A3M> Sport in sicurezza. La Maury’s ComCavi Tuscania chiude la stagione senza nessun contagio

Si è conclusa ai quarti di finale dei play-off della serie A3 Credem Banca la stagione della Maury’s ComCavi Tuscania Volley. Oltre al risultato sportivo bisogna registrare anche quello ottenuto per quanto riguarda la sicurezza sanitaria, grazie all’adozione di specifici protocolli.

Il medico sociale, il dottor Domenico Potestio, descrive così i risultati ottenuti: “Siamo riusciti a portare a termine una stagione molto particolare seguendo le direttive della commissione medica della Lega Serie A e con l’importante contributo di CMO (Centro di Medicina Occupazionale) che ha realizzato per noi un protocollo di sicurezza che si è rivelato inattaccabile permettendoci di arrivare alla fine senza contagi. Un plauso va ovviamente anche a capitan De Paola e compagni, tutti i ragazzi si sono infatti dimostrati molto intelligenti nel seguire le regole fuori dal campo. Per noi questo e’ stato un risultato molto importante”.

Il Centro di Medicina Occupazionale si è occupato della definizione dei protocolli, quali sono stati e come sono stati adottati?

“I professionisti di CMO hanno analizzato il protocollo della Lega Volley e dopo aver valutato le nostre esigenze e la nostra realtà, hanno redatto un piano di sicurezza ‘anti covid’ cucito su misura per noi”.

E’ stato difficile far rispettare i protocolli?

“Ritengo che un protocollo realizzato su misura abbia reso tutto meno duro, sicuramente la società è stata lungimirante nel coinvolgere un team di professionisti (CMO ndr), ma non posso non fare i complimenti a tutti gli atleti che si sono dimostrati dei veri professionisti”.

Dott. Potestio, qual è il suo consiglio per le squadre che vogliono continuare ad affrontare lo sport in sicurezza?

“Sulla base dell’esperienza vissuta in questa stagione sono certo che non si può lasciare nulla al caso pertanto per poter svolgere l’attività sportiva è fondamentale avere un adeguato protocollo di sicurezza”.

Abbiamo chiesto al General manager Alessandro Cappelli cosa ha spinto il Tuscania Volley ad avvalersi della collaborazione di CMO.

“La stagione sportiva 2019/20 si è interrotta a causa del Covid ed è subito risultato palese che per affrontare una nuova stagione in tempo di pandemia era necessario essere assistiti da qualcuno che poteva seguirci per evitare eventuali rischi da contagi. Da qui la scelta di avvalerci dei servizi di CMO”.

Come è stata la collaborazione con lo staff di CMO?

“Devo dire che il rapporto con lo staff di CMO sin dall’inizio è stato impostato in un’ottica volta alla massima collaborazione: la cordialità e la competenza dei professionisti messi a nostra disposizione dal Centro ha fatto sì che il lavoro si sia svolto con l’ottenimento dei massimi risultati possibili”.

Ritiene che grazie a questa collaborazione il Tuscania Volley abbia avuto dei vantaggi rispetto ad altre società?

“Penso che aver avuto al nostro fianco il CMO ci abbia procurato ottimi risultati, tanto è vero che durante tutta la stagione sportiva appena finita non abbiamo avuto atleti o tecnici colpiti dal virus, permettendoci di portare avanti il lavoro senza interruzioni, questo sicuramente è stato un vantaggio rispetto ad altre società che invece, purtroppo, hanno subito vari stop”.

Giancarlo Guerra

Ufficio stampa Tuscania Volley

Foto: Luca Laici

da centromedicinaoccupazionale.it

Articoli correlati:

  1. A3M> Tuscania: Quarta stagione in A per Alessio Ragoni
  2. A3M> Pre-season. Maury’s Com Cavi Tuscania chiude in bellezza con Roma Volley
  3. A3M> Tuscania: le date della stagione
  4. A3M> Tuscania cede ai vantaggi a Roma Volley ma chiude l’andata al secondo posto
  5. A2M> Parte da Palazzo Ranucci la stagione 2018/2019 del Tuscania Volley

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002