B2F> Promoball: Abnegazione e carattere non bastano per piegare capolista e malasorte

Promoball 0

Piadena 3

(15-25, 25-27, 12-25)

Promoball: Malvicini 2, Salvetti 4, Basalari 4, Buiatti 8, Bertoletti (L), Miljojkovic 1, Ferrari 6, Bergamaschi, Sandrini 10. Ne: Piantoni, Zampedri, Conti, Cherubini, Susio. All. Nibbio.

Volley Piadena: Andreani ne, Guerreschi, A. Mulas 2, Vidi 12, Nicoli 1, Micheline ne, Dalpedri 14, Feroldi 11, Bonardi ne, Montagnani (L), N. Mulas ne, Bulla 7, Castellini 15. All. Marini.

Arbitri: Toldo, Fossi

Note: durata set: 22′, 33′, 22′

Promoball: 4 battute punto e 4 errori. 60% positività in ricezione, 24% prf e 7 errori. 22% in attacco e 9 errori, 5 muri punto.

Piadena: 7 battute punto e 9 errori, 37% positività in ricezione, 22% prf e 4 errori, 40% in attacco e 8 errori, 9 muri punto.

Gussaso. Avversaria difficile e sorte avversa. Sono questi gli ingredienti del sabato sera da mal di testa per la Promoball Sanitars Gussago che nella gara casalinga contro Piadena, valida per la settima giornata di campionato, cede 3-0 alla capolista, e deve fare i conti anche con la malasorte. Malasorte che, già in settimana aveva colpito le tigri, estromettendo dai giochi Piantoni.

Avvio. La gara contro le cremonesi nemmeno inizia e già è indigesta, perché nelle fasi di riscaldamento si fa male Susio che è costretta a rinunciare alla partita. Per il match, coach Nibbio si affida allora al sestetto composto da Malvicini al paleggio incrociata a Miljojkovic, Ferrari e Basalari sono le centrali, mentre in banda ci sono Salvetti e Buiatti, e a presidiare la seconda linea il libero Bertoletti. Nei primi scambi la Sanitars Gussago regge bene l’impatto e tiene testa alla quotata ospite, costringendola a un punto a punto che regge fino a quota 6, poi Piadena infila il primo break, così, con le sue sotto 11-7, coach Nibbio ferma il gioco. Lo stop però poco può, perché le avversarie continuano a martellare e prendono un margine (10-16) che le biancorosse, pur volenterose, non riescono a colmare. E neppure il secondo time out sul 13-20 sortisce effetto, tanto che Piadena si porta sul 1-0 con un parziale di 25-15.

Secondo set. Altra storia quella del periodo che segue che, però, si apre ancora in maniera avversa alla Promoball schierata con Sandrini (già subentrata sul finale di set precedente) al posto di Buiatti. Durante i primi scambi, sul 7-6 per le ospiti, è Miljojkovic a farsi male e a dover lasciare il campo per un problema al ginocchio, con il suo posto che viene preso da Buiatti. Potrebbe essere il colpo psicologico del ko, invece, la reazione delle tigri è da applausi. Con le unghie e con i denti, la Sanitars Gussago cerca di stare attaccata a Piadena: Ferrari mette giù un primo tempo impeccabile e il sestetto si carica, al punto che è l’allenatore avversario ad appellarsi al tempo per cercare di arginare la rincorsa bresciana. Tutto inutile, però, perché le biancorosse spingono e agganciano a quota 20, poi scivolano di nuovo, ma di nuovo riprendono le ospiti, Salvetti segna d’astuzia un ventritreesimo punto meraviglioso, e a seguire la frazione di gara si protrae ai vantaggi. A farla propria, per 25-27, purtroppo è Piadena che si spiana così ulteriormente la strada.

Finale. Nel terzo set la Promoball non dura che per il primo spicchio (5-5), poi la capolista alza la voce e corre via verso i tre punti che arrivano presto e con ampio margine. Il parziale, infatti, si chiude 12-25.

Il commento. «Al di là del risultato – è rammaricato coach Giorgio Nibbio – perdere tre atlete in un colpo solo come Piantoni, Susio e Miljojkovic è una bella botta, bravissime chi le ha sostituite, ma mi sarebbe piaciuto giocare questa gara alla pari contro una squadra molto forte. Faccio i complimenti a loro, ma complimenti anche a noi, alle mie atlete che hanno cercato di portar via il secondo set, peccato non esserci riusciti, però più di così oggi non potevamo fare, perché eravamo veramente in condizioni molto disastrose. Pensiamo alla prossima partita, sperando di riuscire a recuperare qualche giocatrice».

Prossimo turno. Sabato 4 dicembre, alle 20.30, Re/Max Intermedia-Promoball Sanitas Gussago, via Mazzini, Medole.

La classifica: Piadena* 20, Peschiera 18, Zoobautique-Davis Mn 12, Marzola Trento*, Volley Belladelli 11, Re/Max Intermedia* 10, Arco Riva 9, Promoball Gussago 6, P0licura Lagaris Tn 5, Polriva* 3, Vidata 0.

*una partita in più

Ufficio stampa Promoball

Articoli correlati:

  1. B2F> Grinta e determinazione non bastano per la Promoball
  2. B2F> Promoball: La trasferta in terra veneta dalla capolista, si chiude con una sconfitta.
  3. CF> Promoball Bienno, vittoria di carattere con la capolista
  4. B2F> Promoball non fa sconti, l’esordio casalingo è da 3 punti!
  5. B2F> Promoball: Nello scontro diretto è Arco ad andare a bersaglio

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002