Tokyo 2020> Gli azzurri superano il Canada al tie-break

Tokyo. Comincia con una vittoria sofferta e in rimonta al tie-break per 3-2 (26-28, 18-25, 25-21, 25-18, 15-11) contro il Canada il percorso della Nazionale Maschile nel torneo olimpico. Gli azzurri hanno sicuramente accusato l’emozione dell’esordio; sono apparsi molto contratti e nei primi due set non sono mai riusciti a mettere in mostra una buona pallavolo. Sotto 2-0 e in difficoltà, i ragazzi di Blengini sono riusciti a compattarsi reagendo da squadra vera e alla fine, palla su palla, hanno progressivamente recuperato fino a mettere gli avversari nell’angolo conquistando così il primo importante successo. Nota di merito per Alessandro Michieletto che, all’esordio in questi Giochi Olimpici, non ha di certo pagato lo scotto dell’emozione mettendo a segno 24 punti chiudendo con il 59% in attacco. Molto bene anche Juantorena con 21 punti; con loro buona prova anche di Vettori subentrato a Zaytsev a partire dalla fine del secondo set.

Blengini per questo esordio olimpico ha schierato la formazione provata già nelle ultime apparizioni ufficiali con Giannelli in palleggio, Zaytsev opposto, Michieletto e Juantorena schiacciatori, Piano e Galassi centrali con Colaci libero. Dall’altra parte della rete Canada con Sanders in palleggio, Vernon – Evans opposto, Perrin e Hoag schiacciatori, van Berkel e Vigrass centrali con Bann libero.

Primo set molto contratto degli azzurri che hanno faticato a trovare il ritmo giusto. In sostanza le due squadre si sono equivalse con nessuna delle due in grado di piazzare il break decisivo che permettesse la fuga. L’Italia dopo essere stata sempre sotto ha trovato il primo vantaggio sul 14-13, ma anziché riuscire a scrollarsi di dosso la tensione ha continuato a commettere degli errori che alla fine si sono rivelati decisivi. Nelle fasi conclusive Zaytsev e compagni hanno anche servito per il set, ma hanno poi ceduto ai vantaggi 28-26.

Secondo set iniziato con Anzani al posto di Piano, ma inerzia della gara che non è cambiata con i canadesi che dopo un avvio in sostanziale equilibrio hanno approfittato dei frequenti errori gratuiti degli azzurri allungando progressivamente fino al +5 (20-15, 21-16); a quel punto Blengini ha inserito Vettori (buon ingresso per lui con 2 palloni su 3 messi a terra) al posto di Zaytsev, ma nonostante un timido cenno di ripresa le cose nono sono cambiate e il Canada si è portato sul 2-0 grazie al 25-18 conclusivo.

Terzo set iniziato con Vettori ancora in campo e con gli azzurri apparsi in ripresa e migliorati nella distribuzione del gioco dopo un avvio ancora complicato. Passati in vantaggio sul 14-13 da quel momento sono riusciti progressivamente a guadagnare un piccolo vantaggio amministrato fino al 25-21 che ha riaperto la gara dopo aver fallito un primo set ball.

Quarta frazione che ha visto gli azzurri partire subito forte accumulando un vantaggio di 5 lunghezze (10-5; 12-7), aumentato poi con il trascorrere dei minuti (16-8; 21-15) fino al 25-18 che ha portato la gara sul 2-2.

Tie-break equilibrato fino al 9-9, momento in cui Juantorena ha preso per mano i compagni. Nel finale l’Italia ha allungato sul +4 (13-9) prima di chiudere set e match grazie al 15-11 conclusivo.

Gianlorenzo Blengini: “C’è stata molta sofferenza, sapevamo però sarebbe stata molto dura, non solo essendo l’esordio, ma anche perché il Canada è una squadra di grande qualità ed esperienza. Oggi la nostra battuta-ricezione non ha funzionato come volevamo e dobbiamo crescere. Alessandro è stato molto bravo ha fatto dei passi da gigante, continuando a crescere, nonostante quest’estate sia già partito da una base eccellente. L’esperienza maturata in VNL penso sia stata importante, faceva parte di un piano strategico per la sua crescita”.

