Play Off 5° Posto SuperLega Credem Banca: Modena espugna Vibo con il massimo scarto

Milano passa in quattro set a Piacenza, Cisterna fa festa al tie break in Romagna dopo 153’ di gioco

Risultati 4a giornata Girone Play Off 5°:
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Leo Shoes Modena 0-3 (17-25, 20-25, 25-27)

Gas Sales Bluenergy Piacenza – Allianz Milano 1-3 (17-25, 27-25, 14-25, 15-25)

Consar Ravenna – Top Volley Cisterna 2-3 (23-25, 25-23, 25-23, 28-30, 16-18)

Giocata mercoledì
NBV Verona – Kioene Padova 3-0 (25-19, 25-20, 25-22)

Gas Sales Bluenergy Piacenza – Allianz Milano 1-3 (17-25, 27-25, 14-25, 15-25) – Gas Sales Bluenergy Piacenza: Baranowicz 1, Clevenot 11, Mousavi 10, Finger 14, Antonov 13, Candellaro 2, Fanuli (L), Scanferla (L), Tondo 4, Botto 1. N.E. Izzo. All. Bernardi. Allianz Milano: Sbertoli 6, Ishikawa 16, Kozamernik 11, Patry 13, Urnaut 14, Piano 7, Staforini (L), Pesaresi (L), Mosca 0, Daldello 0, Weber 0. N.E. Basic, Meschiari, Maar. All. Piazza. ARBITRI: Cerra, Piana. NOTE – durata set: 24′, 29′, 22′, 22′; tot: 97′. MVP: Ishikawa

Al PalaBanca di Piacenza è l’Allianz Milano a uscire vincitrice dalla sfida al vertice contro la Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza e a conquistare la vetta solitaria del girone. I lombardi salgono così a 10 punti mentre gli emiliani restano fermi a 7. Clevenot e compagni faticano a tenere il ritmo della formazione ospite, trascinata da un Ishikawa in grande spolvero ed eletto MVP del match. Il giapponese è anche il miglior realizzatore dell’incontro con i suoi 16 punti; i ragazzi di coach Piazza attaccano bene e a muro prevalgono sui piacentini con 13 block a 6. Tra le fila biancorosse, invece, finiscono in doppia cifra Finger con 14 punti, Antonov con 13 punti e Mousavi con 10 punti. L’iraniano, quando viene chiamato in causa da Baranowicz, è una vera spina nel fianco (80% in attacco). Il primo set vede gli ospiti provare a sorprendere i biancorossi: Piano e compagni trovano il break nelle fasi iniziali del parziale e tengono a distanza Clevenot e compagni. Piacenza prova a rientrare ma Milano non concede nulla. Seconda frazione di gioco più equilibrata con le squadre che lottano, con sorpassi e contro-sorpassi. Piacenza tiene bene, anche se nel finale finisce sotto nel punteggio prima di firmare una gran rimonta conquistando il parziale ai vantaggi. Nella terza frazione la compagine lombarda scappa fin dalle prime battute con i padroni di casa costretti a inseguire. Piacenza fatica e non trova la reazione con Milano che si impone. Il quarto parziale si apre sulla falsa riga del precedente, ma i biancorossi non si danno per vinti. Sul fronte opposto i lombardi difendono bene e tornano a spingere, trascinati da Ishikawa e Patry. Il gap tra le squadre aumenta e Milano conquista la vittoria finale.

MVP : Yuki Ishikawa (Allianz Milano)

Lorenzo Bernardi (allenatore Gas Sales Bluenergy Piacenza): “Abbiamo giocato contro una squadra tra le più attrezzate tra le otto in lizza, con tutta la rosa disponibile. Anche loro mirano al pass per l’Europa, sapevamo che sarebbe stata una partita difficile. Dobbiamo cercare di reagire, nel fondamentale della difesa dobbiamo essere sempre determinati. Milano in questo ha fatto meglio. Giocare ogni tre giorni può essere una medicina. Abbiamo perso la vetta, ma dobbiamo essere bravi a rientrare tra le prime quattro per accedere alle Semifinali e continuare la corsa verso l’Europa”.
Roberto Piazza (allenatore Allianz Milano): “Vincere era importante per tanti aspetti: vogliamo arrivare alla Final Four, e i tre punti di oggi sono importanti. Non dimentichiamo che a parità di gare giocate eravamo in testa con Piacenza, quindi ce li siamo messi dietro di tre punti. Vincere era importante anche per la nostra crescita personale. Mi dispiace per quel secondo set perché abbiamo dato loro ossigeno per poter sperare di vincerne un altro e questo non deve accadere: ce lo siamo detti durante la settimana e oggi quella fase finale del secondo set ha rischiato di annebbiare la prova della squadra”.

