A3M> Saturnia Acicastello: ufficiale il centrale Cristian Frumuselu

Ancora movimenti di mercato in casa Sistemia Saturnia Aci Castello. Il centrale Cristian Frumuselu, 2.07 mt, approda alla società presieduta da Luigi Pulvirenti, che si assicura un altro atleta di calibro nel panorama di Serie A3 grazie al lavoro del direttore sportivo Piero D’Angelo.
Si tratta del terzo nuovo innesto, dopo lo schiacciatore Enrico Zappoli e l’opposto Manuele Lucconi, che andrà a comporre lo scacchiere della Saturnia in vista della prossima stagione.
Proveniente da Sabaudia, il centrale classe ’97, romeno di nascita con cittadinanza italiana, ha esordito in serie A3 con il Corigliano, con la cui maglia ha militato ancor prima in B, in C e nel settore giovanile.

“La nuova avventura rappresenta sicuramente un passo avanti per me – si presenta così Frumuselu -. Giocherò in una piazza importante, ambiziosa, che si attende tanto dal gruppo che sta nascendo. Ritroveremo il pubblico, il settimo uomo in campo. Sono certo che qui avremo quella spinta per realizzare le ambizioni che società e ambiente si attendono. Non nego – aggiunge il nuovo acquisto Saturnia – che lo stimolo di venire a giocare qui è stato dettato dalla presenza di Waldo Kantor, tecnico di spessore e dalla grande esperienza: sarà sicuramente piacevole lavorare con lui e con gli altri due ragazzi, Lucconi e Zappoli, con cui mi sono confrontato nelle passate annate e hanno dimostrato di essere atleti di caratura”.

Responsabile comunicazione, Giuseppe Signorino

Articoli correlati:

  1. A3M> La Pallavolo Sabaudia si aggiudica il centrale Cristian Frumuselu
  2. A3M> Saturnia Acicastello: Zappoli è il primo innesto ufficiale
  3. BM> Farmacie Dottor Leben Saturnia Acicastello, sabato la presentazione ufficiale
  4. A3M> Manuele Lucconi nuovo opposto della Sistemia Saturnia Aci Castello
  5. BM> Saturnia Acicastello: Emiliano Abramo entra a far parte della Saturnia

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002