A3M> La Gamma Chimica espugna il campo della Videx e vince 3-2 gara 1 dei quarti

GROTTAZZOLINA, 25 APRILE 2021- Questi sono i playoff. Per chi sa lottare, sa soffrire, per chi sa mettere cuore ed anima e crederci fino alla fine. E la Gamma Chimica Brugherio segue alla lettera questo teorema. In gara 1 dei quarti di Finale dei playoff Serie A3 Credem Banca espugna il campo delle nuova rivale Videx Grottazzolina andando a vincere al quinto set, in rimonta sotto 2-1, una gara intensa, mai scontata ed aperta fino all’ultimo punto a qualsiasi risultato. Pochi i dettagli a fare la differenza e, per una Videx Vecchi dipendente, c’è una Gamma Chimica esaltata da un Breuning stellare. Ogni pallone che passa tra le sue mani si trasforma in punto e, dopo oltre due ore di gioco, sono 41 quelli realizzati dall’opposto danese, supportato da una squadra superba, mai doma, che ha difeso senza tregua fino a mettere alle corde anche Grottazzolina, tra le più toste avversarie finora giunte sul cammino dei rosanero.

Determinante sarà ora sfruttare al meglio il fattore campo di gara 2 che si giocherà a Brugherio domenica 25 aprile, sapendo già che sarà una Videx ancora più affamata quella che busserà alla porta dei Diavoli Rosa.

LE FORMAZIONI

Durand parte schierando Santambrogio-Breuning sulla diagonale palleggio-opposto, Fumero e Frattini al centro, schiacciatori Gozzo e Teja, libero Raffa.

Coach Ortenzi per la Videx risponde con Marchiani-Calarco, Vecchi e Starace in posto 4, Romagnoli e Cubito al centro e Romiti libero.

LA CRONACA

PRIMO SET

5-1 ace Vecchi. Time out coach Danilo Durand. Queste le prime battute di gara 1 con Brugherio che ricuce subito con Gozzo e Breuning, che inizia a martellare al servizio (6-5), giungendo così alla parità dopo l’attacco out di Calarco (7-7). Ancora vincente la coppia Gozzo- Breuning, con loro i Diavoli passano avanti 8-9 ed aumentano il passo 9-12 con seguente time out della Videx. Tentativo di accorciare le distanze di Romagnoli ben riuscito, a muro segna il 12-13, ma Breuning si esalta in battuta e realizza il break del 13-17, spalleggiato da Teja a muro (13-18). Repentino il cambio palla di Brugherio grazie alla prima intenzione di Santambrogio (15-21) e l’ascesa dei rosanero giunge al termine con Breuning in attacco che chiude il set 19-25.

SECONDO SET

Apre Vecchi, risponde Frattini che costruisce il primo vantaggio dei Diavoli (2-3), presto annullato da Starace in bella mostra (6-5). Punto a punto: Calarco vs Gozzo per il 13-12. È Vecchi ad accelerare (14-11) e a portare i rosanero in panchina. Ritorno in campo con Calarco vincente e che porta a sei i punti di ritardo di Brugherio (17-11). Videx in versione barricate, tre muri valgono il 20-13 e, nonostante il break nelle fasi finali con Frattini e Fumero (22-14, 23-18), sempre a muro la Videx costruisce il 25-18 dell’1 pari.

TERZO SET

Cambio tra le fila della Gamma Chimica, entra il capitano Piazza su Teja. Ed è subito convincente l’ingresso in campo di Brugherio che conduce 2-5. La Videx non lascia scappare la squadra di Durand ed il set trova nuove dinamiche dopo il 7 pari, realizzato a muro da Biffi, con la formazione di casa che passa avanti 11-9 nel segno di Romagnoli. Gioca al centro anche Santambrogio, Frattini (11-12) e, dopo i quattro tocchi dei padroni di casa, avviene il sorpasso dei rosanero 12-13. Brugherio spreca un pò in attacco (19-17) ma resiste ai colpi di Vecchi (21-20). La chance di portare dalla propria parte il set viene spazzata via dall’ingresso in battuta di Reyes che realizza i due ace del 24-21. Chiude Calarco 25-21. Vantaggio Videx 2-1.

QUARTO SET

Torna al sestetto di partenza Durand con Teja in posto 4 insieme a Gozzo. Parità in campo (4-4). Il muro vincente di Biffi traina Brugherio al 4-6, replica Fumero 8-10 e con l’errore in attacco di Vecchi, la Gamma Chimica conduce 11-8 mentre per la Videx è tempo di time out. Breuning si scatena: attacco dalla seconda linea e muro per il 9-13, +5 dei Diavoli Rosa dopo l’attacco sulle mani del muro di casa di Teja. Breuning rullo compressore (13-18), a sangue freddo Santambrogio quando sceglie la prima intenzione per toccare quota 15-20. Starace suona la carica, pipe e muro per il 18-21 e, quando ai nove metri arriva Vecchi, Brugherio teme un finale diverso dalla vittoria. Ace 20-21. Breuning, deciso, porta la squadra a giocarsi la set ball (21-24), ben gestita da Frattini che ritarda il verdetto al tie break.

