CF> Ariete Prato Volley Project è prima

Serie C Femminile Girone G – Ariete Prato Volley Project – Luca Consani Grosseto 3-1 (25-18; 19-25; 25-23; 25-21), arbitro Pagliaro.

Impresa dell’Ariete che batte Grosseto e conquista la vittoria nel girone. Non è stata la solita Ariete. La squadra di Raffa è parsa meno spensierata e leggera e questo si è tradotto in una gara altalenante e sofferta. La posta in palio era alta e per la prima volta Prato ne ha avvertito il peso. Anche questo però aiuta a crescere. Ora testa all’ultima fatica contro Bagno a Ripoli, inutile per la classifica, e poi concentrazione sulle semifinali. La gara.

Bartolini e Forasassi in diagonale, Morotti e Bardazzi al centro, Fanelli e Scarpelli in attacco ed Ermini libero. Grosseto subito avanti (1-4). Ariete subito a contatto (4-4). Ancora tentativo di fuga ospite (7-10) rintuzzato da Bartolini e compagne con Raffa ce si sgolava nel chiedere di più alle sue. E di più arrivava. Bardazzi a muro su Paradisi e Forasassi dalla seconda linea per respingere i tentativi di allungare di Grosseto (14-14). Poi la fuga pratese con ace di Bartolini e due errori di Biagioli (17-14). Tempo coach Spina. Al ritorno in campo Prato che saliva sul 20-15. Ace Bardazzi per il 22-16. Ancora tempo Consani. Due volte Morotti, primo tempo e muro, per chiudere. Nel secondo Prato partiva meglio (4-1 e 5-2) ma qualche disattenzione riportava sotto la Consani e Raffa chiamava subito tempo (6-6). Entrambe le squadra soffrivano in ricezione. Grosseto dopo la pausa trovava il break (6-9). Ariete poco cattiva e set di sofferenza ad inseguire con Raffa a spronare le sue. Prato recuperava sul 13-13 ma poi concedeva ancora moltissimo a Grosseto sbagliando in ricezione e non aggredendo in difesa. Ariete sotto 14-19. Dentro Rovini e Montagni. Consani che controllava (17-21 e 18-23). Raffa inseriva anche Giacomelli ma le ospiti chiudevano a 19. Nel terzo grande equilibrio con Prato che però non trovava continuità al servizio e neppure nella prestazione. Ariete che tentava la fuga più volte (5-3, 7-5 e 9-7) fermandosi davanti a troppi errori ed ingenuità. Prato il break importante lo trovava con due murate della neo entrata Legnini e di Fanelli che portavano l’Ariete sul 17-12. Sul 19-14 Prato subiva il ritorno ospite e Raffa era costretto a fermare il gioco (19-17). Al ritorno in campo nuovo allungo Ariete (21-17) e questa volta tempo Spina. Grosseto rientrava ancora (21-20). Sul 22-20 Ariete nuovo time out ospite. Equilibrio fino al 23-22. Chiudevano i pallonetti di Fanelli e Legnini. Nel quarto inizio molle di Prato e Grosseto ne approfittava (3-7). Ariete troppo fallosa e la Consani manteneva il break (8-12). Prato era brava ad alzare l’intensità del suo volley a metà parziale. Forasassi e Fanelli picchiavano duro e l’Ariete saliva sul 19-17. Dentro Montagni. Il 21-18 era frutto di un muro di Morotti. Tempo Grosseto. Alla ripresa ancora due muri Morotti (23). Due punti ospiti portavano Raffa al tempo. Al ritorno in campo Forasassi per il 24-21. Chiusura Morotti in fast.

La rosa –

Ariete Prato Volley Project: Bartolini, Forasassi, Giacomelli, Mennini, Morotti, Legnini, Bardazzi, Scarpelli, Montagni, Rovini, Ermini. All. Giacomo Raffa.

Al termine di una sfida per niente banale e soffertissima Giacomo Raffa ha potuto tirare un sospiro di sollievo. Nervoso come non mai in panchina, Raffa ha seguito e spinto con la voce e la presenza le sue all’impresa. Ora il primo posto è realtà e ci si può rilassare, almeno fino ai quarti.

Oggi ti abbiamo visto più nervoso del solito.

“Mi sono reso conto che ci stava mancando coraggio, che eravamo meno cattive e determinate di altre gare. Dovevamo approcciare la sfida in maniera più aggressiva ed invece non lo abbiamo fatto. Forse abbiamo pensato che Grosseto venisse a Prato in gita ed invece, giustamente la Consani se l’è giocata fino all’ultimo pallone. In questo senso siamo state brave a rimanere sul pezzo nonostante tutto. Nella seconda parte di gara abbiamo dato emotivamente di più e siamo state brave a vincere un match in cui avevamo solo da perdere”.

Cammino straordinario di crescita quello di questo gruppo.

“Molto bene le giovani. Tanto per fare un esempio, con Grosseto Forasassi ha fatto 21 punti e per lei, come per le altre giovani, questa era la prima gara di un peso specifico particolare. E’ importante che le nostre giovani dimostrino di saper affrontare anche gare importanti e per loro è bello e stimolante dimostrare di meritare la fiducia che viene loro concessa. Rimanendo sempre a Forasassi, Sborigi ha chiuso la stagione e questo è un fattore di pressione. Forasassi adesso sa che se fa male dietro non c’è nessun’altra che la può sostituire e gestire questo peso, se fatto nel modo giusto, ti aiuta a crescere”.

Non solo le giovani però.

“Non voglio dimenticare le più esperte che sono entrate benissimo. Bartolini ottima, Legnini è entrata con grinta e carattere ed ha fatto le cose giuste. Morotti ha messo giù palloni importanti. Sono state brave a spingere e trascinare le giovani ed è quello che devono fare”.

Adesso quale obiettivo vi ponete?

“Adesso pensiamo a Bagno a Ripoli e poi ci concentreremo sui quarti di finale. La nostra arma in più deve essere la leggerezza. Abbiamo fatto una cosa straordinaria ad arrivare fin qua e adesso ce la dobbiamo godere fino in fondo”.

Ufficio Stampa

Articoli correlati:

  1. CF> Ariete Prato Volley Project: Fuga per la vittoria.
  2. CF> Ariete Prato Volley Project: Non contava niente ma perdere non fa mai piacere.
  3. CF> Ariete Prato Volley Project: Missione compiuta.
  4. CF> Ariete Prato Volley Project: Tre punti d’oro
  5. CF> Ariete Prato Volley Project: benedetta gioventù.

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002