SuperLega Credem Banca: Trento piega Monza in rimonta, Civitanova risponde con la stessa modalità contro Modena.

Vibo torna al successo contro Ravenna, Piacenza batte in rimonta Cisterna

Risultati 6a giornata di andata SuperLega Credem Banca:
Giocata alle 15.30:
Itas Trentino – Vero Volley Monza 3-1 (19-25, 25-16, 27-25, 25-23)

Giocate alle 18.00:
Cucine Lube Civitanova – Leo Shoes PerkinElmer Modena 3-1 (22-25, 29-27, 25-19, 30-28)

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Consar RCM Ravenna 3-0 (25-20, 25-22, 25-21)

Giocata alle 20.30:
Gas Sales Bluenergy Piacenza – Top Volley Cisterna 3-1 (23-25, 25-22, 25-23, 25-21)

Giocate ieri:
Gioiella Prisma Taranto – Kioene Padova 3-0 (25-22, 25-21, 25-20)

Sir Safety Conad Perugia – Allianz Milano 3-0 (25-20, 25-19, 25-12)

Riposa: Verona Volley

Itas Trentino – Vero Volley Monza 3-1 (19-25, 25-16, 27-25, 25-23) – Itas Trentino: Sbertoli 2, Lavia 9, Lisinac 12, Pinali 12, Kaziyski 15, Podrascanin 7, De Angelis (L), Michieletto 0, Zenger (L), Sperotto 0, Cavuto 3, D’Heer 0. N.E. Albergati. All. Lorenzetti. Vero Volley Monza: Orduna 0, Davyskiba 18, Galassi 8, Grozer 16, Dzavoronok 17, Grozdanov 11, Gaggini (L), Galliani 0, Federici (L), Beretta 0, Karyagin 0. N.E. Calligaro, Mitrasinovic. All. Eccheli. ARBITRI: Puecher, Pozzato. NOTE – durata set: 22′, 23′, 31′, 29′; tot: 105′. Spettatori: 1.672. MVP Srecko Lisinac

L’Itas Trentino festeggia la ricorrenza statistica delle 900 partite ufficiali della propria storia assicurandosi lo scontro al vertice della SuperLega Credem Banca 2021/22 previsto dal sesto turno di regular season. Per avere la meglio del Vero Volley Monza la formazione di casa ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie, ma alla fine si è portata a casa tre punti d’oro, anche in funzione della corsa alla Final Eight di Coppa Italia. Dopo una grande partenza dei brianzoli, i gialloblù sono riusciti a risalire la china con due fiammate che di fatto hanno deciso la partita; la prima sul 21-24 del terzo set (acuto del neoentrato Cavuto per il 27-25), la seconda sul 18-18 del quarto set, deciso di fatto da tre ace consecutivi di Kaziyski, sin lì piuttosto altalenante. I colpi di Lisinac, alla fine MVP, hanno completato l’opera e portato l’intera posta in palio sul versante trentino.

Spettatori: 1.672
MVP Srecko Lisinac (Itas Trentino)

Srecko Lisinac (Itas Trentino): “Secondo me siamo sempre stati bravi a provarci fino in fondo in ogni parziale e questo alla fine ha fatto la differenza; siamo molto felici per questa vittoria. Dopo un quarto set molto difficile siamo rimasti punto a punto con loro, hanno battuto forte, ma abbiamo saputo rispondere colpo su colpo”.

Massimo Eccheli (allenatore Vero Volley Monza): “C’è del rammarico per il terzo set, in cui abbiamo avuto tre set-point che potevamo sicuramente giocarci meglio. Nel quarto, invece, la differenza l’hanno fatta i colpi del campione, ovvero di Kaziyski, bravo a interrompere una situazione equilibrata con tre battute pazzesche. Siamo un po’ rammaricati perché pensavamo di fare qualcosa in più. Lo sport però è così: dobbiamo accettare questo stop e tornare a lavorare al massimo per archiviarlo”.

Cucine Lube Civitanova – Leo Shoes PerkinElmer Modena 3-1 (22-25, 29-27, 25-19, 30-28) – Cucine Lube Civitanova: De Cecco 2, Santos De Souza 10, Simon 18, Garcia Fernandez 11, Kovar 9, Anzani 15, Marchisio (L), Balaso (L), Yant Herrera 7, Sottile 0, Diamantini 0. N.E. Juantorena, Jeroncic, Penna. All. Blengini. Leo Shoes PerkinElmer Modena: Mossa De Rezende 1, Ngapeth E. 13, Mazzone 12, Abdel-Aziz 25, Leal 19, Stankovic 8, Gollini (L), Rossini (L), Van Garderen 0, Ngapeth S. 0, Sala 0. N.E. Sanguinetti, Bellanova. All. Giani. ARBITRI: Vagni, Zavater. NOTE – durata set: 27′, 40′, 28′, 34′; tot: 129′. Spettatori: 2.360. Incasso 41.504,41 euro. MVP: Simon.

