Superlega> Perugia si arrende al tie break

Match vibrante, a tratti anche teso, ma bellissimo per intensità e qualità tra Perugia e Civitanova al PalaBarton. Avvio migliore dei padroni di casa, veemente reazione degli ospiti, i Block Devils hanno la forza di portarla al quinto dove decidono pochi palloni -

PERUGIA – Due ore abbondanti di spettacolo, grandi giocate tanto agonismo ed anche qualche momento di tensione.
Questo il riassunto della serata del PalaBarton dove, nel recupero della decima di andata, la Cucine Lube Civitanova la spunta al tie break sulla Sir Safety Conad Perugia. Con questo successo la formazione di coach De Giorgi accorcia in classifica su quella di coach Heynen (portandosi a 7 lunghezze di distanza, ma con una partita in meno) e si prende il titolo di campione d’inverno. Civitanova e Perugia infatti terminano l’andata entrambe a quota 28 con gli ospiti primi per maggior numero di vittorie.
Qualche rammarico in casa bianconera anche se il match è stato spesso e volentieri in equilibrio. Rammarico legato soprattutto alla fase finale del secondo set dove i Block Devils, avanti un set a zero, sono arrivati fino al 22-18 per poi subire la reazione ospite. il 28-30 chiuso da Juantorena ha cambiato il match con Civitanova a razzo poi nella terza frazione. Atanasijevic e compagni hanno avuto poi la forza di rimettere tutto in discussione nel quarto parziale (grazie anche ad un turno dai nove metri di Plotnytskyi dal 15-15 al 21-15), poi nel tie break pochi palloni hanno fatto la differenza.
Perugia vince la sfida dai nove metri (10 ace contro 6), Civitanova quella a muro (15 contro 9). A spostare l’ago della bilancia nella metà campo Lube, come spesso capita tra le due squadre, piccoli particolari in particolare in attacco con gli ospiti migliori nelle percentuali (53% di squadra contro 44%).
Nelle file bianconere miglior realizzatore Leon (23 punti), 15 i colpi vincenti per Atanasijevic e Solè, 10 (con 5 ace) per Plotnytskyi. Nella metà campo biancorossa cinque in doppia cifra: l’Mvp Leal (24 punti per il martello di Civitanova con il 54% sotto rete), Juantorena (15) Richlicki (13), Simon (14) ed Anzani (11).
Natale al PalaBarton ora per Perugia che avrà subito l’occasione del riscatto domenica 27 dicembre con la quinta di ritorno che vede per la Sir Safety Conad la trasferta a Cisterna.

IL MATCH

Formazione tipo per Heynen. Due di Juantorena in avvio (1-2). Ace di Leon (5-4). Grande equilibrio in campo (8-8). Break Perugia con Leon (10-8). Pallonetto beffardo di Atanasijevic (12-9). Un paio di errori di Perugia portano alla parità (12-12). I Block Devils ripartono con Leon e Ricci (15-12). Atanasijevic mette a terra il pallone del 17-14, poi out Simon (18-14). Out Plotnytskyi (19-17). Atanasijevic gioca bene contro il muro avversario (21-18). A terra il primo tempo di Ricci (23-20). Leal bravo in contrattacco, Lube a -1 (23-22). Il muro di Perugia è decisivo nel finale ed il primo set è dei Block Devils (25-22).
Secondo parziale in perfetto equilibrio dopo il primo tempo di Simon (4-4). Ace di Plotnytskyi (7-5). Il muro Lube pareggia (9-9). Simon si fa sentire in primo tempo, vantaggio Civitanova (10-11). Solè non è da meno e capovolge (14-13). Maniout di Leon (15-13). Contrattacco vincente di Atanasijevic (17-14). Muro vincente di Solè (21-17). Muro vincente anche per Anzani, maniout di Juantorena Lube a -1 (22-21). Ancora Juantorena, due volte in fila (22-23). Altro muro Lube e set point (22-24). Il muro bianconero tiene accesa la fiammella (23-24). L’ace di Plotnytskyi porta il parziale ai vantaggi (24-24). Leon in contrattacco, stavolta il set point è per Perugia (25-24). Fuori Plotnytskyi dai nove metri (25-25). Il muro di Leon (26-25). Leal (26-26). Leon (27-26). Leal (27-27). Atanasijevic da seconda linea (28-27). A segno anche Rychlicki (28-28). Ace di Leal, set point Civitanova (28-29). Juantorena pareggia i conti (28-30).
Parte bene la Lube nella terza frazione con Leal ed Anzani (0-3). Perugia in difficoltà (1-5). Tanti errori nella metà campo bianconera (2-8). Entra Ter Horst e va a segno da posto quattro (5-9). Ancora l’olandese, stavolta a muro (7-10). Doppio muro anche per Anzani (7-13). Altro muro Lube (9-16). In campo Vernon-Evans. Ace di Leon (12-17). Ace anche per Travica (15-19). Rosso per Travica e Leal (16-21). Gli ospiti arriva al set point (18-24). Chiude subito il muro Lube (18-25).
C’è di nuovo equilibrio nel quarto set con Solè a bersaglio in primo tempo (5-4). Ace di Simon che capovolge (5-6). Leon chiude la diagonale (10-9). Ace di Atanasijevic (11-9). Ace anche di Leal e parità (13-13). Out Plotnytskyi, ospiti avanti (13-14). Perugia non molla, Solè mura ed i Block Devils vanno a +2 (17-15). Ace di Plotnytskyi, poi muro ed attacco di Leon (20-15). Altro ace di Plotnytskyi (21-15). Mette anche la pipe l’ucraino (22-16). In rete Rychlicki (23-16). Perugia si porta al set point (24-17). Atanasijevic rimanda tutto al tie break (25-18).
Break Civitanova in avvio con l’ace di Rychlicki (2-4). Perugia impatta subito (4-4). Torna a +2 Civitanova con Leal (5-7). Si cambia campo con gli ospiti avanti (6-8). Out Juantorena (8-8). Leal fa ripartire i suoi (8-10). Entra Falaschi al servizio e trova l’ace (9-12). Ace di Leon (11-12). Maniout di Leal (11-13). Muro Civitanova, è match point (11-14). Simon chiude la contesa (12-15).

