Semifinale Play Off SuperLega Credem Banca: Monza cede Gara 2 a Perugia.

Domenica in campo per il terzo round

Risultato Gara 2 Semifinale Play Off SuperLega Credem Banca
Vero Volley Monza – Sir Safety Conad Perugia 1-3 (22-25, 25-22, 29-31, 19-25)

Vero Volley Monza: Orduna 2, Lanza 14, Holt 7, Lagumdzija 26, Dzavoronok 12, Galassi 2, Brunetti (L), Beretta 9, Federici (L), Davyskiba 1. N.E. Ramirez Pita, Poreba, Falgari, Calligaro. All. Ambrosio. Sir Safety Conad Perugia: Travica 1, Plotnytskyi 10, Ricci 3, Ter Horst 17, Leon Venero 23, Solé 14, Biglino (L), Colaci (L), Russo 7, Piccinelli 0, Zimmermann 0. N.E. Atanasijevic, Vernon-Evans, Muzaj. All. Heynen. ARBITRI: Tanasi, Cappello. NOTE – durata set: 34′, 31′, 40′, 30′; tot: 135′; MVP Solè

Una bella e compatta Vero Volley Monza non riesce a pareggiare la Serie di Semifinale Scudetto contro la Sir Safety Conad Perugia. Per i monzesi, dopo la bella performance di Gara 1, doveva essere la sfida della conferma del grande livello di gioco espresso in Umbria e alla fine così è stato, anche se il risultato non è arrivato. Perugia espugna l’Arena di Monza dopo oltre due ore di gioco, sfruttando un bel break di inizio quarto set per spegnere l’entusiasmo dei padroni di casa. Monza perde il primo gioco, complice la giornata di grazie di Leon, Ter Horst e Solè (MVP con 4 muri ed il 62% in attacco), ma ruggisce nel secondo, ricucendo uno strappo iniziale e piazzando un break con il trio Lagumdzija-Dzavoronok-Lanza a fare male agli ospiti. Lo spartiacque alla fine è però il terzo parziale, con un punto a punto infinito ed un livello di gioco altissimo, degno di una Semifinale tricolore, che al termine premia gli ospiti, più lesti con Plotnytskyi e Leon a spegnere una ghiotta palla set alla Vero Volley, costruita con un super Beretta a muro, e a regalarsi il vantaggio nel conteggio delle gare. Domenica pomeriggio al Pala Barton di Perugia gli umbri hanno il match-point per volare in Finale, ma Monza punterà a riaprire i giochi per spingere l’esito del confronto a Gara 5.

MVP: Sebastian Solè (Sir Safety Conad Perugia)

Maxwell Holt (Vero Volley Monza): “Purtroppo alla fine abbiamo fatto fatica a chiudere quel terzo set in cui eravamo in vantaggio e potevamo andare avanti. Quando siamo in casa dobbiamo sfruttare meglio queste occasioni. Sprecando quell’occasione ci siamo spenti e quando succede contro squadre del genere è difficile recuperare. Loro sono davvero un’ottima squadra, brava a trovare sempre i punti deboli soprattutto con le battute. Bravi loro. Non è finita però. Dobbiamo andare a Perugia e vincere per provare a raggiungere Gara 5”.

Sebastian Solè (Sir Safety Conad Perugia): “Sono contento per la squadra e per la vittoria. Anche oggi siamo stati sotto, ma siamo stati sempre attaccati alla partita e la rimonta nel terzo set ci dà forza. Stiamo giocando questa serie punto dopo punto restando in campo sempre con la testa e senza frenesia e questa cosa mi piace”.

Giovedì 1 aprile 2021, ore 20.00
Itas Trentino – Cucine Lube Civitanova
Diretta RAI Sport
Commento di Maurizio Colantoni e Andrea Lucchetta
Arbitri: Simbari, Goitre (Braico)
Video Check: Spiazzi
Segnapunti: Sartor

Risultati della 1a giornata
Sir Safety Conad Perugia – Vero Volley Monza 3-2 (21-25, 25-21, 25-19, 23-25, 15-12)
Cucine Lube Civitanova – Itas Trentino 2-3 (25-23, 21-25, 25-21, 24-26, 12-15)

A questo link è possibile consultare il tabellone Play Off SuperLega Credem Banca
www.legavolley.it/risultati/?Anno=2020&IdCampionato=836

Articoli correlati:

  1. Play Off Scudetto SuperLega Credem Banca: Perugia batte Milano e raggiunge Monza in Semifinale
  2. Quarti di Finale Play Off SuperLega Credem Banca: I numeri di Gara 3
  3. Semifinale Play Off SuperLega Credem Banca: successo al tie break per la Sir.
  4. Play Off Scudetto Credem Banca: successo netto per Perugia su Monza, Sir in Semifinale.
  5. Semifinali Play Off Scudetto SuperLega Credem Banca: I numeri di Gara 1

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002