QUINTO SET

Se la gara è stata battaglia, il tie break lo è stato molto di più. Non c’è pronostico che tenga. Tutto viene difeso, tutto viene rigiocato per cercare di avere la meglio. Si parte. Primo tempo di Fumero 0-1, diagonale di Vecchi 1-1 che trova anche l’ace del 2-1. Ricezione lunga per Teja che permette a Breuning di staccare il 2 pari e, con il pallonetto out di Calarco, Brugherio passa in vantaggio 2-3. Un paio di passaggi nulli al servizio portano le squadre di nuovo in parità dopo una bellissima azione, con difese a più riprese delle due avversarie, che trova la fine nella gancio di Santambrogio per Frattini 6-6. Il cambio campo avviene sul 6-8 per Brugherio che con Breuning resiste in vantaggio, seppur di un punto (8-9). Errori per i rosanero producono il 10-8 per la Videx ed il time out di coach Durand. Palla sistematicamente nelle mani di Breuning che diventa punto certo e vantaggio ritrovato 10-11. Frattini blocca a muro Starace (10-12), diagonale stretta di Breuning (10-13). Calarco tiene viva la Videx 11-13 ma chiude i giochi Breuning 12-15 con Brugherio che si aggiudica al tie break gara 1.

LE DICHIARAZIONI

Coach Danilo Durand: “Una vera battaglia, bellissima, ed era quello che volevamo. Volevamo giocarci questa partita punto a punto, forse siamo calati nel secondo e terzo set ma dall’altra parte c’era una squadra che è in grado di comandare il gioco. Sicuramente ci hanno dato fastidio al servizio però siamo stati bravi; sotto 2-1 non ci siamo scomposti e siamo tornati a fare il nostro gioco. La gara è stata molto equilibrata e si è decisa per due palloni al quinto set. È un bellissimo risultato per noi, siamo venuti qua senza sapere cosa aspettarci ma alla fine abbiamo giocato come dovevamo fare e il campo ci ha dato ragione. Breuning è stato davvero illegale in attacco, ha chiuso i set al 70% , è cresciuto tantissimo durante la stagione, come tutta la squadra, ed in questo momento c’è lui che è un grandissimo giocatore ma c’è una squadra che come lui ha giocato molto bene. Questi due elementi hanno fatto sì che siamo venuti qui e abbiamo portato a casa la gara. Adesso azzeriamo tutto, è bellissimo questo risultato ma purtroppo non conta più, è già tempo di pensare a gara 2 di settimana prossima.”.

Gara 1 – Semifinale Playoff Serie A3 Maschile Credem Banca

Videx Grottazzolina – Gamma Chimica Brugherio (2-3)

(19-25, 25-18, 25-21, 21- 25)

Videx Grottazzolina: Romagnoli 9, Cubito 5, Vecchi 23, Calarco 13, Reyes 1, Di Bonaventura, Starace 18, Marchiani 2, Romiti (L1). ne Perini, Pison, Viciedo, Gaspari, Brandi (L2)

Gamma Chimica Brugherio: Santambrogio 4, Breuning 41, Fumero 8, Frattini 7, Gozzo 9, Teja 3, Raffa (L), Biffi 2, Piazza 1, Biffi T. NE: Innocenzi, Compagnoni M, Todorovic L

NOTE:

Arbitri: Cruccolini Beatrice, Mattei Lorenzo

Durata set: 25’, 22’, 23’, 25’

Videx Grottazzolina: battute vincenti 5, battute sbagliate 15, muri 8, attacco 43%, ricezione 60%

Gamma Chimica Brugherio: battute vincenti 3, battute sbagliate 21, muri 9, attacco 53%, ricezione 49%

Paola Monaco
Adp Diavoli Rosa
Responsabile Marketing e Comunicazione

Articoli correlati:

  1. A3M> Un punto sul campo di Porto Viro per la Gamma Chimica che chiude la stagione al 4° posto
  2. A3M> La Gamma Chimica non manca la vittoria! 3-0 su Montecchio
  3. A3M> Ottavi di finale: la Gamma Chimica apre la serie con la vittoria 3-1 su Fano
  4. A2M> Cantù: Vittoria per 4-0 nel secondo allenamento congiunto contro la Gamma Chimica Brugherio
  5. A2M> Il Pool Libertas si impone 4-1 nell’allenamento congiunto contro la Gamma Chimica Brugherio

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002