettato molto volentieri questa proposta perché mi mancava l’ambiente pallavolistico e in particolare il clima della Millenium: mi sono sempre trovata benissimo sia con le compagne di squadra che con gli allenatori, quindi avevo già un ottimo ricordo che ha reso molto piacevole l’idea di tornare in quel mondo pallavolistico. Ho conseguito lo Smart Coach alla fine del 2019 e il prossimo obiettivo è il cartellino di Allievo Allenatore. Questa stagione alleno ancora insieme a Gabriele Perego la U13 young e do una mano agli allenamenti della Under 13-14-15. In particolare, oltre a dare una mano in generale agli allenamenti, mi occupo delle esercitazioni dei palleggiatori.

Come è il tuo rapporto con lo staff?

Francesca: Gli allenatori e i dirigenti sono sempre molto gentili e disponibili e mi forniscono spiegazioni quando non capisco o ho domande. In particolar modo Mattia e Andrea mi aiutano sempre sia sulla A1 che riguardo le giovanili e la parte atletica. Mazzola è molto disponibile nonostante sia molto impegnato e ho imparato a capirlo e ad apprezzarne il metodo di allenamento.

Arianna: All’interno di questa grande famiglia mi sto trovando davvero molto bene: ho trovato allenatori disponibili oltre che molto preparati e pronti a dissipare tutti i miei dubbi senza che mi sia mai sentita giudicata o loro subalterna. Inoltre sento di poter imparare sempre di più anche solo partecipando agli allenamenti. Questi a mio parere sono i più importanti punti di forza della Millenium.

Cosa stai imparando da questa esperienza?

Francesca: Sto imparando come un tecnico gestisce gli allenamenti e come è il ruolo del secondo e del terzo allenatore. Sto imparando come è strutturato l’allenamento nelle sue fasi, quindi il riscaldamento, la parte centrale e il defaticamento. Seguo sia gli allenamenti che le partite della A1 e cerco di dare un aiuto pratico per quello che posso. Ho imparato gli schemi che si utilizzano ad alto livello e i vari tipi di palloni giocati.

Arianna: Sicuramente i vantaggi di allenare con uno staff così esperto è che in ogni allenamento si ha la possibilità di imparare sempre qualcosa di nuovo e di analizzare subito la messa in pratica: in ogni momento posso esprimere una perplessità a qualsiasi allenatore e mi trovo subito davanti a delle soluzioni guardando con la loro guida l’interazione delle atlete nell’esercizio. Si impara molto tramite lo studio personale, ma si impara meglio e in maniera più marcata se affiancati da chi ha già molta esperienza.

Quale è il tuo obiettivo per il futuro?

Francesca: Mi piacerebbe entrare a far parte dello staff Millenium in modo stabile dalla prossima stagione per poter continuare crescere e imparare, sarebbe un grande stimolo e un’opportunità unica. Sto valutando anche la possibilità di iscrivermi al corso di Secondo Grado per proseguire con il mio percorso di formazione.

Arianna: Spero di poter continuare questo percorso perché mi trovo molto bene e mi piace molto l’essere allenatrice. Sicuramente uno dei miei obiettivi, per quanto riguarda il futuro prossimo, è quello di ottenere il cartellino di Allenatore Primo Grado e imparare sempre di più. Mi piacerebbe riuscire a rimanere sempre con la “mente lucida” all’interno degli allenamenti e partite, mantenere l’occhio vigile e attento che ho visto negli altri allenatori della Millenium.

Foto: Arianna Nujic e Francesca Foresti

Ufficio Stampa

Articoli correlati:

  1. Giovanile> Millenium, il brianzolo Gabriele Perego nello staff delle giovanili
  2. Millenium: Le atlete del giovanile nello staff della Serie A1 per un giorno
  3. A1F> Il bresciano Andrea Carasi new entry nello staff tecnico come assistente allenatore
  4. Giovanile> Millenium: Lo staff tecnico giovanile imposta gli allenamenti a casa grazie all’app Pointly
  5. Giovanile> Millenium: 3 giovani Leonesse alla 1ª convocazione nella selezione territoriale

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002