Superlega> Una Vero Volley Monza tutta muscoli espugna Taranto al tie-break

La squadra di Eccheli riacciuffa per due volte i pugliesi, bravi ad andare avanti nel primo e terzo set, portandosi a casa due punti d’oro e l’ottava perla stagionale. Beretta: “Successo importante”.

Gioella Prisma Taranto – Vero Volley Monza 2-3 (25-22, 23-25, 25-19, 19-25, 10-15)
Gioella Prisma Taranto: Falaschi 6, De Barros Ferreira 18, Di Martino 10, Sabbi 22, Randazzo 20, Alletti 8, Pochini (L), Dosanjh 0, Laurenzano (L), Stefani 1, Gironi 1. N.E. Freimanis. All. Di Pinto
Vero Volley Monza: Orduna 0, Karyagin 1, Beretta 8, Davyskiba 22, Dzavoronok 32, Galassi 2, Galliani 0, Katic 10, Gaggini (L), Grozdanov 3. N.E. Calligaro. All. Eccheli.

Arbitri: Caretti Stefano, Zavater Marco

Durata set: 29′, 30′, 31′, 28′, 18′. Tot. 2h16′

NOTE

Gioella Prisma Taranto: battute vincenti 6, battute sbagliate 18, muri 7, errori 28, attacco 54%
Vero Volley Monza: battute vincenti 5, battute sbagliate 8, muri 5, errori 15, attacco 62%

Impianto: PalaMazzola di Taranto

Spettatori: 227

MVP: Donovan Dzavoronok (Vero Volley Monza)

TARANTO, 5 GENNAIO 2022 – Torna il sorriso in casa Vero Volley Monza. Nell’anticipo della terza giornata di ritorno della SuperLega Credem Banca 21-22 i monzesi espugnano il PalaMazzola di Taranto superando 3-2, in rimonta, i padroni di casa della Gioiella Prisma. Grande cuore e tanta lucidità nelle fasi calde del match sono le qualità con cui Monza si è imposta sull’ispirata formazione di casa, guidata nel primo e terzo parziale, entrambi vinti grazie a delle fughe nelle fasi iniziali di gioco, dalle bordate di Randazzo e Sabbi. I monzesi, senza Grozer e Federici (out per i postumi del vaccino), soffrono il servizio dei padroni di casa, bravissimi anche in difesa, trovando dal secondo set nella ricezione di Katic, preferito ad uno spento Karyagin, e nelle accelerazioni di Davyskiba e Dzavoronok le armi per arginare l’avanzata dei pugliesi. Vinto il secondo set e soprattutto il quarto, Monza ha saputo appoggiarsi anche all’entusiasmo, ritrovando di conseguenza la pallavolo frizzante ed efficace delle giornate migliori. Ad agevolare la correlazione muro-difesa sia un Beretta in grande spolvero (per lui un grande lavoro a muro e tanta precisione dai nove metri) e un Grozdanov molto concentrato che, entrato al posto di Galassi, ha saputo fare male in attacco e contenere i tentativi di offensiva di Joao Rafael. La firma dell’ottavo successo stagionale monzese è stata però possibile anche grazie alla lucida regia di Orduna, alle ottime difese di Gaggini e ad uno straordinario Dzavoronok (MVP con 32 punti, di cui 3 ace e 1 muro con il 65% in attacco).

LE DICHIARAZIONI POST PARTITA
Thomas Beretta (Vero Volley Monza): “E’ stata una partita tosta. Taranto ha dimostrato ancora una volta, come successo nelle ultime uscite casalinghe, di essere in grande forma. Per noi è un successo prezioso. Con le assenze che abbiamo avuto dobbiamo ancora trovare la nostra identità e stasera, caratterialmente, abbiamo fatto un passo in avanti. Serviva una vittoria per il morale ed il fatto di averla raggiunta con questa intensità l’ha resa ancora più importante. Da qui in poi dobbiamo continuare a fare punti, raggiungere vittorie e migliorare ulteriormente”.

LA CRONACA IN BREVE
PRIMO SET
Di Pinto sceglie Falaschi in diagonale con Sabbi, Alletti e Di Martino al centro, Randazzo e Joao Rafael in banda e Laurenzano libero. Eccheli sceglie Orduna in regia, Davyskiba opposto, Beretta e Galassi al centro, Dzavoronok e Karyagin schiacciatori e Gagagini libero. Taranto spinge bene dal centro con Alletti e dal lato con Randazzo, i monzesi si fanno sentire con Dzavoronok, 5-5. Il primo break lo firmano i pugliesi con Randazzo e l’errore di Dzavoronok, 7-5, tenendo il vantaggio con Sabbi (8-6). Eccheli cambia Karyagin con Katic, bravo ad andare subito a segno tenendo in corsa i suoi, 10-8, ma Taranto torna a martellare bene sia in attacco che dai nove metri, costringendo Eccheli al time-out sul 12-8 per i padroni di casa. Mani e fuori di Dzavoronok dopo la fiammata di Davyskiba ad accendere i monzesi (14-11), bravi ad accorciare ulteriormente dopo la battuta vincente di Dzavoronok, 15-13 e Di Pinto chiama la pausa. Pipe vincente di Randazzo a rispondere alla buona giocata centrale di Beretta, ma il muro di Joao Rafael fa registrare il 19-15 Gioiella Prisma. Davyskiba a segno per la rincorsa Vero Volley, 20-17, ma Randazzo continua ad andare a bersaglio con regolarità, 21-17. Con il muro di Di Martino su Dzavoronok Taranto continua a macinare punti (22-17), ma Galassi, Dzavoronok e Davyskiba tengono vivi i rossoblù, 22-20. Mani e fuori di Sabbi (24-21), pallonetto vincente di Davyskiba (24-22), ma il primo tempo di Alletti chiude il primo set per Taranto, 25-22.

