A2F> Egea PVT Modica: una sconfitta che è un richiamo alla possibilità

L’egea PVT Modica cede le armi in tre set contro l’ostica avversaria Itas Ciccarelli Group Martignacco, ma non senza far sudare letteralmente ogni punto alle quotate friulane.
Il primo set, che vede schierata la formazione Bacciottini/M’Bra, Ferro/Longobardi, Gridelli/Antonaci con Ferrantello libero, inizia con le padrone di casa sempre in vantaggio (8-5, 16-13, 20-21), inseguite punto dopo punto dalle ospiti di capitan Pascucci, trascinate alla vittoria del primo set dalla statunitense, dal nome italianissimo, Giovanna Milana (24-26).
Il secondo set sembra iniziare sottotono per le ragazze di Coach Quarta, che rimodula la prima linea sostituendo Gridelli con Salamida. Anche questo set si gioca punto a punto e sul 20-21 capitan Ferro e le sue sembrano crederci, salvo poi cedere ancora ai vantaggi (24-26).
Il terzo set è una lotta avvincente, dove Marika Longobardi da posto 4 e posto 2 mostra le sue qualità tecniche e una tenuta psicologica che trascina letteralmente le compagne verso la possibilità di una rimonta concreta. Elena Ferrantello vola ovunque oltre i tre metri del campo, salvando palloni impossibili. Gridelli ritorna in partita, Ferro decisiva in ricezione, mette a segno qualche block vincente, M’Bra piazza pallonetti velenosi, Bacciottini serve fast ad Antonaci che puntualmente la mette a terra. Anche Saccani dalla postazione di battuta mette in difficoltà la ricezione avversaria e contribuisce alla difesa del campo biancorosso.
La squadra di casa è sempre in vantaggio, ma ancora una volta l’esperienza delle atlete di Mister Gazzotti fa la differenza nei momenti decisivi. Finisce ancora ai vantaggi, 25-27.
In conferenza stampa Coach Quarta ha espresso la sua soddisfazione per l’atteggiamento col quale le modicane hanno affrontato il campo. L’esordio in A2 per 5/7 della squadra ha certamente giocato un ruolo psicologico fondamentale. “L’approccio è stato notevole perché abbiamo reagito bene, abbiamo portato tutti i set ai vantaggi e questo significa che potevamo vincerli, ma gli errori diretti hanno comandato”. Il rammarico è infatti per i troppi errori nei fondamentali, in battuta 12 errori punto e 15 errori diretti in attacco, che certamente hanno pesato nei momenti decisivi del match, soprattutto sul 20 pari sia del primo che del secondo set.
Marika Longobardi accanto a Quarta nella sala stampa del PalaRizza di Modica, sfoggia il sorriso di chi ha interpretato nel giusto modo una sconfitta, mostrandosi fiduciosa nelle possibilità della squadra, definendo le compagne “mai remissive e sempre combattive”..
Sono atlete giovani e quasi tutte alla prima esperienza in seconda categoria, ma la partita di ieri fa credere che il potenziale esploderà e che i risultati arriveranno, molto presto.

L’Egea PVT Modica attende a braccia aperte il rinforzo di posto 4, la cubana Yusleini Herrera Alvarez, che darà un contributo concreto alla squadra, ma nel frattempo si continuerà a lavorare già da martedì, guardando al prossimo match che si disputerà domenica prossima in casa della Pallavolo Sicilia Catania.

Ufficio Stampa EGEA PVT MODICA

Articoli correlati:

  1. B1F> Egea PVT Modica: sarà Fulvia Gridelli la nuova centrale biancorossa
  2. B1F> Egea PVT Modica, ecco il nome per il Campionato 2019/2020
  3. A2F> Presentata la nuova Egea PVT Modica
  4. B1F> Egea PVT Modica sottotono, la Rizzotti Design ringrazia e vince in quattro set
  5. B1F> Pronto riscatto della EGEA PVT Modica, battuto in tre set S. Teresa Riva

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002