Giovanile> Il 13 giugno la prima edizione di “Volley S3 al parco”

Sarà il 13 giugno la data del “Volley S3 al Parco” in programma nelle ville, nei parchi e nei luoghi all’aperto di tutta Italia. Il VolleyS3 al Parco, promosso dal Settore Scuola e Promozione della Federazione Italiana Pallavolo, ha lo scopo di incentivare l’attività motoria dei giovanissimi attraverso il gioco nei luoghi all’aperto e rientra in una più ampia campagna di comunicazione che partirà nelle prossime settimane.
La giornata ha l’obiettivo di organizzare quante più attività legate al Volley S3 e momenti dedicati al volley per promuovere la sana e divertente pratica della pallavolo nei parchi. Per questa prima “edizione” l’iniziativa sarà promossa anche con l’aiuto dei campioni delle nazionali azzurre di pallavolo, sitting volley e beach volley che realizzeranno alcuni contenuti che saranno poi pubblicati sui canali social della Federazione Italiana Pallavolo.
Una giornata, quella del 13 giugno, che permetterà di mettere in luce un aspetto primario della nostra disciplina: il suo essere uno sport davvero per tutti e che avranno la possibilità di divertirsi giocando a VolleyS3.

Il #VolleyS3AlParco, che inizierà alle ore 10, servirà anche a promuovere la pallavolo tra i più giovani attraverso foto e filmati che saranno poi pubblicati sui canali social per rendere l’evento virale su tutte le piattaforme. In questa maniera il 13 giugno il volley italiano sarà unito insieme per un’unica grande partita. L’Italia è la nostra palestra”.

Fipav

Articoli correlati:

  1. Giovanile> Venerdì a Lecce la presentazione della tappa Gioca Volley S3 in Sicurezza del 1 giugno
  2. Giovanile> Accademia Mater: nel weekend la 24esima edizione della Del Monte Boy League
  3. Torna Cuore del Volley domenica 12 giugno
  4. Sitting Volley> Dal 7 al 9 giugno a Modena si gioca per il tricolore
  5. Giovanile> Al vial la seconda edizione del Torneo Piazza-Volley Città di Sora

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002