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Leo Shoes Modena 0-3 (17-25, 20-25, 25-27) – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Saitta 2, Defalco 13, Chinenyeze 7, Dirlic 8, Corrado 4, Gargiulo 3, Fioretti (L), Rizzo (L), Sardanelli (L), Almeida Cardoso 3, Chakravorti 0, Drame Neto 1. N.E. Rossard, Cester. All. Baldovin. Leo Shoes Modena: Christenson 3, Rinaldi 8, Bossi 8, Buchegger 19, Petric 8, Mazzone 7, Porro 1, Grebennikov (L), Karlitzek 0. N.E. Vettori, Sanguinetti, Estrada Mazorra. All. Giani. ARBITRI: Cappello, Tanasi. NOTE – durata set: 21′, 28′, 29′; tot: 78′. MVP: Buchegger

La Tonno Callipo scivola al PalaMaiata contro Modena per in tre set (17-25, 20-25, 25-27) nel quadro della 4/a giornata della Pool Challenge Cup. Dopo una buona partenza la formazione calabrese perde intensità e grinta, non riuscendo a trovare le necessarie contromisure all’opposto Buchegger, MVP del match. Coach Baldovin ha dato spazio a tutta la rosa eccetto l’infortunato Rossard, dando fiducia all’inizio a Dirlic per Abouba, confermando Corrado in posto-4 poi alternandolo con Victor. I giallorossi, però, non sono riusciti a trovare i giusti varchi nel muro-difesa emiliano: soltanto Defalco (13 punti) ha cercato di tenere a galla la barca giallorossa, ma alla fine la bassa percentuale in attacco (47% contro il 59% degli ospiti) ha costituito lo spartiacque decisivo a favore di Modena. Dopo una buona partenza nel primo set, la Callipo raggiunge la parità a 11 ma non si ritrova più. Modena diventa dirompente in attacco con l’opposto Buchegger e con l’abile Christenson in regia che varia bene il gioco al centro per Mazzone e Bossi, ma anche in banda per Petric e Rinaldi. Così il distacco (17-25) a favore di Modena diventa incolmabile per Vibo. Non cambia il trend nel secondo parziale: la squadra emiliana continua senza incontrare grosse resistenze da parte dei calabresi, in cui Baldovin cerca di alternare qualche giocatore (Sardanelli per Corrado, e schierando anche l’altra diagonale Chakravorti-Abouba), ma il gap (12-17, 15-20) per i giallorossi resta tale sino alla fine del set (20-25). Si attende la reazione di Saitta e compagni nel terzo parziale e l’inizio (5-2) a favore di Vibo sembra indurre all’ottimismo. Invece, Modena riprende a martellare col solito Buchegger, ben supportato da Rinaldi e Petric. Sussulto d’orgoglio nel finale da parte di Vibo: sotto 19-22, i vari Defalco, Victor, Saitta con un muro riescono a pareggiare i conti (24-24), annullando anche due match-point. Al terzo però un servizio errato di Saitta ed un muro su Defalco consegnano set ed incontro ai modenesi.

MVP : Paul Buchegger (Leo Shoes Modena)

Valerio Baldovin (allenatore Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): “Ci sono tanti aspetti che non sono andati bene sia oggi che nell’ultima gara contro Padova in trasferta. Commettiamo troppi errori in situazioni in cui dovremmo cercare di semplificare le cose e, invece, finiamo per complicarle. Anche in battuta abbiamo sbagliato molto. Siamo poco lucidi e questo si nota negli scambi lunghi, una prerogativa di questa squadra fino a non molto tempo fa. Modena ha giocato una bella partita al servizio, ha difeso molti palloni contrattaccando in modo intelligente. Di contro noi siamo stati poco lucidi facendo cadere alcuni palloni ed anche troppo aggressivi in altre situazioni di contrattacco. Prepareremo il prossimo match con Piacenza cercando di lavorare su aspetti tecnici da rivedere e sull’atteggiamento in campo. Il fatto di avere poco tempo non deve essere una scusante. Vogliamo chiudere la stagione in maniera più positiva e più in linea con quanto fatto in campionato”.
Paul Buchegger (Leo Shoes Modena): “Sono molto contento della mia prestazione e soprattutto della vittoria. Siamo riusciti a portare a casa la prima vittoria in questo torneo dopo tre passi falsi di fila. Ci siamo riusciti nonostante l’incertezza e le difficoltà della vigilia a causa dell’apprensione per le positività al Covid riscontrate in un primo momento e poi rivelatesi infondate. Gli ultimi due giorni sono stati molto confusi ma siamo venuti qui con l’intenzione di vincere. Sapevamo che non sarebbe stato facile, ma la chiave per la vittoria è stata la nostra determinazione”.

