Italia Campione d’Europa. Fabris: Un successo del movimento.

Ora, ristori e palazzetti aperti almeno al 50%

É tutto vero: l’Italia della Pallavolo Femminile torna ad alzare al cielo la Coppa del Campionato Europeo dopo 12 anni. Un successo, quello della Nazionale azzurra, compiuto da grandi campionesse e che affonda le sue radici nel Campionato di Serie A, da anni punto di riferimento internazionale per il Volley Femminile. Il Presidente della Lega Pallavolo Serie A Femminile, Mauro Fabris, commenta cosí il successo Europeo: “Dopo il trionfo di Belgrado ho fatto i complimenti al Presidente della Federazione Italiana di Pallavolo, Giuseppe Manfredi, il quale mi ha risposto complimentandosi a sua volta per il lavoro svolto dai nostri Club di Serie A affermando che questa vittoria nell’Eurovolley, è una vittoria di tutto il nostro movimento. Non posso che condividere appieno le parole del Presidente e aggiungermi ai ringraziamenti: da anni lavoriamo duramente per rendere i nostri Campionati i più competitivi del mondo, anche lasciando spazio alle giovani promesse della Pallavolo che, con la maglia del Club Italia, partecipano costantemente alla nostra Serie A.”

“Per la prossima stagione, ci aspettano delle grandi sfide” – aggiunge Fabris – “un gran numero di atlete straniere, comprese le Campionesse Olimpiche degli Stati Uniti, giocheranno nel nostro Campionato, che godrà di una esposizione televisiva globale grazie all’accordo stretto con Volleyball World e alla trasmissione di tutte le gare su Volleyball World TV. Alla luce di questo successo, la Serie A rafforza la sua posizione di eccellenza mondiale della pallavolo femminile. Anche per questa ragione chiediamo a Governo e Parlamento di rimuovere il limite ingusto, iniquo ed immotivato del 35% rispetto alla capienza, diventa ancora più importante la riapertura dei palazzetti al 50%, per permettere al maggior numero possibile di tifosi ed appassionati di assistere alle nostre gare, senza dimenticare gli aiuti già promessi dal Governo per recuperare parte delle ingenti spese sostenute dalle società per adeguarsi alle norme vigenti e giocare un Campionato in piena sicurezza. Le nostre società hanno fatto sacrifici enormi per continuare a giocare la pallavolo di eccellenza che ieri sera, dopo aver vinto tutti i tornei per club europei e mondiali a cui hanno partecipato, ci ha portato sul tetto d’Europa. Ora esse meritano rispetto e riconoscimento.”

Lega Femminile

Articoli correlati:

  1. Finali Coppa Italia, Mauro Fabris: “Un grande successo, grazie a Busto Arsizio e ai tifosi”
  2. Sospensione partite A1 e A2. Fabris: “Prendiamo atto, ma così si penalizza l’intero movimento”
  3. Prima Giornata 67° Campionato – Fabris: “Protagonismo irresponsabile causa danni all’intero movimento. Tornerà presto solo la pallavolo giocata”
  4. Norme Ammissione Campionati 2011/12 – Fabris: “Buone norme danno buoni frutti”
  5. A2F> Forlì, Fabris: “Scelta positiva, la parola finalmente torna al campo da gioco”

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002