E’ della Cucine Lube Civitanova il big match della 6ª Giornata di andata della regular Season di Superlega Credem Banca contro la Leo Shows PerkinElmer Modena.

All’Eurosuole Forum di Civitanova Marche, gremito per l’occasione da 2400 spettatori, i marchigiani campioni del mondo si sono imposti 3-1 (22-25, 29-27, 25-19, 30-28) in una sfida ricca di motivazioni su entrambi i fronti (attesissimo il ritorno da avversari di Bruno e Leal, applauditissimi come l’altro grande ex, Dragan Stankovic) e alla fine vinta da Robertlandy Simon e compagni (il centralone cubano, autore di ben 18 punti con 6 ace e 2 muri è stato nominato MVP) rimontando dallo 0-1 iniziale, con tanto cuore e carattere a dosi massicce.

Padroni di casa ancora in emergenza: con Zaytsev indisponibile, alza bandiera bianca anche Juantorena per il problema muscolare che lo sta tormentando da settimane, lasciando dunque spazio a Jiri Kovar nella diagonale di posto 4 con Lucarelli.

Modena si aggiudica il primo set rimontando inizialmente dal 2-6, con Mazzone (5 punti, 100% sui primi tempi) che mette il proprio zampino in ogni frangente decisivo. Suo il turno al servizio con cui gli emiliani firmano il primo break a proprio favore sull’11-13, suoi anche i due muri che consentono alla squadra di Giani di allungare sul 16-19 e di impedire il ritorno dei padroni di casa (scrivendo il 18-21), che attaccano col 36% di efficacia contro il 55% di Modena, e che nel frattempo avevano gettato nella mischia Yant per Gabi Garcia. Sul 20-24 la Cucine Lube sfodera l’ultima reazione d’orgoglio annullando due set point, ma alla terza occasione nulla può sull’attacco di Nimir (top scorer dei suoi con 6 punti, 56% in attacco) che scrive il 22-25.

Torna Gabi Garcia nella metà campo di casa nel secondo set, che risulta una vera e propria battaglia di muscoli e di nervi, e si gioca punto a punto fino ai vantaggi: quello decisivo lo mette a terra Jiri Kovar murando Earvin Ngapeth per il 29-27, al quinto set point conquistato dai marchigiani (con Yant in campo), che nell’occasione mettono anche in vetrina un super Anzani (6 punti, 100% in attacco e 2 muri).

Il terzo parziale si apre con uno show in battuta di Simon (7 punti nel parziale), che firma 4 ace consecutivi portando la Cucine Lube sul 7-4. La partita torna ben presto sui binari dell’equilibrio, la squadra di Blengini riesce però a ritagliarsi subito un nuovo break, stavolta con un contrattacco di Lucarelli (10-8) seguito da due grandi giocate a muro di Jiri Kovar (16-12). Si tratta della la fuga decisiva per la Cucine Lube, che De Cecco fa attaccare col 73% di efficacia e che nel finale alterna nuovamente Gabi Garcia (3 punti, 67%) con Yant (2 attacchi a segno su 2), inserendo il giovane cubano in prima linea. Proprio lui mette a terra la palla del 25-19.

Si gioca punto a punto anche nel quarto parziale, la fotocopia del secondo nel suo epilogo: nella metà campo biancorossa salgono in cattedra il solito Simon e ancora una volta Marlon Yant (4 punti nel set, 80% in attacco), con quest’ultimo che prima trascina i biancorossi sul 21-18 e poi li rimette col muso davanti sul 29-28 dopo ben quattro set point annullati ai modenesi. Fino al 30-28 finale, che arriva con un muro di super Kovar (9 punti con 4 blocchi vincenti) su Ngapeth.

Spettatori: 2.360
Incasso 41.504,41 euro
MVP: Robertlandy Simon (Cucine Lube Civitanova)

Marlon Yant (Cucine Lube Civitanova): “Nel finale ho fatto scoppiare il palazzetto con una bella battuta per il vantaggio. Una giocata che mi ha dato ancor più sicurezze per il servizio successivo. Lo scorso anno avevo detto che sarei cresciuto, sto lavorando tutti i giorni per continuare a crescere. Ora testa alle prossime partite di SuperLega, a iniziare dalla sfida di giovedì con Taranto, poi andremo al Mondiale in Brasile per vincere anche lì!”.