Consar Ravenna – Top Volley Cisterna 2-3 (23-25, 25-23, 25-23, 28-30, 16-18) – Consar Ravenna: Batak 4, Recine 21, Grozdanov 11, Stefani 4, Zonca 17, Mengozzi 16, Pirazzoli (L), Koppers 2, Giuliani (L), Redwitz 0, Arasomwan 0, Pinali 7. N.E. Orioli. All. Bonitta. Top Volley Cisterna: Seganov 1, Tillie 12, Szwarc 14, Sabbi 24, Cavuto 17, Krick 11, Rondoni (L), Sottile 0, Onwuelo 3, Cavaccini (L), Rossi 2. N.E. Rossato, Randazzo. All. Kovac. ARBITRI: Brancati, Merli. NOTE – durata set: 29′, 29′, 30′, 35′, 30′; tot: 153′. MVP: Sabbi

Mancava dal 7 ottobre 2016 un tie break in Romagna nelle sfide tra Ravenna e Cisterna (Latina). Quel giorno vinsero i padroni di casa nella partita con il punteggio più alto (230 punti) tra le due squadre. Quella di oggi batte quel primato, chiudendosi con 236 punti. La spunta, dopo due ore e mezzo di gioco, la Top Volley, che vince il suo primo tie break di questo Play Off per la Challenge e spezza la serie nera contro Ravenna dopo otto partite. Le due squadre così raggiungono al secondo posto Piacenza nella classifica del Girone. A dare ulteriore valore a questa super partita anche i record superati in carriera da Zonca (200 muri), Recine (1200 punti) e Sabbi (3800 punti). Quest’ultimo si porta a casa il premio come MVP. Un minuto di silenzio per ricordare Piero Molducci, coach di entrambe le squadre nella sua lunga e vittoriosa carriera, e Michele Pasinato, fra i protagonisti dell’Italvolley di Velasco e recordman di punti in Serie A, con 7000 punti messi a segno, e poi si comincia. La Top Volley incamera il primo set, condotto sempre in testa, arrivando al massimo vantaggio di 5 punti (7-12) con il quarto dei sette punti complessivi di Sabbi (per lui un 55% in attacco), difendendosi dal ritorno della Consar che, trascinata da Recine (per lui 7 punti e 86% in attacco) risale fino al -1 (22-23), ma non trova il guizzo finale. Equilibrio totale nel secondo set, in cui la Consar riesce a prendere un primo minimo margine di vantaggio (12-9), con un muro di Mengozzi e due attacchi vincenti di Recine, subito annullato, e poi nel finale quando un altro +3 (21-18), propiziato ancora da Recine e da un muro di Grozdanov, vale il parziale, chiuso da Zonca nonostante l’ace di Tillie per il -1 di Cisterna (24-23). Per Zonca in questo set anche i due muri utili per arrivare ai 200 muri in carriera. La Consar detta il ritmo nel terzo set, condito da parecchi ace (4 a testa), e sembra poter prendere il sopravvento quando si porta sull’11-7, ma Cisterna è brava a reagire, sigla un break di 5 punti e si piazza davanti. Poi è un equilibrio diffuso a caratterizzare il resto del parziale, deciso anche questo al fotofinish da un ace di Zonca. Il quarto set è lo specchio del match, con le due squadre che cercano di prendere il sopravvento senza riuscirci e con un finale palpitante, in cui la Consar vanifica tre set ball di Cisterna, poi con Recine va a prendersi due match ball, annullati da Sabbi e Cavuto. La Top Volley si aggiudica il set con i punti di Sabbi e Krick. In un match così equilibrato anche il tie break non si discosta da questo andamento: è punto a punto fin dal primo pallone poi la Top prova l’allungo (5-7) che la Consar annulla subito. Si lotta su ogni pallone, e si arriva al momento clou: Tillie annulla il primo match ball di Ravenna, la Consar a sua volta ne annulla due a Cisterna, ma si arrende al terzo col punto decisivo di Cavuto, uno dei due ex di giornata.