Alessandro Michieletto: “Mi trovo molto bene con i miei compagni questo mi fa rendere di più. Questo è solo l’inizio, sapevamo sarebbe stata una battaglia e ce ne saranno molte altre. Dobbiamo assolutamente crescere, io ho cercato di dare il mio meglio per aiutare la squadra a uscire da una situazione molto complicata. Siamo stati bravi a trovare una maniera per cambiare rotta, questo accade ai grandi gruppi e noi lo abbiamo fatto. Quando sono andato in battuta ho cercato di tirare al massimo perchè è un fondamentale che può far girare il match e oggi mi è andata bene”.

Simone Giannelli: “Il Canada è una squadra che gioca una buona pallavolo, potendo contare su giocatori che militano o hanno militato nel campionato italiano. Ci aspettavamo un match duro e il rimpianto è per il primo set quando non abbiamo sfruttato una buona occasione per chiudere, magari sarebbe cambiato qualcosa. Le vittorie fanno sempre bene. Da quando gioco in nazionale mi ricordo poche partite portate a casa, partendo da uno svantaggio di 0-2, questo è tanta roba, perchè vuol dire che spingiamo al massimo. Non saremo i favoriti, ma vogliamo giocarci l’Olimpiade con tutto il cuore che abbiamo”.

ITALIA-CANADA: 3-2 (26-28, 18-25, 25-21, 25-18, 15-11)
Italia: Juantorena 21, Michieletto 24, Piano 2, Galassi 9, Giannelli 4, Zaytsev 4, Colaci (L). Kovar 1, Sbertoli, Anzani 6, Vettori 10, Lavia. All: Blengini
Canada: Sanders, Perrin 17, Hoag 18, van Berkel 10, Vernon 12, Vigrass 6, Bann (L). Sclater 5, Maar 2, Blankenau, Szwarc 3. Ne: Marshall. All: Hoag
Arbitri: Makshanov (RUS), Jiang (CHN)
Durata set: 34’, 27’, 29’, 28’, 19’
Italia: a 7 bs 23 mv 10 et 30
Canada: a 4 bs 18 mv 5 et 28

Il calendario degli azzurri – orari italiani
Italia-Polonia (26/7, ore 7.20), Giappone (28/7, ore 12.40), Iran (30/7, ore 12.40) e Venezuela (1/8, ore 9.25).

Programma 24 luglio – orari italiani
Pool A: Italia – Canada 3-2
Pool B: Brasile – Tunisia in corso
Pool B: ROC – Argentina ore 7.20
Pool A: Giappone – Venezuela ore 9.25
Pool A: Polonia – Iran ore 12.40
Pool B: Usa – Francia ore 14.45

Pallavolo Maschile

Gironi
Pool A: Giappone, Polonia, Italia, Canada, Iran e Venezuela.
Pool B: Brasile, Stati Uniti, ROC (Russian Olympic Committee), Argentina, Francia, Tunisia.

Formula
Dodici squadre partecipanti divise in due pool da 6. Le prime 4 di ciascuna pool si qualificano per i quarti di finale. La prima di una pool affronta la 4 dell’altra. Le seconde e le terze verranno accoppiate con un sorteggio.

Articoli correlati:

  1. Tokyo 2020> Domani l’esordio dei vicecampioni olimpici contro il Canada
  2. Rio 2016 Volley – Azzurri sconfitta indolore (1-3 con il Canada)
  3. Bari è pronta ad abbracciare gli azzurri del volley che arriveranno in Puglia con obiettivo qualificazione a Tokyo 2020
  4. Fipav Puglia: A Bari il torneo maschile intercontinentale di qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020.
  5. Universiade: gli azzurri superano 3-0 il Giappone

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002