A1F> Vittoria in tre set per Igor Gorgonzola Novara e Imoco Volley Conegliano

sconfitte Il Bisonte Firenze e Banca Valsabbina Millenium Brescia.

Il 2020 si chiude con un sorriso per Imoco Volley Conegliano e Igor Gorgonzola Novara: continua, quindi, l’allungo in classifica delle pantere e l’inseguimento delle zanzare. L’Imoco, nel posticipo della 17^ giornata, si è imposta per 3-0 sulla Banca Valsabbina Millenium Brescia tra le mura amiche del PalaVerde, mentre nell’anticipo della 24^ giornata la formazione piemontese ha ottenuto lo stesso risultato, ma nella trasferta di Firenze contro Il Bisonte. Adesso, una settimana di pausa: il Campionato di Serie A1 riprenderà il 6 gennaio con la 21^ giornata: appuntamento su LVF TV a partire dalle ore 17, mentre la sfida tra Imoco Volley Conegliano e Il Bisonte Firenze sarà trasmessa in diretta su Rai Sport + HD a partire dalle ore 17:30.

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – BANCA VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA 3-0 (25-22 25-23 25-17)
Ultimo match del 2020 per l’Imoco Volley che, tra le mura amiche del Palaverde, riceve la Banca Val Sabbina Brescia delle ex Bechis, Nicoletti e Botezat. Squadre incomplete con l’Imoco che schiera Wolosz-Gicquel, Butigan-Fahr, Omoruyi-Hill, libero De Gennaro. Coach Mazzola senza le due centrali Angelina e Berti, con Veglia ancora ai box per il Covid, si schiera con Bechis-Nicoletti, Botezat-Jasper,Cvetnic-Biganzoli, libero Parlangeli.
La squadra bresciana, nonostante l’assetto d’emergenza, inizia bene la contesa con Bechis che si sbizzarrisce nel trovare soluzioni ottimali per le sue attaccanti, trovando in Nicoletti (7 punti nel set) e Cvetnic (6) ottimi terminali che trovano punti con continuità. Dall’altra parte le Pantere faticano un po’ a trovare continuità causa i molti errori in battuta (7 nel primo set, ben 15 alla fine). L’ex Nicoletti guida la Banca Valsabbina fino al 13-16 che mette un po’ di brividi all’Imoco, ma Lucille Gicquel (5 punti nel set) e le percentuali quasi perfette delle centrali permettono a Conegliano di pareggiare in un battibaleno. Si combatte punto a punto fino al 21-19, poi un muro di Fahr spiana la strada alle Pantere che chiudono 25-22 con un colpo di…sinistro di Kim Hill.
Nel secondo set la storia è simile, l’Imoco prova a scappare con i muri di Butigan e gli aces di Sarah Fahr (ne metterà a segno ben 4 in totale), ma Botezat attacca bene dal centro e con tanta difesa la squadra bresciana tiene bene la scia gialloblù (15-14). Fahr con le sue battute scava il primo solco importante (18-14), ma Bechis e compagne lottano su ogni pallone, gli scambi si allungano e la coppia Jasper-Nicoletti imbastisce una rimonta vanificata però da qualche errore in battuta nel finale che consente a Conegliano di chiudere 25-23 proprio grazie a un errore avversario.
Il terzo set invece fila liscio per le Pantere che trovano una Loveth Omoruyi scatenata in attacco (5 punti), una Butigan sempre presente a muro e nei primi tempi (sarà MVP con 12 punti, 5 muri e il 77% in attacco) così come Sarah Fahr (top scorer con 14 punti, per lei anche 3 muri, 4 aces e il 77% in attacco). Dal 14-11 siglato da Omoruyi, nonostante le reazioni di Nicoletti (16 punti) è una passeggiata per Conegliano incamerare la quindicesima vittoria su altrettanti incontro di campionato e tenere la vetta nell’ultimo match del 2020, un’annata immacolata per le Pantere. Brescia invece ha mostrato buoni segnali e potrà solo migliorare quando recupererà un organico al completo dopo i buoni segnali mostrati stasera al Palaverde

