BM> Fenice: gioco ‘slegato’ a Monterotondo, ora testa a Roma 7

Volley Team Monterotondo – Fenice Pallavolo 3-0
(25-20, 25-22, 25-23)
Volley team Monterotondo: Balducci (L), Santi, Pietrangeli 1, Paolucci 4, Tomei 8, Ricci 9, Petri 9, Perez 10, Bernabè 1, Cartinoia 8, Cornelio (L), Hoxha. All: Savino Guglielmi
Battute sbagliate: 16 Ace: 3 Muri: 5
Fenice Pallavolo: Sablone 15, Sarcina D. 1, Tocci, Sarcina F. 3, Diociaiuti (L), Gennamari, Bucchi 5, Antonazzo 5, Bondini 4, Barone (L), Monti 2, Danese, Sturvi 2. All: Massimiliano Giordani
Battute sbagliate: 11 Ace: 1 Muri: 4
Arbitri: Fabio Paris, Barbara Audone

Una giornata ‘no’ per la Fenice che a Monterotondo, nel recupero della decima giornata, fatica ad entrare in partita, ed esce sconfitta dal Palazzetto. Un 3-0 che certamente dà uno scossone alla formazione di Giordani, che in questi ultimi giorni è protagonista di un vero e proprio tour de force per recuperare tutte le gare non disputate. I blackorange, nonostante tutte le difficoltà, sono riusciti comunque a guadagnarsi l’accesso ai play off grazie alla vittoria contro Viterbo ma i meccanismi di gioco non sono ancora tornati fluidi come li ricordiamo essere a febbraio. Applausi, comunque, ad una determinatissima Monterotondo che, proprio con la Fenice, si giocava l’accesso ai play off e aveva quindi dalla sua una fortissima motivazione per la gara di giovedì sera. Nella metà campo casalinga ha funzionato tutto, da una battuta ficcante, al gioco al centro efficacissimo, che la Fenice è riuscita a leggere ma non a scalfire. Poco efficace invece il reparto offensivo ospite, nonostante i pochi errori, mentre il gioco al centro è risultato poco convincente. Nota positiva è certamente il ritorno in campo del regista Valerio Monti, che si è completamente ripreso dopo i problemi di salute che hanno coinvolto molti membri del team; il blackorange con la maglia numero 14, in alternanza con Daniele Sarcina, seppur non ancora al top si è fatto trovare pronto alla chiamata di mister Giordani, che gli ha fatto riprendere confidenza con il rettangolo di gioco in vista di gare più importanti.

“Sono contento che Valerio sia rientrato, aveva bisogno di giocare e di riprendere contatto con il campo – dice il DT blackorange – Monterotondo aveva una forte motivazione e ha giocato al meglio, noi invece non siamo riusciti ad essere incisivi, siamo andati avanti in maniera slegata perché fondamentalmente mancava l’obiettivo. Ora, già da domani contro Roma 7, sarà fondamentale riprendere la testa, poi la fluidità di gioco, che verrà da sé. Ora dovremo cercare proprio di superare l’Amin 21 K Roma 7 Volley, i nostri prossimi avversari, e cercare di piazzarci secondi in classifica”.

Domani, dunque, alle ore 16.00 andrà in scena il recupero della 7° giornata alla Palestra Giorgi di Viale Togliatti, tra i padroni di casa della Amin 21 K Roma 7 Volley contro i blackorange della Fenice.

Ufficio stampa Fenice Pallavolo Roma
Giulia Sampognaro

Articoli correlati:

  1. BM> Fenice, vittoria di carattere contro Roma 7
  2. BM> Monterotondo ai playoff per la Serie A: il 3-0 alla Fenice è storia
  3. BM> Fenice conferma la vetta, battuta anche la Virtus
  4. BM> Fenice: ripartenza che fa sperare
  5. BM> Fenice: 3 punti al suo esordio nel campionato

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002