Superlega> Un punto per la Vero Volley Monza con Padova

la Kioene passa al tie-break

Monzesi tra alti e bassi contro l’ostica squadra di Cuttini, determinata in battuta e molto lucida nel contrattacco. I veneti sorridono all’Arena con Bottolo protagonista. Grozer: “Non siamo in un buon momento. Stiamo lavorando per uscirne”.

Vero Volley Monza – Kioene Padova 2-3 (23-25, 25-14, 17-25, 25-22, 12-15)
Vero Volley Monza: Davyskiba 9, Galassi 7, Grozer 22, Dzavoronok 21, Beretta 3, Orduna 1; Federici (L). Grozdanov 3, Mitrasinovi, Gaggini (L). Ne. Karyagin, Calligaro, Galliani. All. Eccheli
Kioene Padova: Canella 7, Zimmermann 4, Petrov 4, Vitelli 3, Weber 27, Bottolo 23; Gottardo (L). Loeppky 6, Schiro, Zoppellari. Ne. Bassanello (L), Guzzo, Volpato, Crosato. All. Cuttini

Arbitri: Rossi Alessandro, Zavater Marco

Durata set: 30′, 22′, 25′, 31′, 20′. Tot. 2h08′

NOTE

Vero Volley Monza: battute vincenti 7, battute sbagliate 18, muri 7, errori 27, attacco 54%
Kioene Padova: battute vincenti 11, battute sbagliate 27, muri 6, errori 36, attacco 54%

Impianto: Arena di Monza

Spettatori: 529

MVP: Bottolo (Kioene Padova)

MONZA, 24 NOVEMBRE 2021 – Mercoledì avaro di sorrisi per la Vero Volley Monza, superata al tie-break da una ben organizzata e determinata Kioene Padova. All’Arena di Monza, nel turno infrasettimanale dell’ottava giornata di andata della SuperLega Credem Banca 2021-2022, finisce 3-2 per i veneti, capaci di confermare il loro splendido momento di forma battendo con una super performance tra attacco e servizio la prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley. Tanto equilibrio in campo, con i rossoblù a poter contare sulle fiammate di Dzavoronok e Grozer nel secondo e quarto parziale, Padova a rispondere con un devastante Weber e uno scatenato Bottolo (23 punti, 1 ace ed il 58% in attacco) nel primo e terzo. Due ore e otto minuti di gioco in cui le due squadre si sono equivalse, dimostrando di avere le carte in regola per fare tanta strada lungo il cammino. A regalare il sorriso ai veneti nel tie-break è ancora una volta una maggiore efficacia dai nove metri, con il solito Weber a fare male in attacco ai lombardi, attesi ora da un’altra trasferta ostica sul campo di Vibo Valentia sabato pomeriggio, nell’anticipo della nona. Padova invece ospiterà la corazzata Perugia nel posticipo, di domenica sera.

LE DICHIARAZIONI POST PARTITA
Georg Grozer (Vero Volley Monza): “Siamo in una buca dalla quale dobbiamo uscire presto. Non mi piace molto il modo in cui stiamo giocando, nonostante un ottimo lavoro quotidiano in palestra. Spero che spero torneremo ad esprimere la nostra, bella pallavolo. C’è un calendario molto fitto fino a gennaio. Si gioca molto e non ci si riesce ad allenare con continuità. Questa non deve essere però la scusa per cui stiamo giocando in questo modo. La speranza è che troveremo presto la soluzione”.

LA CRONACA IN BREVE
PRIMO SET
Eccheli sceglie Orduna-Grozer, Galassi e Beretta centrali, Dzavoronok e Davyskiba bande e Federici libero. Cuttini risponde con Zimmermann in diagonale con Weber, Vitelli e Canella al centro, Petrov e Bottolo schiacciatori e Gottardo libero. Break Padova con Petrov, 4-3, ma Monza aggancia e sorpassa con un filotto di quattro punti firmato Dzavoronok e Grozer (ace), 6-4. I monzesi continuano a spingere con Dzavoronok e Beretta, ma Padova tiene il passo con Bottolo ed il muro di Zimmermann su Davyskiba: 9-7. Davyskiba risponde per due volte a Bottolo e Monza mette la freccia, 12-9, ma l’errore di Dzavoronok ed il lampo di Petrov fanno segnare il 13-13 ed Eccheli chiama time-out. Con l’ottimo turno in battuta di Zimmermann la Kioene sorpassa, 14-13, ma Grozer è pronto a pareggiare per i rossoblù, 14-14, innescando così una fase di equilibrio fino al 18-18. E’ nuovamente la Kioene ad essere più lesta nel trovare il break, con Bottolo e Weber a segno per il 20-18. Un Weber scatenato guida la Kioene al 22-20, Dzavoronok tiene vivi i padroni di casa (22-21), ma Bottolo spinge bene per gli ospiti,23-21, ed Eccheli chiama time-out. Bottolo risponde a Dzavoronok, poi un errore a testa di Weber e Grozer premia Padova, vincente 25-23 il primo gioco.