SECONDO SET
Katic confermato per Karyagin tra le fila di Monza unica novità in campo. Subito break Taranto con il muro di Sabbi su Orduna dopo il pallonetto di Randazzo, 3-1. Dzavoronok e Katic guidano la Vero Volley al sorpasso, 5-4, ma i pugliesi controsorpassano con Joao Rafael e Randazzo, 7-5. Con generosità e determinazione i rossoblù pareggiano i conti, risolvendo con Dzavoronok delle azioni lunghe e combattute, 8-8, ma c’è ancora una volta Sabbi a trainare Taranto al più due, 11-9. Un importante mani-out di Davyskiba ed il successivo errore di Joao Rafael coincide una breve fase di parità, 11-11, perché la Gioiella Prisma torna subito avanti con Sabbi, 14-12. Falaschi dal centro consolida il break dei pugliesi, 16-14, ma i monzesi agganciano con Davyskiba e l’errore di Sabbi, 16-16. La Vero Volley è brava a tornare avanti con il muro vincente di Davyskiba su Sabbi (18-17), e a scappare con l’ace di Davyskiba, 20-18 e Di Pinto chiama time-out. Con Gironi in battuta Taranto pareggia i conti (slash di Randazzo) ed Eccheli chiama a raccolta i suoi (20-20). Punto a punto fino al 23-23, poi bel lampo di Katic e primo tempo di Beretta a regalare il gioco a Monza, 25-23.

TERZO SET
Stessi sestetti di inizio secondo set e break Taranto 5-2 con il muro di Alletti su Dzavoronok ed il diagonale vincente di Sabbi. Eccheli chiama time-out ma, alla ripresa del gioco, Joao Rafael (muro su Dzavoronok) e Di Martino allungano 7-3 per i pugliesi. Falaschi gioca bene con i suoi centrali, complice una ottima ricezione dei suoi, e la Gioiella Prisma si porta sul 10-5, con Eccheli che chiama nuovamente la pausa. Beretta dal centro interrompe il filotto pugliese (10-6), ma Randazzo e Sabbi schiacciano bene: 12-6. Ci pensa Dzavoronok, però, con due preziosismi (attacco vincente ed ace) a far rientrare in corsa i suoi (14-10) e Di Pinto chiama time-out. I pugliesi riallungano con Joao Rafael (16-10), ma i monzesi non mollano, accorciando nuovamente con Davyskiba (16-12). Azioni lunghe e combattute accompagnano il gioco sul 20-14 Taranto (Sabbi a segno in diagonale), con i monzesi che però continuano a rincorrere con Dzavoronok, 20-15. Dzavoronok risponde a Randazzo, Davyskiba lo imita bene con una giocata da favola (22-18) e Di Pinto chiama a raccolta i suoi. Il lob di Davyskiba non basta a riaprire il parziale, perché l’errore di Galassi dai nove metri e l’ace di Falaschi chiudono il terzo set, 25-19.

QUARTO SET
Grozdanov per Galassi è la novità di un parziale che si apre in equilibrio (2-2). Katic e Dzavoronok (ace) piazzano il break Vero Volley, 4-2, e Di Pinto chiama time-out. Parità Gioella Prisma con Sabbi (4-4), bravo poi a murare Katic e a piazzare l’ace dell’8-5 per i suoi. Con pazienza e lucidità la Vero Volley acciuffa la parità con Dzavoronok e Grozdanov, sull’ottimo turno in battuta di Beretta, e passa avanti con l’errore di Randazzo, 11-10. Arriva un prezioso più tre dei monzesi con Dzavoronok e Davyskiba (ace), 14-11, ma Sabbi è sempre pronto a schiacciare bene per i pugliesi (15-13). Dzavoronok martella fortissimo per i lombardi con due pipe fantastiche, 19-14, Joao Rafael e Randazzo però gli rispondono subito (19-16). Errore di Sabbi, pallonetto delizioso di Dzavoronok, sempre sul preciso turno in battuta di Beretta, ed è 22-17 Vero Volley. Finale tutto Vero Volley, capace di chiudere il gioco 25-19 con Grozdanov e Dzavoronok.

TIE-BREAK
Stessi giocatori in campo e punto a punto iniziale (3-3). Primo tempo vincente di Grozdanov, errore di Randazzo, pipe di Dzavoronok e muro di Katic su Sabbi a valere il più quattro Vero Volley, 7-3. Un Dzavoronok devastante, grazie anche alle ottime difese dei suoi compagni, ed il muro di Beretta su Alletti fa registrare il 10-4 rossoblù ed il time-out Di Pinto. Finale tutto Vero Volley, brava a non disperdere il vantaggio e conquistare set, 15-10, e gara 3-2.

Giò Antonelli – +39 3498879385
Ufficio Stampa – Consorzio Vero Volley

Articoli correlati:

  1. Superlega> Vero Volley Monza di forza: Taranto superata 3-0
  2. Superlega> Vero Volley Monza in trasferta a Taranto per incontrare la Gioiella Prisma
  3. Superlega> La Vero Volley Monza ospita la Gioiella Prisma Taranto all’Arena
  4. Superlega> La Vero Volley Monza espugna il Palayamamay battendo al tie-break Milano
  5. Superlega> La Vero Volley Monza continua a vincere: Cisterna superata 3-1

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002