IL BISONTE FIRENZE – IGOR GORGONZOLA NOVARA 0-3 (27-29 18-25 18-25)
Il 2020 de Il Bisonte si chiude con un KO per 0-3 che, però, non dice realmente tutto sull’andamento della partita: la prestazione della squadra di Mencarelli è stata decisamente incoraggiante per diverse fasi del match, e soprattutto nel primo set. Nel complesso la superiorità tecnica di Novara è venuta fuori alla distanza, con le piemontesi, trascinate da una Herbots spaziale, che hanno meritato la vittoria finale, ma Firenze (dieci muri di squadra e un buon rendimento anche al servizio) se l’è giocata con coraggio e può approcciarsi con fiducia al 2021.
Coach Mencarelli deve fare a meno di Beliën e Lazic (ancora positive al Covid-19) e di Venturi (problema alla caviglia, in panchina solo per onor di firma) e schiera Cambi in regia, Nwakalor opposto, Van Gestel e Guerra in banda, Kone e Alberti al centro e Panetoni libero, mentre Lavarini, privo di Washington, risponde con Hancock in palleggio, Smarzek opposto, Bosetti e Herbots schiacciatrici laterali, Bonifacio e Chirichella al centro e Sansonna libero.
Il primo break della partita coincide con il turno in battuta di Hancock, come sempre letale: con un ace puro e un altro paio di missili Novara si porta subito sull’1-5, con Mencarelli che utilizza il suo primo time out, poi Firenze prova a reagire ma Smarzek e Herbots sono in versione cecchine e il gap si allarga fino al 6-12. Il primo sussulto delle bisontine arriva con il muro di Kone che vale il 10-13 e il time out Lavarini, poi Alberti e Nwakalor firmano il 13-14 con altri due muroni e Kone ci mette anche l’ace fortunato della parità (14-14): Il Bisonte sale di tono anche in difesa, Cambi ne approfitta per servire a Kone una palla d’oro per il primo vantaggio (18-17) e Lavarini decide di fermare il gioco e fa bene, perché Novara torna avanti con il doppio ace (il primo di nastro) di Chirichella (19-21), che costringe Mencarelli a parlarci su. Al rientro Guerra impatta subito (21-21), poi Kone trova un altro ace sporco (23-22), ma Bosetti pareggia col pallonetto spinto (23-23) e Bonifacio trova il muro del primo set point (23-24): Van Gestel annulla (24-24), Nwakalor mette l’ace del 25-24 che vale il set point ma Herbots dice di no (25-25). Firenze si guadagna altri due set point prima con l’attacco out di Smarzek e poi con la fast di Alberti, ma Novara li cancella prima con Herbots (26-26 con Enweonwu in campo per Cambi per alzare il muro e le bisontine che non sfruttano tre chance in contrattacco ma senza palleggiatore) e poi con la battuta di Alberti che si ferma sul nastro (27-27), dopodichè è Herbots a risolvere con due ace di fila (27-29).
Nel secondo set la Igor sfrutta l’inerzia con tre punti di Bonifacio (1-4), poi Firenze si avvicina (6-8) ma viene immediatamente rigettata indietro da Bosetti (6-11) e Mencarelli deve chiamare time out: al rientro le bisontine provano subito a tornare sotto (9-11), ma poi è il doppio murone di Chirichella a ricreare il + 5 (13-18) che costringe Mencarelli a fermare nuovamente il gioco. Stavolta la rimonta non riesce, Novara è spettacolare sia in difesa che in attacco e alla fine è un errore in battuta di Nwakalor a sancire il 18-25.
Il terzo set per tutta la prima parte è in assoluto equilibrio, con le due squadre che si alternano nel punteggio fino a quando un’ingenuità costa a Il Bisonte l’11-13 che suggerisce a Mencarelli di chiamare time out: Herbots trova subito il + 3 (12-15), sul 14-17 c’è il doppio cambio con Hashimoto e Enweonwu per Nwakalor e Cambi, ma Smarzek trova l’ace del 14-19 e allora Mencarelli ferma di nuovo tutto, senza però interrompere il trend delle ospiti che alla fine chiudono con il muro di Smarzek (18-25).

I TABELLINI
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – BANCA VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA 3-0 (25-22 25-23 25-17)
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Wolosz 3, Omoruyi 10, Fahr 14, Gicquel 10, Hill 7, Butigan 12, De Gennaro (L), Caravello. Non entrate: Folie (L), Egonu, De Kruijf, Sylla, Gennari, Adams. All. Santarelli.
BANCA VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA: Bechis 1, Cvetnic 9, Botezat 2, Nicoletti 16, Jasper 8, Biganzoli 2, Parlangeli (L), Bridi, Sala, Pericati (L). Non entrate: Angelina, Berti. All. Mazzola.
ARBITRI: Giardini, Piperata.
NOTE – Durata set: 25′, 27′, 24′; Tot: 76′.

IL BISONTE FIRENZE – IGOR GORGONZOLA NOVARA 0-3 (27-29 18-25 18-25)
IL BISONTE FIRENZE: Guerra 7, Kone 7, Nwakalor 18, Van Gestel 8, Alberti 6, Cambi 1, Panetoni (L), Enweonwu 1, Hashimoto. Non entrate: Venturi (L), Lapini, Acciarri, Neri. All. Mencarelli.
IGOR GORGONZOLA NOVARA: Chirichella 9, Hancock 3, Bosetti 8, Bonifacio 7, Smarzek 14, Herbots 19, Sansonna (L), Daalderop, Populini. Non entrate: Zanette, Napodano (L), Taje’, Battistoni. All. Lavarini.
ARBITRI: Carcione, Cesare.
NOTE – Durata set: 32′, 24′, 24′; Tot: 80′.