SECONDO SET
Stessi sestetti in campo. Equilibrio nel prologo interrotto dal break monzese guidato dal turno in battuta di Dzavoronok, 4-2. Davyskiba sale in cattedra e mette a segno due giocate favolose, spingendo i suoi sull’8-4 e Cuttini ferma il gioco. Dentro Gaggini per Federici in difesa, poi fiammata di Dzavoronok a consolidare il vantaggio dei suoi, 10-5. Bottolo e l’ace di Petrov avvicinano i veneti (10-7), poi ancora ace per i veneti da parte di Vitelli e meno due Padova, 11-9. I monzesi tornano a martellare bene dai nove metri e soprattutto in attacco, con un super Grozer, autore di due punti su tre, a guidare i suoi al 14-9. Ace di Dzavoronok dopo il primo tempo di Beretta ed il mani fuori di Grozer: 17-11 Vero Volley e time-out Cuttini. Due errori di Bottolo e due muri di Davyskiba valgono il 22-12. Cuttini cambia tutto, inserendo Zoppellari per Zimmermann, Loeppky per Petrov e Schiro per Weber. Due primi tempi di Galassi regalano il gioco alla Vero Volley, 25-14.

TERZO SET
Loeppky confemato per Petrov, poi stessi interpreti. Filotto di tre punti dei patavini (3-0) ad aprire il terzo parziale ed Eccheli chiama time-out. Alla ripresa del gioco Monza ricuce lo strappo e passa avanti con un superlativo Dzavoronok dai nove metri (anche un ace per lui), 4-3 ed è Cuttini a chiamare a raccolta i suoi. Ancora ace di Dzavoronok per il 5-3 Vero Volley, ma Padova torna forte con Weber, bravo prima a pareggiare i conti (6-6) e poi a portare i suoi avanti con due ace di fila (9-7). Ancora un Weber devastante per Padova, con tre giocate consecutive, a valere il 13-10 Padova. Dentro Grozdanov per Beretta, ma Bottolo e Weber continuano ad andare a segno, 15-11. Weber ancora determinante tra attacco e battuta (anche due ace per lui) e la Kioene allunga 22-13. Il muro di Galassi su Canella e la giocata di Dzavoronok scuotono per un attimo i rossoblù, 23-16, ma l’errore di Grozer e la giocata di Zimmermann chiudono il set 25-17 per Padova.

QUARTO SET
Grozdanov in campo per Monza unica novità rispetto agli starting seven del precedente parziale. Equilibrio iniziale (3-3), poi ancora break di Padova con Bottolo e Weber (ace), 6-4 ed Eccheli chiama time-out. Muro di Grozdanov su Bottolo dopo la diagonale di Grozer, poi muro di Grozer su Weber ed è sorpasso Vero Volley, 8-7. Punto a punto di grande intensità fino al 10-10, poi break monzese con Grozer e Dzavoronok, rimontato dai veneti con Weber e Loeppky (ace), 13-12. Controsorpasso monzese con Grozer e Dzavoronok (ace), 15-13, con Padova che torna a contatto complice qualche errore brianzolo, 15-15. Punto a punto fino al 19-19, con qualche sbavatura per parte dai nove metri, poi ace di Dzavoronok dopo il primo tempo di Galassi e Monza allunga 22-20, costringendo Cuttini al time-out. Grozer a bersaglio per due volte e la Vero Volley si aggiudica il parziale 25-22.

TIE-BREAK
Punto a punto nel prologo (2-2), poi break Padova con Weber, 4-2. Bottolo e Weber trascinano la Kioene, 6-4, Grozdanov e l’errore dei veneti valgono il pari Monza, 6-6. Vero Volley col turbo grazie al muro a uno di Grozdanov su Bottolo e lombardi avanti 8-6 al cambio di campo. Ace di Bottolo dopo la fiammata di Weber a valere il sorpasso veneto, 9-8. I lombardi pareggiano con Dzavoronok (11-11), Padova rimette la testa avanti con Weber e l’errore di Davyskiba (13-11) ed Eccheli chiama la pausa. Grozer non sbaglia dopo una giocata vincente di Padova, poi errore di Galassi in battuta e vittoria per gli ospiti 3-2.

Giò Antonelli – +39 3498879385
Ufficio Stampa – Consorzio Vero Volley

Articoli correlati:

  1. Superlega> La Vero Volley Monza torna a vincere: Padova espugnata 3-2
  2. Superlega> Cuore Vero Volley Monza: Padova battuta 3-2
  3. Superlega> Mercoledì in campo per la Vero Volley Monza: all’Arena arriva Padova
  4. Superlega> Buon ritmo per la Vero Volley Monza nell’allenamento congiunto con Padova
  5. Superlega> La Vero Volley Monza batte Padova al quinto

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002