CEV Champions League: Igor Gorgonzola Novara e A. Carraro Imoco Conegliano impegnate in trasferta

Giovedì di CEV Champions League per Igor Gorgonzola Novara e A. Carraro Imoco Volley Conegliano. Dopo il rotondo successo della Vero Volley Monza ai danni del LP Salo nella Pool B, tocca ora alle altre due formazioni italiane impegnate nella massima competizione europea cercare il successo contro le rispettive avversarie. Novara, impegnata nel Girone C, affronterà alle ore 17 la Dinamo Mosca in terra russa, mentre un’ora dopo le pantere trevigiane saranno in scena in Polonia contro il Grupa Azoty Chemik Police: entrambe le sfide saranno trasmesse in diretta streaming su Discovery+ con telecronaca in italiano.
Dopo due giornate di CEV Champions League Volley, Igor Gorgonzola Novara e Dinamo Mosca sono appaiate con un ruolino di due vittorie ciascuna. Per il club azzurro è la prima partita di sempre di Champions League in Russia: l’unico precedente “sovietico” per la Igor è infatti un match di Cev Cup del 2014 a Krasnodar. Quattro invece i precedenti novaresi con le formazioni russe: doppio k.o. nel 2014-2015 in Cev Cup contro la Dinamo Krasnodar e doppio successo invece nella passata stagione contro la Dinamo Kazan. Nell’altro match valido per il terzo turno del girone, vittoria del THY Istanbul in casa contro le ceche del Liberec.

Così Stefano Lavarini, allenatore Igor Gorgonzola Novara, in vista del big match di Champions League: “La Dinamo Mosca è una squadra molto fisica, di conseguenza non mi aspetto una partita complicata dal punto di vista tattico ma sicuramente difficile dal punto di vista tecnico. Questo perché loro hanno una altezza di colpi e di muro importante, che può mettere in difficoltà qualsiasi squadra. Noi dovremo essere bravi a mettere in campo tutte quelle che sono le nostre abilità sul piano tecnico e tattico, tenendo alta la qualità della difesa ma anche del primo tocco in fase di cambio palla, cosa che ci permetterebbe di dare velocità al gioco di attacco e di rendere la vita difficile al loro muro”.

Sul versante Conegliano, la Netto Arena di Stettino si prevede gremita (capienza 5000 persone) per l’arrivo delle Pantere campionesse d’Europa. Anche questa sfida sarà uno scontro al vertice, perchè dopo i primi due turni l’A. Carraro Imoco Conegliano e il Grupa Azoty Chemik Police sono entrambe in testa con 6 punti (2 vittorie, 0 sconfitte). Un’ex per parte, la capitana dell’A.Carraro Imoco Joanna Wolosz, polacca, regista del Chemik dal 2015 al 2017 prima di approdare a Conegliano, mentre l’opposta del Police Jovana Brakocevic (serba, ma sposata e residente a Treviso) ha vestito per breve tempo la maglia gialloblù nel 2016. E’ la terza sfida nella storia della Champions tra le due formazioni, con una vittoria per parte nella fase a gironi del 2016/17 (3-2 per le Pantere in Polonia, 3-2 per il Chemik di Wolosz al Palaverde). Per il Chemik Police è la 8° annata in Champions, migliori risultato il quarto posto nel 2015. Arbitri del match Dobrov (Bul) e Kovar (Cze).

“La sconfitta alla finale del Mondiale non è stata facile da digerire, ma ora ripartiamo con la Champions” afferma Daniele Santarelli, allenatore dell’A. Carraro Imoco Conegliano. “Teniamo troppo a questa manifestazione per poter permetterci di guardare indietro, dobbiamo resettare tutto e concentrarci esclusivamente sulla partita di domani in Polonia perchè noi e il Police ci giocheremo con tutta probabilità il primo posto nel girone e quindi i due scontri diretti saranno fondamentali. Tornare in campo subito dopo il Mondiale, anche se il dispendio di energie la scorsa settimana è stato molto importante, ci offre subito la possibilità di riscatto e ieri nel primo allenamento dopo Ankara ho visto bene la squadra, determinata e concentrata nonostante il tour de force di Ankara. Abbiamo voglia di ripartire bene, ma sappiamo che sarà una partita difficile. Il Police ha giocatrici importanti, alcune come Brakocevic (per un breve tempo nel 2016 anche giocatrice delle Pantere) o Kakolewska le conosciamo bene, ed esprime una pallavolo veloce ed equilibrata, con intensità e potenza. Non sarà una partita facile, ci sarà anche tanto pubblico perchè è una partita per loro molto attesa e sappiamo quanto importante e seguita sia la pallavolo in Polonia. Conto sulla voglia di riscatto delle ragazze per fare una bella prestazione e portare a casa un risultato fondamentale in prospettiva primato del girone.”

DIRETTA TV
Tutte le gare della CEV Champions League Volley 2022 sono disponibili, in diretta e on-demand, su Discovery+, la piattaforma OTT del gruppo Discovery, con commento in italiano.

CEV CHAMPIONS LEAGUE VOLLEY 2022
I RISULTATI E IL PROGRAMMA DELLA TERZA GIORNATA
POOL B (Diretta Discovery +)
Vero Volley MONZA – LP Salo 3-0 (25-13, 25-23, 25-14)
ASPTT MULHOUSE VB – VakifBank ISTANBUL 22/12 – 19:00
POOL C (Diretta Discovery +)
THY Istanbul – VK Dukla LIBEREC 3-0 (25-18, 25-15, 25-22)
Dinamo MOSCOW – Igor Gorgonzola Novara 23/12 – 17:00
POOL E (Diretta Discovery +)
ZOK UB – Fatum NYIREGYHAZAG 22/12 – 18:00
Grupa Azoty Chemik POLICE – A. Carraro Imoco CONEGLIANO 23/12 – 18:00

LE CLASSIFICHE
POOL B
Vakifbank ISTANBUL 6 (2-0)
Vero Volley MONZA 6 (2-1)
ASPTT MULHOUSE VB 3 (1-1)
LP SALO 0 (0-3)
POOL C
Igor Gorgonzola NOVARA 6 (2-0)
Dinamo MOSCOW 5 (2-0)
THY ISTANBUL 4 (1-2)
VK Dukla LIBEREC 0 (0-3)
POOL E
A. Carraro Imoco CONEGLIANO 6 (2-0)
Grupa Azoty Chemik POLICE 6 (2-0)
ZOK UB 0 (0-2)
Fatum NYIREGYHAZA 0 (0-2)

Lega Femminile

Articoli correlati:

  1. CEV Champions League Volley: Igor Gorgonzola Novara, Vero Volley Monza e A. Carraro Imoco Conegliano in campo
  2. CEV Champions League: tutto facile in Ungheria per l’A.Carraro Imoco Conegliano
  3. CEV Volleyball Champions League: sabato a Berlino Igor Gorgonzola Novara e Imoco Volley Conegliano di fronte per il trono Europeo.
  4. CEV Champions League Volley 2021: doppietta Igor Gorgonzola Novara
  5. Champions League Volley 2021: la Igor Gorgonzola Novara ospita le gare di andata della Pool E.

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002