LVF TV – NOVITA’ APP
Tutte le partite di Serie A1 in diretta e in modalità on demand sono su LVF TV, la web-tv della Lega Pallavolo Serie A Femminile. Highlights, interviste e contenuti speciali quando e dove vuoi. Registrati subito su LVF TV! E da oggi è disponibile l’App ufficiale di LVF TV: avrai accesso a tutti i contenuti esclusivi di LVF TV sul tuo smartphone o tablet! La app di LVF TV è progettata appositamente per il tuo device e ti permetterà di navigare agevolmente tra tutte le sezioni della piattaforma: inoltre, potrai trasmettere il video sui tuoi dispositivi compatibili Chromecast presenti sulla tua rete. L’app è disponibile per smartphone e tablet con sistema operativo Android o iOs (iPhone o iPad), per dispositivi smart con sistema operativo FireOS (Amazon Fire TV) e per SmartTV e set-top-box basati su Android TV. Visita la pagina sul sito ufficiale e scarica la versione adatta a te!

RAI SPORT
Una partita per ogni turno di Campionato sarà trasmessa in esclusiva e in alta definizione su Rai Sport HD, canale 57 del digitale terrestre e 121 della piattaforma Tivùsat. La telecronaca è affidata a Marco Fantasia e Giulia Pisani. Primo appuntamento del 2021 per mercoledì 6 gennaio alle ore 17.30 con la sfida tra Imoco Volley Conegliano e Il Bisonte Firenze.

PHOTOGALLERY
Le più belle foto di Il Bisonte Firenze-Igor Gorgonzola Novara, a cura di Filippo Rubin, sono disponibili sulla pagina Flickr e sul sito ufficiale di Lega. Le foto sono liberamente scaricabili e utilizzabili previa citazione del credito “Foto Rubin x LVF”.

SERIE A1 FEMMINILE
I RISULTATI L PROGRAMMA DELLA 17^ GIORNATA
Reale Mutua Fenera Chieri – Bosca S.Bernardo Cuneo 2-3 (25-20 22-25 25-22 17-25 9-15)
Martedì 29 dicembre, ore 18.00 (diretta LVF TV)
Imoco Volley Conegliano – Banca Valsabbina Millenium Brescia 3-0 (25-22, 25-23, 25-17)
Rinviate a data da destinarsi
Igor Gorgonzola Novara – Saugella Monza
Bartoccini Fortinfissi Perugia – VBC èpiù Casalmaggiore
Savino Del Bene Scandicci – Il Bisonte Firenze
Zanetti Bergamo – Delta Despar Trentino
Riposa: Unet E-Work Busto Arsizio

24^ GIORNATA
Martedì 29 dicembre, ore 17.30 (diretta LVF TV)
Il Bisonte Firenze – Igor Gorgonzola Novara 0-3 (27-29 18-25 18-25)

IL PROGRAMMA DELLA 21^ GIORNATA
Mercoledì 6 gennaio, ore 17.00 (diretta LVF TV)
Vbc E’piu’ Casalmaggiore – Igor Gorgonzola Novara
Zanetti Bergamo – Saugella Monza
Delta Despar Trentino – Reale Mutua Fenera Chieri
Banca Valsabbina Millenium Brescia – Bosca S.Bernardo Cuneo
Unet E-Work Busto Arsizio – Bartoccini Fortinfissi Perugia
Mercoledì 6 gennaio, ore 17.30 (Diretta Rai Sport + HD)
Imoco Volley Conegliano – Il Bisonte Firenze

LA CLASSIFICA
Imoco Volley Conegliano 45 (15-0); Igor Gorgonzola Novara 37 (13-2); Saugella Monza 25 (9-3); Savino Del Bene Scandicci 24 (8-3); Reale Mutua Fenera Chieri 22 (7-5); Delta Despar Trentino 18 (6-7); Bosca S.Bernardo Cuneo 17 (7-7); Vbc èpiù Casalmaggiore 14 (5-8); Il Bisonte Firenze 14 (5-9); Zanetti Bergamo 11 (3-11); Unet E-Work Busto Arsizio 10 (3-8); Bartoccini Fortinfissi Perugia 9 (3-9); Banca Valsabbina Millenium Brescia 9 (1-13).
* tra parentesi le partite vinte-perse

Lega Femminile

Articoli correlati:

  1. Samsung Volley Cup: mercoledìil recupero della quarta giornata tra Imoco Volley Conegliano e Igor Gorgonzola Novara.
  2. Samsung Galaxy Volley Cup: la quinta giornata si chiude con le vittorie di Imoco Volley Conegliano e Igor Gorgonzola Novara.
  3. Samsung Volley Cup: sabato al PalaVerde Gara-2 di Finale tra Imoco Volley Conegliano e Igor Gorgonzola Novara.
  4. Supercoppa Samsung Galaxy: il 1° novembre al Pala Igor la super sfida tra Igor Gorgonzola Novara e Imoco Volley Conegliano.
  5. Mondiale per Club Femminile: Igor Gorgonzola Novara e Imoco Volley Conegliano in Cina alla caccia del titolo iridato.

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002