Andrea Giani (Leo Shoes PerkinElmer Modena): “Abbiamo fatto progressi importanti nel gioco, ma la battuta non ci ha aiutato, anche nei momenti decisivi. Sapevamo l’importanza di battuta e ricezione in questo match, dobbiamo essere bravi a stare nelle partite, con tutti i giocatori, e stiamo iniziando a farlo. Siamo partiti da un livello più basso, la direzione che abbiamo preso è corretta, ma dobbiamo fare meglio, non basta un set fatto bene, serve una partita intera fatta bene”.

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Consar RCM Ravenna 3-0 (25-20, 25-22, 25-21) – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Saitta 0, Basic 13, Resende Gualberto 7, Nishida 16, Correia De Souza 12, Gargiulo 6, Condorelli (L), Rizzo (L), Partenio 0, Borges Almeida Silva 0, Nicotra 0, Candellaro 0. N.E. Laurendi, Bisi. All. Baldovin. Consar RCM Ravenna: Biernat 3, Ulrich 3, Erati 5, Klapwijk 14, Vukasinovic 9, Comparoni 4, Pirazzoli (L), Goi (L), Candeli 0, Orioli 0, Dimitrov 0, Ljaftov 4. N.E. Fusaro, Ricci Maccarini. All. Giombini. ARBITRI: Lot, Gasparro. NOTE – durata set: 28′, 31′, 29′; tot: 88′. Spettatori 532. Incasso 2.494 euro. MVP: Nishida.

Nella sesta giornata di Superlega vittoria di cuore e carattere per la Tonno Callipo che si impone 3-0 contro Ravenna. Per i giallorossi si tratta del secondo successo stagionale dopo quello all’esordio a Taranto. La formazione romagnola conferma anche sul campo del PalaMaiata i limiti evidenziati dalla classifica. Il solito Nishida, top scorer con 16 punti (di cui ben 5 ace), MVP del match, dà la spinta ai giallorossi che questa sera trovano in Gargiulo e Basic, (schierati dall’inizio), altri due protagonisti per il successo. Quel che si ammira maggiormente tra i calabresi è la grande voglia di riscatto dopo un periodo contrassegnato da quattro sconfitte consecutive. I risultati arrivano in campo, con ciascun giocatore desideroso di ben figurare. Coach Baldovin presenta la diagonale Saitta-Nishida, al centro Gargiulo e Flavio, in banda Basic-Douglas, il libero è Rizzo. Ravenna schiera Biernat con Klapwijk opposto, Erati e Comparoni centrali, in posto 4 Vukasinovic-Ulrich, il libero è Goi. Nel primo set a fare la differenza è Nishida (6 punti), abile nella fase offensiva. Poco può Ravenna sospinta dall’ex Klapwijk (anche per lui 6 punti). Così il set si chiude a favore di Vibo per 25-20. Nel secondo set parte a razzo Nishida con 3 ace nei primi 4 punti. Ravenna sembra rientrare, ma un contributo importante arriva anche da Douglas (4 punti), spettacolare in alcune pipe. Baldovin sul 14-10 chiama il suo primo time out. Ravenna lotta, sospinta soprattutto dal montenegrino Vukasinovic (6 punti per lui), ma cede 25-22. Nel terzo set si viaggia punto a punto fino al 9-9, da qui in poi la Callipo prende il largo: 14-10 e 16-13. Sospinta dall’ottimo Basic (13 punti totali), Vibo chiude set e incontro sul 25-21. Il secondo dei due match interni consecutivi è previsto domenica 21 novembre alle 15.30 contro i Campion d’Italia della Lube Civitanova.

Spettatori 532.
Incasso 2.494 euro.
MVP: Yuji Nishida (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia)

Valerio Baldovin (allenatore Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): “Era fondamentale ottenere la vittoria dopo una serie di sconfitte. Abbiamo giocato bene anche se non con grande continuità. Stasera hanno trovato spazio anche giocatori che finora erano stati sfruttati meno. Si sono fatti trovare pronti nei cambi tattici importanti. Questi tre punti ci daranno la possibilità di partire con più entusiasmo e più convinzione, con la consapevolezza di affrontare un torneo molto difficile e lungo. Siamo in fondo alla classifica e per fare bene servirà grande energia da parte di tutti”.