MVP : Giulio Sabbi (Top Volley Cisterna)

Marco Bonitta (allenatore Consar Ravenna): “Non si può dire che non abbiamo combattuto. La partita è stata straordinaria, con tutti i set finiti ai vantaggi. Loro sono stati più cinici e più bravi nei frangenti decisivi. La differenza sostanziale è stata in battuta e in ricezione, perché abbiamo ricevuto malino e battuto a sprazzi, mentre Cisterna ha servito bene e ricevuto non così male, ma nella qualità del gioco siamo stati bravi quanto loro. Non ho nulla da recriminare né da rimproverare ai miei e va bene così”
Giulio Sabbi (Top Volley Cisterna): “È stata una battaglia di nervi, siamo partiti bene e Ravenna, che gioca molto bene, ci ha messo in difficoltà, il finale del quarto set è stato tesissimo. Si tratta di una vittoria importante, andiamo avanti per la nostra strada e ci prendiamo punti in tutte le partite. Per noi questi Play Off 5° Posto sono molto importanti. Come sto fisicamente? Per me è stata una prima parte di stagione travagliata, ma teniamo botta”.

Giocata mercoledì 7 aprile
NBV Verona – Kioene Padova 3-0 (25-19, 25-20, 25-22) – NBV Verona: Spirito 3, Kaziyski 15, Aguenier 7, Jensen 11, Magalini 11, Zingel 10, Donati (L), Asparuhov 2, Bonami (L), Peslac 0, Zanotti 1. N.E. Caneschi. All. Stoytchev. Kioene Padova: Tusch 3, Wlodarczyk 7, Fusaro 6, Casaro 12, Merlo 4, Volpato 4, Danani La Fuente (L), Milan 6, Ferrato 0, Gottardo (L), Canella 1, Vitelli 1. N.E. Bottolo, Stern. All. Cuttini. ARBITRI: Lot, Zanussi. NOTE – durata set: 23′, 24′, 26′; tot: 73′; MVP Spirito

Classifica Girone Play Off 5° Posto
Allianz Milano 10, Gas Sales Bluenergy Piacenza 7, Top Volley Cisterna 7, Consar Ravenna 7, NBV Verona 6, Leo Shoes Modena 4, Kioene Padova 4, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3

Il programma
5a giornata Girone Play Off 5° Posto SuperLega Credem Banca
Sabato 10 aprile 2021, ore 18.00
Kioene Padova – Top Volley Cisterna
Diretta Eleven Sports
Arbitri: Braico, Piana (De Nard)
Video Check: Barbieri
Segnapunti: Milani

Domenica 11 aprile 2021, ore 17.00
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Gas Sales Bluenergy Piacenza
Diretta Eleven Sports
Arbitri: Gasparro, Canessa (Rossi)
Video Check: Cupello
Segnapunti: Moscato

Leo Shoes Modena – NBV Verona
Diretta Eleven Sports
Arbitri: Bassan, Pozzato (Bolici)
Video Check: Cristoforetti
Segnapunti: Spagnoli

Lunedì 12 aprile 2021, ore 17.00
Allianz Milano – Consar Ravenna
Diretta Eleven Sports
Arbitri: Caretti, Papadopol (Manzoni)
Video Check: Fumagalli
Segnapunti: Zuccotti

Articoli correlati:

  1. SuperLega Credem Banca: Civitanova sbanca l’AGSM Forum con il massimo scarto.
  2. Play Off 5° Posto Credem Banca: Definito il calendario, si parte domenica 28 marzo
  3. Play Off 5° Posto SuperLega Credem Banca: Piacenza espugna Cisterna di Latina al tie break
  4. SuperLega Credem Banca: Modena espugna Trento dopo oltre tre anni dall’ultima volta
  5. Play Off 5° Posto SuperLega Credem Banca: Piacenza trionfa contro Modena nel derby della via Emilia

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002