BM> Gonzaga Milano, da Bresso a mani vuote

LA PERLA EDIL. BRESSO – GONZAGA MILANO 3-1 (27-25/25-10/21-25/25-23)
LA PERLA EDIL. BRESSO: Pedretti (L1), Meneghello 8, Minelli, Bonomi, Hensemberger 19, Daolio 22, Cremonesi 10, Pellacani (K) 1, Mastrorillo, Foroni, Grassi, Marzella (L2), Demme, Chiesurin 7.
All. De Marco e Valagussa
GONZAGA MILANO: Altamura (L1), Baldizzone, Gunetto (L2), Tramanzoli 2, Magatelli, Fontanella 12, Comencini 7, Gambardella 9, Buzzetti (K), Major 12, Priore 11, Venturini, Valentinotti.
All. Capitanio e Zangari
ARBITRI: Tata e Bressi
Nel secondo turno di campionato il Gonzaga, reduce dal vittorioso successo di Monza, ritorna in trasferta facendo visita ad un Bresso uscito, invece, battuto al tie-break dalla corazzata Garlasco.
Una discreta prova per Buzzetti e compagni, ma dall’altra parte della rete hanno trovato una squadra più desiderosa di vittoria, meno fallosa e più determinante con i suoi centrali.
De Marco parte con capitan Pellacani ed il bomber Daolio al suo lato opposto. Al centro uno straripante Hensemberger con Chiesurin. Laterali Meneghello e Cremonesi. Libero Pedretti
Gli ha risposto Capitanio con Tramanzoli al palleggio e Priore alla sua diagonale. Al centro il duo Fontanella-Gambardella. Schiacciatori di posto 4 Comencini e Major. Libero Altamura.
Inizio di match in sordina per il Gonzaga che va subito sotto 6-1 poi, complice qualche attacco out della squadra di casa, riesce a reagire e recuperare (7-8). Il Bresso sente il fiato sul collo e riprende a macinare gioco, punti ed allunga fino al 16-9. Ancora una volta si ferma una e risale l’altra! Tramanzoli e compagni rientrano in partita e si riavvicinano prima sul 18-20 poi sul 21-23. A questo punto il match si fa incandescente con addirittura il Gonzaga che con Gambardella ribalta il punteggio: 23-24, ma gli manca il guizzo vincente che, invece, dall’altra parte del rettangolo ha Daolio. Si chiude 27-25 un set bello, ma costellato da troppi errori da entrambi le parti: 12 errori in attacco per il Gonzaga, 7 per il Bresso.
Ancora partenza sottotono per il Gonzaga nel secondo set, ma a differenza del primo non c’è stata quasi mai reazione. I ragazzi di Capitanio, grazie ad una buona presenza a muro (a fine set ne collezionerà quattro) regge fino al 8-11 poi è un assolo di quelli di De Marco fino al termine di un set praticamente a senso unico: 25-10.
Ci si aspettava una reazione del Gonzaga e così è stato nella terza frazione. Gambardella e Fontanella fanno salire le loro percentuali al centro proiettando la loro squadra al 12-10. Ritorna in pista il Bresso, trascinato da Daolio fino al 18-15, poi calano le percentuali offensive dei locali mentre risalgono quelle del Gonzaga che chiude il set (21-25) e ricuce lo svantaggio nel punteggio (1-2).
Anche il quarto set è molto appassionante. Priore e i suoi laterali Comencini e Major hanno una buona mira e ne trae vantaggio il Gonzaga fino al 14-10. È inevitabile il ritorno del Bresso che sente lo spauracchio di sabato scorso quando, avanti 2-0 con Garlasco, si era fatto rimontare. Bresso raggiunge Milano sul 14-14 poi la partita diventa intensa e spettacolare. Allo sprint finale i meneghini hanno la possibilità di chiudere la frazione e portare la gara al tie-break, ma devono fare i conti con Daolio che nel momento decisivo fa uscire la sua qualità ed esperienza.

Il commento a caldo dei due “Max-coach” a fine gara:
De Marco: “Abbiamo commesso molti errori perché sentivamo troppo il peso di dover vincere. A sprazzi siamo riusciti a giocare come volevamo. Ci siamo deconcentrati in alcuni momenti, ma siamo stati bravi a restare sempre attaccati al match soprattutto nel finale di primo e quarto set.
Il Gonzaga? Loro sempre Tignosi. Sprecano poco e riescono sempre a metterti in difficoltà”
Capitanio: “Abbiamo fatto gara a chi faceva più regali! Nel punto a punto loro più bravi a chiuderla.
Il Bresso? Hanno un opposto (Daolio) che è garanzia di rendimento e nei momenti determinanti. A parte questo dato quasi scontato hanno un buon affiatamento palleggiatore/centrali”.

ufficio stampa Gonzaga Milano

Articoli correlati:

  1. BM> PCG Bresso, diamo i numeri
  2. BM> Bresso, che fatica con Milano
  3. DF> Cermenate ritorna da Milano a mani vuote
  4. BM> PCG Bresso, vittoria nella gara di esordio
  5. BM> Bresso non si distrae ed abbatte Segrate

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002