BM> I sogni di gloria della Canottieri Ongina si infrangono a Garlasco

I monticellesi lottano ma cedono alla distanza ai lombardi, che salgono così in A3. Resta una stagione ad alto livello combattuta fino all’ultimo pallone

MONTICELLI (PIACENZA), 20 GIUGNO 2021 – Poco più di quattro anni fa, la finalissima play off aveva regalato la grande gioia della promozione in A2 nella magica notte di Cisano Bergamasco. Ora il secondo tentativo verso l’olimpo della pallavolo italiana è svanito per un soffio, con l’happy end che questa volta ha premiato gli avversari, promossi con merito in A3. E’ mancata solo la proverbiale ciliegina sulla torta alla Canottieri Ongina, protagonista fino all’ultimo pallone dei play off di serie B maschile. Nel quarto e ultimo turno degli spareggi, la squadra di Mauro Bartolomeo ha ceduto al cospetto del Garlasco, vincitore 3-2 all’andata a Monticelli e che ha legittimato la promozione vincendo 3-1 anche il match odierno di ritorno in casa. Una sfida molto più combattuta di quanto possa dire il risultato finale, con i piacentini che hanno confermato la capacità di lottare a denti stretti anche quando l’avversario gira a mille. In questo secondo atto senza appello, che era a tutti gli effetti una finalissima, il rammarico principale della Canottieri Ongina risiede nel quarto set, iniziato in modo sfiammeggiante (1-6), raddrizzato in corsa nonostante la rimonta veemente locale senza però riuscire a sfruttare due palloni per il tiebreak, tappa obbligata verso la clamorosa rimonta. A premiare Garlasco, in particolare, è stata la battuta, che ha fruttato 11 ace alla squadra di Maranesi contro i 2 ospiti.

Per la Canottieri Ongina, dunque, una resa assolutamente onorevole, come riconosciuto a fine partita anche dal tecnico di casa Maranesi, ma che del resto è solo l’ultimo atto di un cammino esaltante. Una stagione regolare tra mille difficoltà legate alla pandemia terminata al secondo posto, poi l’avventura play off, iniziata in scioltezza contro Sassuolo ma che si è subito complicata contro Forlì, secondo ostacolo. Qui Monticelli ha saputo ribaltare la situazione, meritandosi l’accesso al terzo turno contro Bologna, compiendo una rimonta da urlo all’andata salvo poi cedere nel match di ritorno. Eliminazione, ma ripescaggio, con l’ultimo doppio atto contro Garlasco, sinonimo di altrettante battaglie pazzesche grazie anche alla capacità di ricaricare subito le batterie. E’ mancato l’happy end, ma resta un dato di fatto: nel corso degli anni, in serie B la Canottieri fa sempre rima con alto livello.

LA PARTITA – Nel primo set, Garlasco spinge subito sull’acceleratore, sfruttando il tris di ace del martello Crusca (7-2). Nel mezzo, Bartolomeo chiama time out e rinforza la seconda linea con Perodi (apparizione per Caci). La Canottieri Ongina fatica a trovare ritmo, soprattutto dalla linea dei nove metri, e scivola sotto 18-11. Entra anche Bartoli per Miranda, i monticellesi arrivano fino al -4 (20-16), poi ancora l’ace d Crusca a far male: 24-17. I piacentini annullano due palle set, ma poi devono cedere 25-19.

Diverso l’avvio di seconda frazione, con le due squadre che duellano in modo serrato anche perché ora la squadra di Bartolomeo è entrata davvero in partita su più fronti in termini di fondamentali. I pavesi mantengono un break di vantaggio fino al 17-15, poi la Canottieri Ongina ribalta la situazione con Miranda (18-19). Time out Maranesi, l’arrivo è in volata, ma i gialloneri sono più concreti: 22-25 e 1-1.

Il match ripropone il braccio di ferro che aveva caratterizzato anche la sfida d’andata. Alcune imprecisioni ospiti aiutano i padroni di casa a mettere la freccia (10-6). I piacentini, però, salgono di tono e ritornano n carreggiata, annullando il divario a quota 13. Nel finale, però, sul 18-17 a far la differenza è il filotto in battuta del “solito” Crusca, che prende per mano Garlasco conducendolo fino al 22-17 .Dentro Bartoli per Miranda, ma non basta: 25-20 e 2-1 locale.

Ora la Canottieri Ongina non può più sbagliare e riparte di slancio: doppio attacco di Miranda, muro di Fall per lo 0-4 iniziale. Time out Maranesi, con Caci che chiude una buona battuta di Scrolalvezza per il +5 (1-6). Garlasco reagisce con un muro (6-8), aggancia a quota 10, resiste al nuovo break con Caci in block (10-12) e a un errore (11-14) per poi ritornare in parità sul 16-16 con Miglietta. Si lotta con il cuore in gola, Crusca trova l’ace del 21-19, un punto contestato vale il 21-21, lanciando lo sprint mozzafiato. Sul 22-22 entra Perodi in battuta che trova l’ace (22-23, time out Maranesi), la Canottieri ha una palla per il tie break annullata da Miglietta (24-24), Miranda fa e disfa tra attacco e battuta (25-25). Lo stesso opposto non riesce ad aggiustare un pallone sbagliando l’attacco e regalando il primo match point ai pavesi, subito capitalizzato con un diagonale out dello stesso Miranda: 27-25 e 3-1 Garlasco, che sale così in serie A.

VOLLEY 2001 GARLASCO-CANOTTIERI ONGINA 3-1

(25-19, 22-25, 25-20, 27-25)

VOLLEY 2001 GARLASCO: Coali 6, Di Noia 1, Crusca 18, Mellano 9, Beltrami 21, Miglietta 12, Taramelli (L), Fracasso 1, Morchio 2, Moro F.. N.e.: Resegotti (L), Testagrossa, Maranesi D., Moro D. All.: Maranesi M.

CANOTTIERI ONGINA: Fall 5, Miranda 21, Amorico 5, De Biasi 9, Scrollavezza, Caci 21, Cereda (L), Perodi 1, Bartoli. N.e.: Paratici, Rossi (L), Ousse. All.: Bartolomeo

ARBITRI: Russo e Marigliano

Nelle foto di Andrea Scrollavezza, l’ultimo atto della Canottieri Ongina a Garlasco

Ufficio stampa Canottieri Ongina

Luca Ziliani

Articoli correlati:

  1. BM> La Canottieri Ongina duella strenuamente ma cede a Garlasco
  2. BM> La Canottieri Ongina insegue il sogno promozione a Garlasco
  3. BM> La Canottieri Ongina è pronta per la finale play off contro Garlasco
  4. BM> Bara Fall spinge la Canottieri Ongina verso la finale di ritorno con Garlasco: “Fiducioso e carico”
  5. BM> La Canottieri Ongina mostra i muscoli

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002