Leondino Giombini (secondo allenatore Consar RCM Ravenna): “Sappiamo che ci sono tanti aspetti da migliorare, ci stiamo lavorando. A sprazzi giochiamo bene, anche oggi si è visto, ma poi prendiamo dei break che compromettono il set. Facciamo fatica a fare il cambio di marcia. Ci mancano ancora continuità e un po’ di quella sana cattiveria che ti aiuta a riprendere un set quando parte male. Questo fa parte di quel bagaglio di sicurezze ancora da acquisire”.

Gas Sales Bluenergy Piacenza – Top Volley Cisterna 3-1 (23-25, 25-22, 25-23, 25-21) – Gas Sales Bluenergy Piacenza: Brizard 8, Rossard 12, Caneschi 11, Lagumdzija 5, Russell 8, Cester 3, Catania (L), Scanferla (L), Antonov 1, Holt 7, Stern 16, Recine 0. N.E. Tondo, Pujol. All. Bernardi. Top Volley Cisterna: Baranowicz 1, Rinaldi 2, Bossi 7, Szwarc 16, Maar 11, Zingel 7, Picchio (L), Dirlic 0, Cavaccini (L), Raffaelli 3, Lanza 11. N.E. Giani. All. Soli. ARBITRI: Boris, Rossi. NOTE – durata set: 33′, 27′, 32′, 30′; tot: 122′. Spettatori: 1.277. Incasso: 10.602 euro. MVP: Stern.

PalaBanca ancora inviolato e quinta vittoria in sei incontri. Una serata da applausi per la Gas Sales Bluenergy, che supera Cisterna 3-1 (23-25, 25-22, 25-23, 25-21) e si regala tre punti con tanto di secondo posto in graduatoria. Piacenza purtroppo deve fare i conti con l’infermeria: Recine ha un problema alla mano e indossa la maglia di libero rimanendo in panchina. Lo sostituisce Russell, che impone a Bernardi di rinunciare a Holt per mantenere in campo il numero minimo consentito di italiani, con la coppia di centrali composta da Caneschi e Cester. La Gas Sales Bluenergy parte bene anche se per metà set le squadre procedono punto a punto. Poi cresce l’attacco dei padroni di casa e quando anche Brizard trova soluzioni con il servizio arriva il vantaggio 17-15. Nel finale cala la ricezione biancorossa e Cisterna pareggia a 20 per poi guadagnarsi l’1-0 grazie a un attacco vincente di Lanza. Il secondo parziale parte con Stern in campo al posto di Lagumdzija. I padroni di casa iniziano molto bene e si portano subito a condurre 9-6 con Cester, ma un’invasione di Rossard consegna a Cisterna il pareggio quando il tabellone segna quota 14. Nel finale diventa protagonista Stern, che grazie a qualche suggerimento di altissimo livello di Brizard porta Piacenza al doppio set point. Chiude proprio il regista francese con l’ace del 25-22. Al cambio di campo la Gas Sales Bluenergy per la prima volta si vede costretta a rincorrere: Cisterna è brava a mettere pressione ai padroni di casa che però hanno il merito di crederci sempre. Sotto 19-16 Bernardi manda in campo Antonov e Holt, con lo statunitense che si mette subito in luce con un muro vincente. Caneschi è bravo al servizio, i nuovi entrati si fanno sentire a rete e arriva il break che consente di pareggiare a 19 con Stern e quindi di allungare grazie all’opposto biancorosso, protagonista anche del punto del 25-23. La squadra di Bernardi sente odore di bottino pieno e mette subito le cose in chiaro. Il tecnico lascia in campo la stessa formazione che ha concluso il set precedente e i biancorossi partono in quarta volando subito sul 5-2. La doppia conclusione vincente di Holt vale il 17-13 e sembra indirizzare la gara verso il suo epilogo. Invece nel finale Cisterna mostra i muscoli e risale, ma il braccio di ferro va ai biancorossi, che possono così festeggiare la quinta vittoria in sei incontri.

Spettatori: 1277
Incasso: 10.602 euro
MVP: Toncek Stern (Gas Sales Bluenergy Piacenza)

Toncek Stern (Gas Sales Bluenergy Piacenza): “In ogni partita dobbiamo cercar di portare a casa più punti possibili e, anche oggi, dopo il primo set siamo stati bravi a recuperare. Siamo partiti un po’ spenti, in avvio l’efficienza d’attacco era bassa, per questo abbiamo perso il parziale. Dopo abbiamo alzato il ritmo e la qualità del gioco. Alla fine la cosa importante è la vittoria. Stiamo già guardando alla sfida di giovedì contro Trento, non c’è molto tempo per prepararci, domani saremo già in campo per allenarci in vista della gara. Lì sarà molto dura perché l’Itas è una grande squadra. Dovremo avere la mentalità, l’aggressività e il giusto atteggiamento”.

