CEV Champions League: spettacolo Vero Volley Monza, Mulhouse battuta 3-0

Monzesi determinate contro la ben organizzata squadra francese, superata però con una prova da favola in tutti i fondamentali. Alla prima casalnga in Champions League arriva quindi un bel successo. Davyskiba: “Serata fantastica”.

Vero Volley MONZA – ASPTT MULHOUSE VB 3-0 (25-20, 25-17, 25-12)
Vero Volley MONZA: Stysiak 6, Van Hecke 13, Orro 2, Danesi 11, Davyskiba 17, Candi 5, Parrocchiale (L), Lazovic 1, Boldini, Bole, Zakchaiou 1, Negretti (L). Non entrate: Gennari, Moretto. All. Gaspari.
ASPTT Mulhouse VB: Viggars 1, Van Avermaet 4, Drewniok 6, Haak 6, Olinga-andela 2, Coneo 4, Soldner (L), Jaegy, Novakovic, Vanjak 2, Lamprousi, Kastner 1. All. Salvagni.
Arbitri: Dobrev Dobromir, Miklosic Sanja

Durata set: 26′, 25′, 21′. Tot. 1h12′

NOTE

Vero Volley MONZA: battute vincenti 4, battute sbagliate 8, muri 9, errori 23, attacco 54%
ASPTT Mulhouse VB: battute vincenti 1, battute sbagliate 4, muri 3, errori 19, attacco 25%

Impianto: Arena di Monza

MVP: Anna Davyskiba (Vero Volley Monza)

Spettatori: 2071

MONZA, 8 DICEMBRE 2021 – La Vero Volle Monza si regala una notte da sogno nella prima uscita casalinga della storia in CEV Champions League. Davanti ad una favolosa cornice di pubblico presente all’Arena di Monza, la formazione guidata da Marco Gaspari si impone, con un rotondo 3-0, sulle francesi dell’ASPTT Mulhouse, dirette concorrenti per un posto ai quarti di finale e vincenti nella prima uscita contro le finlandesi del Salo. Serviva una grande prova e così alla fine è stato, perchè Danesi e compagne spingono forte fin dalle prime battute del primo set, indirizzato subito sui giusti binari grazie alle fiammate di una strepitosa Davyskiba (MVP con 17 punti, 2 ace e 2 muri con il 54% in attacco) e le puntuali giocate di Danesi (11 punti, di cui 3 muri ed il 70% in attacco), Van Hecke e Stysiak. Mulhouse tenta di rientrare, appoggiandosi a qualche assolo di Drewniok e Haak, senza però riuscire ad incidere in modo efficace in fase offensiva (solo il 25% in attacco a fine gara) e soprattutto con continuità. Vinto il primo set, Monza non si ferma e continua a macinare punti e gioco a partire dal servizio: le battute di Candi nel secondo parziale e di una straordinaria Lazovic nel terzo, in cui la Vero Volley si permette anche il lusso di firmare un filotto di 11 punti consecutivi, agevolano il muro-difesa delle italiane (9 contro i 3 delle francesi), spegnendo il tentativo di rientro di una generosa Mulhouse. Sia per Monza che per le francesi il 2021 di CEV Champions League proseguirà: le italiane ospiteranno le finlandesi di Salo il 21 dicembre, mentre la squadra di Salvagni riceverà in casa il VakifBank il 22.

LE DICHIARAZIONI POST PARTITA
Anna Davyskiba (Vero Volley Monza): “Stasera siamo state perfette in tutti i fondamentali, comportandoci da squadra in ogni momento e spingendo in maniera precisa e costante fin dall’inizio. Mulhouse ha sofferto i nostri turni in battuta e la nostra intensità nel muro-difesa. Sicuramente l’abbiamo preparata bene grazie al nostro coach e al nostro staff e questo ci ha permesso di poterci portare a casa questo prezioso successo. E’ stato fantastico vincere davanti ai nostri tifosi: una serata super per noi”.
Magdalena Stysiak (Vero Volley Monza): “E’ stata una serata da sogno. Merito di questo pubblico favoloso che ha fatto la differenza. Ora speriamo di replicare questa prestazione anche contro Salo: sulla carta siamo favorite ma loro giocano a pallavolo. Sono molto contenta della mia squadra, non solo per questa partita ma in generale. Siamo fortissime”.

