Superlega> Perugia al lavoro con vista su Ravenna

Si avvicina il rush finale della Superlega, per Perugia prossimo step con la trasferta di domenica sera in Romagna. Focus sulla formazione di coach Bonitta -

PERUGIA – Prosegue il proprio lavoro al PalaBarton la Sir Safety Conad Perugia.
Allenamento tecnico pomeridiano oggi per i Block Devils che continuano la loro preparazione al prossimo match in programma, la settima di ritorno di campionato domenica sera a Ravenna con match spostato proprio oggi alle ore 20:30. Coach Heynen ed il suo staff stanno predisponendo il piano tattico e stanno facendo lavorare la squadra sulle situazioni tecniche che non hanno girato a dovere domenica scorsa contro Trento, mentre lo staff sanitario tiene sempre monitorata la condizione generale della squadra ed in particolare degli infortunati Russo ed Atanasijevic.
Parte dunque il rush finale della Superlega con Perugia che, dopo la trasferta in Romagna, chiuderà la regular season in un mese con i match casalinghi con Milano e Monza e quelli lontano da Pian di Massiano a Modena e Civitanova. Il tutto entro il 7 febbraio, giorno di chiusura della stagione regolare. In mezzo ci sarà anche la settimana dedicata alla Coppa Italia con il match di stasera tra Monza e Ravenna (recupero della nona di andata) che definirà il quadro dei quarti di finale del 27 gennaio. Perugia, seconda nel ranking, è già certa di affrontare Ravenna, settima testa di serie.
Quella Ravenna che, tornando alla stretta attualità, sarà come detto il primo avversario in ordine di tempo della Sir. Una Ravenna, guidata dall’esperienza e dalle capacità di coach Bonitta, che anche in questa stagione sta mettendo in vetrina tanti giovani talenti, dimostrandosi formazione sempre difficile da affrontare.
Gioco frizzante, fase break importante, entusiasmo da vendere e buone attitudini tecnico-tattiche. Queste le armi principali della Consar che domenica potrebbe presentare in regia il classe 2000 serbo Batak che ultimamente sta trovando sempre più spazio nelle rotazioni di Bonitta. In diagonale ci sarà il classe ’97 Pinali, scuola Modena ad oggi 230 palloni messi a terra in campionato. Al centro, dove mancherà il bulgaro Grozdanov per impegni con la propria nazionale, giocheranno capitan Mengozzi, elemento di esperienza ed ottimo muratore, ed il classe ’95 Arasomwan, proveniente da Monza. In posto quattro spazio al canadese classe ’98 Loeppky, una delle novità più interessanti della Superlega e giocatore completo in tutti i fondamentali, ed al classe ’99 Francesco Recine, figlio del direttore sportivo bianconero Stefano e pure lui messosi in luce quest’anno per le qualità tecniche in seconda linea e la sua varietà di colpi offensivi. Chiuderà il cerchio il libero sloveno Kovacic, altro elemento di esperienza del gruppo molto abile in ricezione e difesa.
A dispetto della classifica, che vede Ravenna attualmente in terzultima posizione, dovranno fare particolare attenzione i Block Devils ad una squadra che riceve come nessuna in Superlega (25,3% di perfetta), che subisce poche murate dirette e che, a nonostante i non tantissimi centimetri sottorete, è molto ordinata e pericolosa a muro.

UFFICIO STAMPA SIR SAFETY CONAD PERUGIA

Articoli correlati:

  1. Superlega> Perugia: si torna al PalaBarton in vista del match con Ravenna
  2. Superlega> Perugia torna al lavoro con vista su Tours
  3. Superlega> Perugia: con Ravenna per chiudere col sorriso una settimana complicata
  4. Superlega> Perugia: obiettivo Ravenna
  5. Superlega> Perugia: domenica c’è Ravenna. Romagnoli ai raggi X

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002