I COMMENTI

Dragan Travica (Sir Safety Conad Perugia): “Quando si alza il livello delle squadre è normale che ci sia un po’ di tensione. La differenza probabilmente stasera è stata nell’attacco. Avevamo la partita in mano fino alla fine del secondo set, poi lì siamo stati non bravi noi e molto bravi loro ed è girata la partita. Nel tie break due cose fatte meglio hanno deciso e loro hanno vinto meritatamente”.
Simone Anzani (Cucine Lube Civitanova): “Arrivavamo da una partita incolore contro Trento ed avevamo voglia di riscattarci. Perugia ha iniziato molto bene in ricezione, poi noi siamo cresciuti in fase break a partire dalla battuta fino al muro. Come sempre contro Perugia, è stata una partita all’ultimo punto anche con un po’ di pepe. Faccio i complimenti a Perugia e faccio i complimenti a noi che alla fine passiamo un buon Natale”.

IL TABELLINO

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – CUCINE LUBE CIVITANOVA 2-3
Parziali: 25-22, 28-30, 18-25, 25-18, 12-15
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Travica 1, Atanasijevic 15, Ricci 7, Solè 15, Leon 23, Plotnytskyi 10, Colaci (libero), Zimmermann, Piccinelli, Vernon-Evans 3, Ter Horst 2. N.e.: Biglino, Russo (libero), Sossenheimer. All. Heynen, vice all Fontana.
CUCINE LUBE CIVITANOVA: De Cecco 2, Rychlicki 13, Simon 14, Anzani 11, Leal 24, Juantorena 15, Balaso (libero), Kovar, Hadrava 1, Falaschi 1. N.e.: Marchisio (libero), Larizza, Diamantini, Yant Herrera. All. De Giorgi, vice all. Giolito.
Arbitri: Andrea Puecher – Marco Zavater
LE CIFRE – PERUGIA: 14 b.s., 10 ace, 45% ric. pos., 15% ric. prf., 44% att., 9 muri. CIVITANOVA: 22 b.s., 6 ace, 34% ric. pos., 17% ric. prf., 53% att., 15 muri.

UFFICIO STAMPA SIR SAFETY CONAD PERUGIA

Articoli correlati:

  1. Coppa Italia> Dopo un match di rara intensità Perugia si arrende alla Lube
  2. Superlega> Perugia cade al tie-break. Civitanova si prende lo scudetto
  3. Superlega> Perugia: va alla Lube il big match di Civitanova
  4. Superlega> Perugia: ottimo allenamento congiunto a Civitanova
  5. Superlega> La Cucine Lube gonfia i muscoli a Perugia: Sir superata al tie break

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002