LA CRONACA IN BREVE
PRIMO SET
Gaspari sceglie Orro in diagonale con Van Hecke, Danesi e Candi al centro, Stysiak e Davyskiba schiacciatrici e Parrocchiale libero. Salvagni risponde con Viggars in diagonale con Drewniok, Van Avermaet e Olinga-Andela centrali, Coneo e Haak bande e Soldner libero. Break Mulhouse con Haak, 2-0, prontamente recuperato dalle lombarde con Danesi e Stysiak, 2-2. Due giocate di Davyskiba, un muro di Candi su Viggars e l’ace di Danesi valgono la fuga Vero Volley, 7-3 e Salvagni chiama time-out. Alla ripresa del gioco prosegue il momento sì delle rosablù, complice anche qualche sbavatura delle francesi (10-5), ma Mulhouse accorcia con Haak e l’ace di Viggars, 11-7. Dentro Lazovic per Stysiak, con le monzesi che difendono bene e contrattaccano con lucidità. Primo tempo e muro di Danesi su Drewniok, intervallati da un bel mani e fuori di Van Hecke, ed è 15-9 Vero Volley e time-out Salvagni. Rientra Stysiak per Lazovic e Haak martella bene da posto quattro, riportando sotto le sue (18-14). Vanjak per Coneo è la carta che si gioca Salvagni, poi Drewniok non sbaglia (20-16), ma Davyskiba con due lampi (pipe e muro su Drewniok) spinge Monza sul 22-16. Drewniok in lungolinea e Van Avermaet con il muro su Stysiak avvicinano nuovamente Mulhouse, 22-19, e Gaspari chiama time-out. Davyskiba scatenata in attacco, errore in battuta di Vanjak, finta vincente di Orro ed è 25-20 Monza.

SECONDO SET
Kastner per Viggars unica novità in campo. Monza scappa sul 3-1 con Van Hecke e Davyskiba, Mulhouse insegue con Drewniok e Coneo (6-4). Sul turno in battuta di Candi, però, le lombarde incrementano 8-4 con Danesi (muro su Drewniok). Le francesi ricambiano quando al servizio ci va Kastner, capace di mettere in difficoltà la ricezione delle italiane e guidare le sue al pari (8-8). Gaspari ferma il gioco e, al ritorno in campo, arriva subito il break delle sue con Stysiak e Davyskiba, 13-11. Ancora Davyskiba protagonista di un ace dopo le buone giocate di Van Hecke e Danesi e Salvagni chiama a raccolta le sue sul 15-12 per Monza. Van Avermaet dal centro interrompe il filotto Vero Volley, ma Stysiak (attacco vincente e muro su Drewniok) e Orro spingono le padrone di casa sul 18-13. Novakovic, entrata per Drewniok, scuote per un attimo Mulhouse, 19-15, ma Monza torna a fare la voce grossa con Danesi (super a muro e anche in attacco), Davyskiba, portandosi sul 21-16. Due assoli di Van Hecke regalano il set-point alla Vero Volley, brava ad aggiudicarsi il parziale con un pallonetto millimetrico di Davyskiba, 25-17.

TERZO SET
Torna Viggars in regia per Kastner tra le fila di Mulhouse, che schiera anche Lamprousi al centro per Olinda-Andelo e Vanjak per Coneo. Punto a punto iniziale, 3-3, poi break Vero Volley Monza con Van Hecke, 6-4, mantenuto con costanza grazie a Davyskiba, 7-5 e 9-7. Le ospiti approfittano delle poche sbavature delle padrone di casa per rimanere incollate, 9-8, poi però arrivano il primo tempo vincente di Danesi ed il muro di Davyskiba su Drewniok, grazie anche all’ottimo turno in battuta di Lazovic, a valere il 14-10 per le italiane, costringendo Salvagni al time-out. Muro di Van Hecke su Haak, che poi spara out regalando il 16-10 alle rosablù. Prosegue il turno in battuta di Lazovic, protagonista anche di un grande ace che coincide con il 19-10 Monza e Salvagni chiama ancora time-out. Dentro anche Negretti per Parrocchiale: Danesi a bersaglio dal centro, Davyskiba dal lato ed è 22-10 Vero Volley. Coneo interrompe il filotto rosablù (23-12), ma Monza gestisce il vantaggio e vola sul 24-12. C’è spazio anche per l’esordio in CEV Champions League di Elisa Bole, che va al servizio e agevola il muro di Zakchaiou su Coneo: 25-12 e 3-0 Vero Volley.

Giò Antonelli – +39 3498879385
Ufficio Stampa – Consorzio Vero Volley

Articoli correlati:

  1. Champions> Mercoledì da leoni per la Vero Volley Monza: all’Arena arriva Mulhouse
  2. Champions> La Vero Volley Monza parte forte ma poi si arrende al VakifBank
  3. Superlega> La Vero Volley Monza dà spettacolo all’Arena: Piacenza battuta 3-0
  4. CEV Champions League: la Vero Volley Monza è pronta all’esordio
  5. SuperLega> Vero Volley Monza spettacolo all’Arena: Ravenna battuta 3-1

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002