Play Off Scudetto SuperLega Credem Banca: Trento passa a Piacenza e vola in Semifinale.

Vibo porta Monza alla “bella”. Perugia espugna Milano, resa dei conti in Gara 3

Risultati Quarti di Finale Gara 2:
Gas Sales Bluenergy Piacenza – Itas Trentino 1-3 (17-25, 27-25, 18-25, 22-25)

Allianz Milano – Sir Safety Conad Perugia 1-3 (25-23, 23-25, 23-25, 20-25)

Giocata alle 15.45
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Vero Volley Monza 3-0 (25-18, 33-31, 30-28)

Gas Sales Bluenergy Piacenza – Itas Trentino 1-3 (17-25, 27-25, 18-25, 22-25) – Gas Sales Bluenergy Piacenza: Baranowicz 2, Clevenot 9, Polo 3, Grozer 15, Russell 0, Mousavi 16, Fanuli (L), Scanferla (L), Antonov 9, Botto 1, Candellaro 0, Tondo 0, Finger 0. N.E. Izzo. All. Bernardi. Itas Trentino: Giannelli 7, Santos De Souza 10, Lisinac 11, Abdel-Aziz 28, Michieletto 7, Podrascanin 11, De Angelis (L), Rossini (L), Argenta 0, Sperotto 0, Kooy 0. N.E. Cortesia, Sosa Sierra. All. Lorenzetti. ARBITRI: Cesare, Vagni. NOTE – durata set: 23′, 34′, 25′, 28′; tot: 110′. MVP: Abdel-Aziz

Al PalaBanca di Piacenza è l’Itas Trentino ad avere la meglio in quattro set nella seconda gara dei Quarti Play Off di SuperLega e a conquistare il passaggio alle Semifinali contro una combattiva Gas Sales Bluenergy Piacenza. I padroni di casa tengono bene il campo, ma non riescono a capitalizzare alcune situazioni, al contrario gli ospiti difendono bene e contrattaccano, ben orchestrati da Giannelli e trascinati dalle giocate di Nimir Abdel-Aziz. L’opposto olandese è autore di una grande prova: top scorer con 28 punti con titolo di MVP a fine match. Bene anche Lisinac che conferma la sua vena realizzativa con 11 punti e l’82% in attacco. Tra le fila biancorosse il miglior realizzatore è l’iraniano Mousavi con 16 punti e il 92% in attacco seguito da Grozer con 15 punti.

Primo set che vede gli ospiti condurre il gioco: Piacenza fatica, mentre Trento difende bene e riesce a contrattaccare. Gli ospiti spingono forte e chiudono a loro favore il set. Più combattuto il secondo parziale con una Gas Sales più determinata: i padroni di casa sono incisivi in attacco e, trascinati da Mousavi e Antonov, riescono a imporsi ai vantaggi dopo un punto a punto combattuto. Nel terzo set Trento conduce e Piacenza rincorre: i biancorossi provano a rientrare, ma gli ospiti scappano via e si aggiudicano il set. Quarto parziale giocato ancora una volta a un gran ritmo da entrambe le formazioni: Clevenot e compagni trovano il break con il turno in battuta di Antonov. Piacenza tiene il vantaggio per buona parte del set, inseguita dall’Itas Trentino. Nelle fasi finali sono gli ospiti che trovano il guizzo e passano avanti, chiudendo il match con l’ace di Podrascanin.

MVP: Nimir Abdel-Aziz (Itas Trentino)

Trevor Clevenot (Gas Sales Bluenergy Piacenza): “Sapevamo che giocare contro di loro sarebbe stato difficile. C’è un po’ di rammarico per come è andata a finire questa gara: nel primo parziale non siamo andati bene, mentre abbiamo disputato un buon secondo set. Nel terzo abbiamo avuto qualche problema; nel quarto set siamo stati bravi, ma nel finale abbiamo commesso qualche errore di troppo e abbiamo subito un paio di ace. Non siamo riusciti a fare punti nel contrattacco e questo ha pesato”.
Angelo Lorenzetti (allenatore Itas Trentino): “Siamo felicissimi di aver centrato la qualificazione già questa sera, ma la chiusura in due partite non toglie comunque nulla a una serie che è stata equilibrata e incerta anche per meriti specifici di Piacenza. La prematura uscita di Russell dal match per problemi fisici sicuramente ha tolto ai padroni di casa qualcosa, ma va detto che Antonov ha giocato una grande partita, tenendo per lunghi tratti ottimamente in attacco e in ricezione. Siamo stati bravi a vincere il braccio di ferro del quarto set, cosa che non ci era riuscita durante il secondo periodo”.

Allianz Milano – Sir Safety Conad Perugia 1-3 (25-23, 23-25, 23-25, 20-25) – Allianz Milano: Sbertoli 5, Ishikawa 12, Kozamernik 10, Patry 16, Urnaut 15, Piano 5, Staforini (L), Weber 1, Pesaresi (L), Daldello 0, Maar 0, Mosca 1. N.E. Basic, Meschiari. All. Piazza. Sir Safety Conad Perugia: Travica 0, Leon Venero 28, Ricci 3, Ter Horst 14, Plotnytskyi 12, Solé 12, Biglino (L), Vernon-Evans 3, Colaci (L), Zimmermann 0, Piccinelli 0, Muzaj 2, Russo 7. N.E. Atanasijevic. All. Heynen. ARBITRI: Pozzato, Sobrero. NOTE – durata set: 29′, 35′, 34′, 33′; tot: 131′; MVP: Leon

