A2M> Tucani alla riscossa!

La Gruppo Consoli McDonald’s Centrale vince una battaglia di nervi, più spigolosa di quanto il risultato tondo lasci trasparire, e mette in carniere tre punti preziosi, conquistati grazie alla grande determinazione in difesa vista in campo a Siena. Cisolla ancora top scorer dei suoi con 13 punti, di cui 4 ace. Galliani lo segue a 12, con 5 muri

Brescia interpreta bene la trasferta toscana e tiene la barra a dritta, attraversando indenne gli alti e bassi del match. Parte con grinta e scava il solco iniziale, poi perde mordente e subisce la rimonta, fermata in extremis nel primo set. Secondo parziale con la ricezione in calo e la conseguente minore varietà in attacco; redini in mano senese fino alla grande rimonta (da -6 a +1) che toglie certezze ai padroni di casa. Neubert e Crosatti aiutano dalla linea di fondo e la Consoli conquista il primo punto della serata. Tucani in fiducia, ma il finale non è scontato: occorre resistere con caparbietà al tentativo di Emma Villas di riaprire il match, per conquistare la posta piena e pensare al prossimo impegno cruciale contro Reggio Emilia, ospite domenica al San Filippo.
EMMA VILLAS AUBAY– GRUPPO CONSOLI McDONALD’S CENTRALE 0 – 3
(24-26; 25-27; 23-25)
Starting six
I Tucani sono in campo con Tiberti incrociato a Giannotti, Galliani e Cisolla in posto quattro, Esposito e Patriarca al centro; Franzoni è il libero.
Montagnani parte con Pinelli e Onwuelo, Rossi e Mattei al centro, a banda ci sono Ottaviani e Panciocco, con Sorgente libero.

Match in pillole
Primo break sul servizio di Tiberti, che innesca il gioco al centro e trova Patriarca sempre pronto (5-7). Cisolla gioca d’astuzia sul muro e poi scarica il braccio per il doppio ace dell’8-13; Brescia paga care un paio di invasioni, poi due servizi vincenti di casa lanciano il controsorpasso, siglato da Ottaviani (19-18). Rossi mura per il +3 che i toscani difendono fino agli sgoccioli (23-20), ma il capitano biancazzurro va in battuta e trova la riga del pareggio. Giannotti annulla un set ball e Patriarca chiude ai vantaggi con un monster-block (24-26).

Cala la qualità della ricezione (10% la perfetta) e Siena approfitta: l’ace di Onwuelo dice 10-5 e si crea disordine in campo, finché Tiberti sbarra la strada proprio all’opposto e lancia la rincorsa (15-12). ll servizio di Ottaviani è insidioso e rimette distanza (18-12), ma il muro ospite torna efficace; Siena infila tre errori e i Tucani si avvicinano con il capitano che infastidisce dai nove metri. Kuznetsov e Mazzone non bastano: Brescia mette la testa avanti (18-19), poi i toscani tornano sopra (23-20), fino al murone di Esposito (23-24). Franzoni trova la difesa salvifica che permette a Gallo di firmare il terzo set ball e Tiberti è impeccabile sul servizio seguente: è proprio su una ricezione sbagliata che la banda biancazzurra può mettere a terra il pallone che vale il primo punto di giornata (25-27).

Il block e la battuta di Cisolla sono i protagonisti in avvio, per il 4-8 che costringe Montagnani al time out. Kuznetsov torna in campo per Panciocco, ma è Patriarca a cogliere la palla tesa di Tibe del 6-11. Ciso in diagonale resta infermabile (9-14), poi Siena rosicchia un paio di lunghezze con Ciulli in regia e servono il lungolinea di Giannotti e lo smash del Gallo per riportare i Tucani a distanza di sicurezza (13-18). Due muri toscani nel finale mettono paura, ma una difesa agguerrita e una volontà incrollabile consegnano a Brescia tre punti d’oro, sanciti dall’errore al servizio di Rossi (23-25).

Il commento
Stefano Giannotti: “Una vittoria importantissima per noi. Alla vigilia sapevamo che la spinta di domenica avrebbe potuto essere utile oggi, e così è stato: non abbiamo mai mollato, anche quando eravamo sotto di molti punti. Io ho faticato a passare, ma abbiamo fatto forse la nostra migliore partita in difesa e rigiocata, con un immenso Cisolla sempre in grado di risolvere le situazioni scabrose”.

Andrea Franzoni: “Ci voleva questa bella vittoria. Abbiamo mosso la classifica su un campo difficilissimo, ma dobbiamo riuscire a restare nel set con più continuità, cercando di togliere quelle imprecisioni che ci innervosiscono e ci fanno subire alti e bassi pericolosi”.

ll tabellino
BRESCIA: Tiberti 3, Giannotti 11, Patriarca 9, Crosatti, Franzoni (L), Galliani 12, Neubert, Esposito 5, Cisolla 13, Seveglievich, Ventura ne, Scarpellini ne, Togni ne, Bettinzoli ne, All. Zambonardi e Iervolino.

SIENA: Pinelli 2, Tupone (L), Parodi, Sorgente (L), Ciulli 1, Panciocco 5, Ottaviani 16, Mazzone 2, Mattei 7, Onwuelo 10, Rossi 8, Kuznetsov 5, Agrusti, Iannaccone. Coach: Paolo Montagnani. Assistente: Paolo Falabella.
Note:
Ace Brescia 6, Siena 6.
Battute sbagliate Brescia 10, Siena 10
Muri Brescia 11, Siena 13
Attacco Brescia 37%, Siena 38%
Ricezione Brescia 53% (16% perfetta), Siena 57% (18% perfetta)
Durata: 31’ 30’ 31’ . Totale: 1h32.
Arbitri: Michele Marotta e Simone Fontini

ufficiostampa@atlantidepallavolobrescia.it
Cinzia Giordano Lanza +39 339 8669530

Articoli correlati:

  1. A2M> Tucani chiamati alla riscossa nell’anticipo di sabato a Reggio Emilia
  2. A2M> Tucani alla riscossa: c’è Lagonegro davanti al pubblico di casa!
  3. A2M> Tucani, un buon punto per ripartire
  4. A2M> PalaGrotte off limits per i Tucani
  5. A2M> Brescia: I Tucani tengono testa ad un’ottima Scanzorosciate

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002