B2F> Grinta e determinazione non bastano per la Promoball

l’esordio in campionato coincide con la sconfitta per mano di Belladelli

Volley Belladelli 3
Promoball Sanitars Gussago 1
(25-20, 25-18, 24-26, 25-19)

Volley Belladelli: Antolini 16, Moretti, Rancati 17, Mazzola 16, Girelli 6, C. Fedrizzi 15, Tacchella 1, Bello (L), Fraccaroli. Ne: A. Fedrizzi, Tomasi, Zeggio, Maffei, Menegatti. All. Zanoccoli.

Promoball Sanitars Gussago: Malvicini 3, Susio 18, Piantoni 4, Basalari 8, Miljojkovic 2, Buiatti 15, Bertoletti (L), Salvetti 9, Ferrari 4, Conti, Sandrini. Ne: Zampedri, Bergamaschi, Rozzini. All. Nibbio

Arbitri: Fumagalli, Piazzi.
Note: Durata set: 28′, 28′, 31′, 26′.

Belladelli: 10 battute punto e 9 errori. 60% positività in ricezione, 41% prf e 4 errori. 37% in attacco e 7 errori, 7 muri punto.

Promoball: 4 battute punto e 10 errori, 35% positività in ricezione, 18% prf e 10 errori, 33% in attacco e 14 errori, 9 muri punto

Villafranca. Soffre, rincorre, lotta e spinge, ma poi cede. È una prima di campionato con molti onori, ma poco gloria quella dalle Promoball Sanitars Gussago che, in casa della più quotata Volley Belladelli, cede per 3 set a 1, dopo una contesa in cui non rinuncia affatto a farsi valere.

Avvio. La serata si fa subito in salita con le padrone di casa che, sin dalla linea dei 9 metri, mettono pressione alla Promoball. Il servizio veronese è il grimaldello giusto per far saltare la ricezione e il punteggio lo certifica con un 5-1 che obbliga le tigri a rincorrere. Gli scambi che seguono paiono la premessa per un totale dominio della Belladelli, dato che questa tocca prima il 9-3 – e coach Nibbio che già aveva chiamato il tempo a questo punto mette anche mano ai cambi inserendo Salvetti per Milijojkovic – quindi 13-8. Invece, la Sanitars Gussago, con carattere, stringe le maglie dello svantaggio e si porta fino al -2, 13-11, tanto che tocca al tecnico avversario, Zanoccoli, fermare il gioco. La contesa è incandescente, Piantoni mette le mani per il murone che vale il 17-15 e subito dopo si ritrova con le compagne a un passo dall’agganciare le padrone di casa. Il tentativo però fallisce dopo il time out di Belladelli che riprende un po’ fiato rilanciando 19-16. La Promoball non molla, con un pallonetto di seconda di Malvicini mette a terra il 18esimo punto, poi sul 21-19, Ferrari va al servizio sostituendo Piantoni, ma l’allungo vincente lo trovano le avversarie che chiudono 25-20.

Secondo set. Quando poi i giochi riprendono, la situazione si ribalta rispetto all’inizio del match: è infatti la Promoball a cominciare meglio spingendo sul 1-4, poi, nonostante le padrone di casa accorcino, e impattino, torna avanti con un muro di Piantoni e, con un ottimo turno al servizio di Salvetti, aumenta la forbice costringendo dunque le veronesi a far la parte delle inseguitrici. L’andamento tale resta fino a quando Villafranca trova l’aggancio a quota 17, seguito dal sorpasso che, di fatto pietrifica la Sanitars Gussago, costretta a guardare le avversarie volare sul 23-17 e poi a perfezionare il 2-0 per 25-18.

Terzo set. Desiderosa di accorciare le distanze, è ancora la compagine biancorossa a partire forte nel terzo parziale, ma il 6-0 con cui apre le danze non basta a piegare le veronesi che, anzi, si ricompattano e prima si rifanno sotto, poi mettono la freccia (14-11). La Promoball stringe i denti, lotta e cerca di recuperare, Buiatti pennella l’ace del 17-16, ma è ancora Belladelli a rilanciare 23-20. Poi, proprio quando sembra finita, ecco che le tigri sfoderano gli artigli, si aggrappano alle spalle delle avversarie, con un muro dolomitico di Basalari stampano il 23-23, quindi, ai vantaggi perfezionano il 2-1, chiudendo 26-24.

Atto finale. La tensione sale, l’equilibrio segna l’inizio del quarto set, poi Villafranca spinge sul 7-4, salvo subire il ritorno biancorosso. Un palleggio di prima intenzione di Malvicini vale il 7-8, la ricezione perfetta di Bertoletti consente un vincente primo tempo a Basalari e fa prendere fiducia alla squadra che cerca di non mollare, anzi da vita a un punto a punto fino al 14-13. A questa altezza, però, la situazione si sblocca ed è ancora la battuta della Belladelli a favorire il tutto e a costringere Malvicini e compagne ad inseguire. Malgrado i tentativi, tuttavia, la Sanitars Gussago non riesce più a ricucire, così il 25-19 consegna i 3 punti a Villafranca.

Il commento. Così coach Giorgio Nibbio a fine gara: «Nonostante la sconfitta – sono le parole del tecnico – non è stata una brutta partita, anzi, a tratti siamo riusciti a tenere testa a una formazione candidata per il salto di categoria. Progressi se ne sono visti, e mi è piaciuta molto la reazione che abbiamo avuto nel terzo set, un po’ di sofferenza c’è stata in ricezione, ma voglio fare i complimenti alla squadra per come si è comportata. Ora torneremo al lavoro, in vista dell’esordio casalingo».

Prossimo turno: Sabato 30 ottobre, alle 19, Promoball Sanitars Gussago – Vidata Verona. Palestra Navezze, via Seriola 20, Gussago.

La classifica: Volley Piadena e Orotig Peschiera punti 6, Marzola Trento 5, Volley Belladelli Vr 4, Zoobautique-Davis Mn*, Re/Max Intermedia, Polriva 3, Promoball Gussago*, Vidata, Arco Riva, P0licura Lagaris Tn 0.

*una partita in meno

Ufficio stampa Promoball

Articoli correlati:

  1. B2F> I play off cominciano con un vincente 3-0 per la Promoball
  2. B2F> Promoball: la buona notizia è il ritorno in campo
  3. B2F> Promoball: La seconda fase play off promozione non comincia bene
  4. B2F> Promoball ne ha di più degli imprevisti
  5. B2F> La Promoball spakka, la prima in casa vale 3 punti!

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002