Filippo Lanza (Top Volley Cisterna): “Quella di oggi è stata una partita combattuta e lunga. Nei momenti importanti noi ci siamo un po’ innervositi. Con le squadre importanti come Piacenza non bisogna farlo, ma è essenziale rimanere sul pezzo e provarci fino alla fine”.

Giocate ieri:
Gioiella Prisma Taranto: Falaschi 1, De Barros Ferreira 10, Di Martino 5, Sabbi 13, Randazzo 9, Alletti 8, Pochini (L), Laurenzano (L), Stefani 0, Palonsky 0. N.E. Pellegrino, Freimanis, Gironi. All. Di Pinto. Kioene Padova: Zimmermann 1, Loeppky 3, Vitelli 11, Weber 6, Bottolo 14, Volpato 1, Bassanello (L), Crosato 1, Gottardo (L), Zoppellari 0, Canella 0, Schiro 0, Petrov 3. N.E. Guzzo. All. Cuttini. ARBITRI: Caretti, Frapiccini. MVP: Sabbi.

Sir Safety Conad Perugia: Giannelli 0, Anderson 6, Ricci 4, Rychlicki 13, Leon Venero 21, Solé 4, Piccinelli (L), Travica 0, Colaci (L), Plotnytskyi 8, Ter Horst 0, Russo 2. N.E. Dardzans, Mengozzi. All. Grbic. Allianz Milano: Porro 0, Ishikawa 9, Chinenyeze 9, Patry 8, Jaeschke 6, Piano 3, Staforini (L), Pesaresi (L), Daldello 0, Djokic 1, Maiocchi 0. N.E. Mosca. All. Piazza. ARBITRI: Curto, Giardini. MVP: Plotnytskyi.

Classifica SuperLega Credem Banca
Cucine Lube Civitanova 16, Itas Trentino 16, Sir Safety Conad Perugia 15, Vero Volley Monza 13, Gas Sales Bluenergy Piacenza 10, Gioiella Prisma Taranto 7, Kioene Padova 7, Leo Shoes PerkinElmer Modena 6, Top Volley Cisterna 6, Allianz Milano 6, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 6, Verona Volley 2, Consar RCM Ravenna 1.

1 incontro in più: Itas Trentino, Gioiella Prisma Taranto e Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia.

2 incontri in più: Cucine Lube Civitanova, Vero Volley Monza e Consar RCM Ravenna.

1 incontro in meno: Kioene Padova e Top Volley Cisterna.

Anticipi 10a giornata di andata SuperLega Credem Banca
Giovedì 18 novembre 2021, ore 20.30
Cucine Lube Civitanova – Gioiella Prisma Taranto
Diretta Volleyball TV
Arbitri: Brancati, Luciani
Video Check: da definire
Segnapunti: da definire

Itas Trentino – Gas Sales Bluenergy Piacenza
Diretta Volleyball TV
Arbitri: Florian, Goitre
Video Check: da definire
Segnapunti: da definire

7a giornata di andata SuperLega Credem Banca
Sabato 20 novembre 2021, ore 18.00
Top Volley Cisterna – Vero Volley Monza
Diretta RAI Sport
Diretta Volleyball TV

Domenica 21 novembre 2021, ore 15.30
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Cucine Lube Civitanova
Diretta Volleyball TV

Domenica 21 novembre 2021, ore 18.00
Leo Shoes PerkinElmer Modena – Itas Trentino
Diretta RAI Sport
Diretta Volleyball TV

Allianz Milano – Verona Volley
Diretta Volleyball TV

Consar RCM Ravenna – Sir Safety Conad Perugia
Diretta Volleyball TV

Kioene Padova – Gas Sales Bluenergy Piacenza
Diretta Volleyball TV

Riposa: Gioiella Prisma Taranto

Articoli correlati:

  1. SuperLega Credem Banca: vetta solitaria per Trento che piega 3-1 Civitanova
  2. SuperLega Credem Banca: Trento piega Monza al fotofinish
  3. Play Off 5° Posto SuperLega Credem Banca: Piacenza passa a Vibo in tre set, Modena piega Verona 3-1 in rimonta.
  4. SuperLega Credem Banca: successo e vetta solitaria per Perugia, Civitanova piega Trento.
  5. SuperLega Credem Banca: Perugia passa a Trento in rimonta, Modena trionfa nel derby

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002