Gara 2 dei Quarti di Finale Play Off Scudetto premia la Sir Safety Conad Perugia che riapre la serie battendo 3-1 l’Allianz Milano. All’Allianz Cloud gli umbri trovano un importante successo, riscattando la sconfitta rimediata in casa quattro giorni fa proprio contro i meneghini. La squadra di coach Piazza, invece, non riesce a capitalizzare la prima chance di conquistare uno storico accesso alle Semifinali. Il match è tirato (25-23, 23-25, 23-25, 20-25), come dimostrano i parziali con cui Perugia chiude a fatica la pratica lombarda, spostando così gli equilibri della serie a Gara 3, in programma domenica 21 marzo al PalaBarton di Perugia. Dopo la maratona infrasettimanale, altre emozioni in questa post season di SuperLega: la Sir Safety Conad trova l’1-1 nella serie e si conquista la possibilità di accedere in semifinale in gara 3. La vittoria per gli uomini guidati da coach Heynen arriva al termine di una partita tesa ed equilibrata, che esalta Leon, con 28 punti (e il 67% in attacco) un autentico showman nell’impianto lombardo. Il titolo di MVP è la logica conseguenza della sua prestazione. Lo schiacciatore è ben coadiuvato da Ter Horst (14) e Solé (12). Nelle fila di Milano, invece, l’apporto di Patry (16) e di Urnaut (15) non basta per ripetere il blitz di Gara 1, con la squadra di Piazza che spaventa gli avversari rischiando il colpaccio: tanta tensione però in campo, con il tecnico dei meneghini allontanato dal campo per eccesso di proteste dopo una palla contestata nel terzo set sul punteggio di 15-13 per Milano. Domenica 21 marzo, alle 18.00, il PalaBarton di Perugia sarà il teatro della sfida decisiva che assegnerà un posto in Semifinale scudetto.

MVP: Wilfredo Leon (Sir Safety Conad Perugia)

Matteo Piano (Allianz Milano): “È un peccato aver perso perché stiamo andando bene. È stata una partita combattuta, dove abbiamo giocato come sappiamo. Scendiamo in campo da squadra: questo è molto bello perché questi match sono belli da vivere e da giocare. La tensione in campo? Provo a essere obiettivo, ma l’allontanamento di Piazza non è stato bello e lo reputo eccessivo. Credo che sia un peccato per lo sport, perché queste partite è giusto che tutti possano viverle. Lui ci ha dato una grande cosa: la nostra autonomia. Abbiamo messo in difficoltà Perugia, che è una grande squadra con giocatori incredibili. Ora dobbiamo trasformare queste emozioni in energia per le prossime partite: inizia un’altra settimana importante con la Finale di Challenge Cup e gara 3 a Perugia. “.
Sebastian Solé (Sir Safety Conad Perugia): “Abbiamo rispettato l’avversario che ha dimostrato di essere un grande team. La pressione è su di noi, fin dall’inizio perché siamo una delle squadre favorite. Siamo partiti rispettando Milano, stando sul pezzo e capendo dove stava andando la partita e, alla fine, siamo riusciti a portare la serie in parità. Leon? Per noi è un giocatore importantissimo: sappiamo quali sono i nostri punti di forza e a lui va data la palla. Abbiamo però retto la pressione nei momenti importanti ed è stata una vittoria di squadra. Gli episodi arbitrali e le proteste? Capita che qualcosa si possa sbagliare, succede di tutto in campo. La palla di Travica? Non saprei, ma penso che alla fine debba parlare il campo”.

Giocata alle 15.45
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Vero Volley Monza 3-0 (25-18, 33-31, 30-28) – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Saitta 1, Rossard 9, Chinenyeze 7, Drame Neto 25, Defalco 18, Cester 6, Sardanelli (L), Rizzo (L), Almeida Cardoso 0, Dirlic 0, Gargiulo 0. N.E. Chakravorti, Corrado. All. Baldovin. Vero Volley Monza: Orduna 3, Dzavoronok 3, Beretta 6, Lagumdzija 16, Lanza 6, Galassi 9, Brunetti (L), Davyskiba 10, Federici (L), Calligaro 0, Holt 2. N.E. Ramirez Pita, Poreba, Falgari. All. Eccheli. ARBITRI: Canessa, Gasparro. NOTE – durata set: 24′, 39′, 37′; tot: 100′. MVP: Drame Neto

Il programma
Quarti di Finale Gara 2
Mercoledì 17 marzo 2021, ore 17.30
Leo Shoes Modena – Cucine Lube Civitanova
Diretta Eleven Sports
Arbitri: Boris, Lot (Bassan)
Video Check: Danieli
Segnapunti: Sofi

Quarti di Finale Gara 3
Sabato 20 marzo 2021, ore 18.00
Vero Volley Monza – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
Diretta RAI Sport
Diretta streaming su raiplay.tv

Domenica 21 marzo 2021, ore 18.00
Sir Safety Conad Perugia – Allianz Milano
Diretta tv da definire

Articoli correlati:

  1. SuperLega Credem Banca: Trento è inarrestabile, batte Milano e vola al terzo posto
  2. Play Off Scudetto SuperLega Credem Banca: sotto due set a zero in Umbria, Milano alza il livello e sconfigge al tie break la corazzata Sir
  3. Play Off Scudetto Credem Banca: I numeri di gara 3 Semifinali
  4. SuperLega Credem Banca> I numeri della 2a giornata di andata
  5. SuperLega Credem Banca: I numeri dell’8a giornata

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002