CF> Revolution: terza vittoria consecutiva

Si allunga la striscia di vittorie per le rossonere che, però, devono accontentarsi di imporsi al tie-break contro un Cali abbonato al quinto set in tutte le partite fin qui disputate.

La squadra di De Sisto è chiamata a rispondere alla netta vittoria di Roma 7 contro Zagarolo e, per mantenere il comando in solitaria del girone C2, il tecnico conferma la formazione tipo con Valente in regia, Dotti opposto, Caracciolo e Cardillo in banda, De Luca Bossa e Colonnelli al centro. Il libero è Mulas.
Le rossonere, forti di una partenza convincente, trovano un piccolo break (5-8) che costringe Cali al primo time out della partita. Le padrone di casa non riescono però a colmare il gap, con la Revolution che si esprime bene con i suoi attaccanti e approfitta anche di poca precisione in attacco da parte delle avversarie. Al secondo time out di Meli, il divario è raddoppiato (11-17) e il secondo ace di Valente porta al massimo vantaggio ospite (+7). Grazie all’apporto di Colonnelli e De Luca Bossa al centro, e con il secondo muro del set targato Cardillo (13-20), la Revolution si avvia verso una comoda chiusura del set, firmata da Caracciolo.
Nel secondo parziale le rossonere partono a razzo e si portano avanti 1-7, grazie a quattro punti di Dotti. Al rientro in campo dal time out chiamato da Cali, però, si verifica un blackout, che ben si lega alle problematiche dell’impianto di illuminazione della palestra dell’ITC Magellano. In pochi scambi, Cali piazza un break di 6-2, che porta De Sisto a richiamare le sue. La crisi, però, non è scongiurata e le padrone di casa passano a condurre la frazione, prendendo anche il largo (14-11). Complice un attacco out, la Revolution ritrova la parità (15-15), ma non riesce a dar credibilità alla contro rimonta, cedendo 25-21 e dilapidando un set che lasciava presagire tutt’altro finale.
Cali, squadra ben organizzata in difesa e non a caso reduce da due tie break in altrettante uscite ufficiali, trova coraggio e approfitta del calo della Revolution per imporsi anche nel terzo set. Caracciolo fatica a trovare varchi e, dopo un suo errore, le biancoblu sono già avanti 10-5. L’ingresso di Bretti aggiusta le cose e, dopo aver prodotto il massimo sforzo, la Revolution arriva fino al 20-20 siglato da Cardillo. Ristabilita la parità, però, le rossonere vanificano quanto fatto in precedenza, subendo un break di 5-0 che porta Cali a condurre la partita.
Così il quarto set offre due strade: reazione o resa. La Revolution trova la forza per scegliere la prima opzione, riuscendo a imporre la sua pallavolo. Le attaccanti tornano a fare punti con costanza, ai quali si aggiungono 3 muri (Colonnelli, Dotti, De Luca Bossa) in grado di favorire un tentativo di fuga, confermato da una Cardillo ispirata da seconda linea (13-18). Avanti di 5 punti, la Revolution gestisce senza affanni il finale di frazione e si va a prendere la possibilità di giocarsi la partita al quinto set.
De Sisto lascia Bretti in campo e la partita procede con grande equilibrio fino al cambio campo, con le rossonere avanti di 2 lunghezze (6-8). Cali, come per tutta la partita, non si dà per vinta. Sul muro di Cardillo (9-12) l’inerzia del match sembra ormai spostarsi dal lato delle rossonere, ma tre errori delle ospiti portano a un finale al cardiopalmo. Col punteggio di nuovo in parità (12-12), De Sisto chiama un time out dal quale le rossonere usciranno pronte per chiudere la contesa. A spostare gli equilibri di pensa Alice Dotti: sono suoi gli ultimi tre punti del match che la fanno volare a quota 30 punti complessivi. La prestazione monstre dell’opposto addolcisce il risultato, mitigando il rammarico per non aver ottenuto una vittoria piena. Del resto, dopo un buon primo set e un’ottima partenza nel secondo, Cali ha saputo prendersi due set con caparbietà e difendendo con determinazione ogni palla. Con queste caratteristiche, affinate rispetto alle prime uscite stagionali e integrate dal rendimento in crescendo di Barchiesi, anche la formazione del litorale si candida tra le pretendenti al passaggio del turno.

TABELLINO
SERIE C/F – GIRONE C2 – 3ª GIORNATA
CALI ROMA-REVOLUTION VOLLEY 2-3
Parziali: 19-25, 25-21, 25-20, 19-25, 12-15
CALI ROMA: Della Rovere, Agostinucci (K), Mozzetti, Nardini, Barchiesi, Bizzarri, Giumbini (L), Teofile.
NE: Corsi, Donegà, Iaria, Scamporino, Puca (L)
All. Meli
REVOLUTION VOLLEY: Cardillo 16, De Luca Bossa 14, Valente (K) 3, Caracciolo 7, Colonnelli 9, Dotti 30, Mulas (L), Bretti 2.
NE: Muscolo, Cardile, Valente A. (L), Giovedi, Forcina
All. De Sisto

ARBITRO: Michela Di Francesco (Roma)
NOTE: Partita disputata a porta chiuse in ottemperanza al protocollo anti-Covid 19. Durata Set 23’, 29’, 27’, 27’, 22’. Cali Roma: 5 b.s., 9 ace, 10 muri Revolution: 9 b.s., 9 ace, 12 muri.

Ufficio Stampa

Articoli correlati:

  1. CF> Revolution, seconda vittoria consecutiva
  2. CF> Revolution: 3-0 alla Roma 7 nella prima
  3. CF> Quarta vittoria consecutiva per la Revolution
  4. 1DF> La Revolution Volley conquista, in trasferta, la terza vittoria consecutiva.
  5. CF> La Revolution conquista la prima vittoria stagionale

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002